10°

22°

Arte-Cultura

Corteo regale da Parma a Vienna

Corteo regale da Parma a Vienna
Ricevi gratis le news
0

 Nel piccolo quanto interessante museo di Villabassa in val Pusteria c'è per i parmigiani una piacevolissima sorpresa: il ricordo del passaggio e della sosta di Isabella di Borbone, figlia del duca di Parma don Filippo, che stava recandosi a Vienna per sposare l’arciduca Giuseppe d’Asburgo Lorena, futuro imperatore del Sacro Romano Impero.

 Era il 22 settembre 1760 e gli abitanti di Niederdorff (in italiano Villabassa) assistevano stupefatti all’arrivo del regale corteggio, partito da Parma sabato 13 e composto da ben 180 persone. A testimonianza dell’evento sono rimasti tre dipinti: i ritratti della diciannovenne Isabella e del suo sposo coetaneo e un’immagine della sfarzosa carrozza in legno intagliato e dorato nella quale sedevano l’Infanta e la sua Maggiordoma Maggiore, Contessa vedova di Erdodi, scortata da  eleganti paggi con spada e picca. 
Il ritratto della nuova Arciduchessa d’Austria è una copia di quello, ufficiale, eseguito nel 1758 da Jean Marc Nattier, oggi conservato a Vienna.Isabella Maria Luisa Antonietta Giuseppina Giovanna Domenica Ferdinanda Saveria era nata a Madrid il 31 dicembre 1741, figlia del ventunenne principe spagnolo Filippo e della quattordicenne principessa Luisa Elisabetta, primogenita di Luigi XV. La rigidissima etichetta che vigeva nella corte spagnola, dove dominava la regina Elisabetta Farnese moglie di Filippo V, spegneva presto la vivacità di Luisa Elisabetta che riversava tutto il suo affetto sulla figlia Isabella; e il legame tra loro resterà sempre strettissimo, anche perché il rapporto matrimoniale dei genitori era piuttosto faticato e gelido e forse questa situazione influirà sulla concezione negativa che Isabella aveva degli uomini.
 In un libro scritto dopo il matrimonio osserva: «L'uomo è un animale inutile, non sa far altro che il male, spazientirsi, imbrogliare le cose più lineari. Gli uomini sono solo capaci di amare se stessi». Nel 1748 in seguito al Trattato di Aquisgrana il ducato di Parma, Piacenza e Guastalla veniva assegnato a don Filippo di Borbone, secondogenito di Elisabetta Farnese, che giungeva a Parma con molti artisti e artigiani francesi. La moglie e la figlia lasciavano Madrid per raggiungere Parma e durante il viaggio si fermavano alcuni mesi a Versailles alla Corte di Luigi XV dove si respirava un’atmosfera diversa rispetto a Madrid, più colta e ricercata, che lasciava il segno sulla giovane Isabella. 
La cultura francese avrà un ruolo importante nella corte parmense in quanto come istitutori di don Ferdinando venivano chiamati Condillac e Keralio della cui lezione approfitterà Isabella che a 17 anni scriveva un libro di oltre 500 pagine intitolato «Commentari politici e militari».Alta, sinuosa, con una carnagione bianchissima, gli occhi neri e pungenti, le mani affusolate, la sua bellezza incantava coloro che l’avvicinavano e scoprivano pure le altre sue doti culturali, la profonda conoscenza della filosofia e della teologia, l’amore per la musica (suonava il violino) e la pittura: allieva del Baldrighi, nel 1759 donava all’Accademia il suo dipinto «La carità romana» (oggi nella Galleria Nazionale) e la giovane che aiuta il padre ha i suoi stessi occhi neri e penetranti.
 Nel 1759 moriva la madre, recatasi a Versailles, e questo la prostrava profondamente, acuendo la sua tendenza alla malinconia, che il matrimonio non alleviava nonostante le premurose attenzioni del marito, della suocera e di tutta la corte, colpita dalle sue qualità. Lo sposalizio con l’arciduca Giuseppe, come era usanza, veniva celebrato in due tempi: prima le nozze per procura a Parma e poi la cerimonia ufficiale a Vienna.
 Nella capitale del ducato mercoledì 3 settembre giungeva, accolto coi massimi onori, il Principe di Lichtenstein quale rappresentante dello sposo, e alla sera nel Reale Teatro si rappresentava «Le Feste d’Imeneo», scritta appositamente dal Frugoni e musicata dal Traetta. Domenica 7 nel Duomo riccamente addobbato veniva celebrata la solenne cerimonia. Il sabato seguente, salutata dai colpi di cannone, partiva la «Nostra Reale Arciduchessa» che giungeva a Vienna il 6 ottobre come ci informa la «Relazione» stampata a Parma nella Stamperia di Filippo Carmignani.
 Il serenissimo sposo dava la mano a Sua Altezza Reale l’Arciduchessa quando scendeva dalla carrozza ed entravano insieme nella chiesa dei padri Agostiniani Scalzi accolti dal Nunzio Pontificio che dava la benedizione nuziale. A Palazzo si teneva un sontuoso banchetto con un nuovo vasellame d’oro. Nozze splendide quanto sfortunate. Isabella brillava a corte per bellezza e intelligenza ma dai suoi scritti emerge il suo pessimismo e solo con la cognata Maria Cristina riusciva a sciogliere il suo animo, i suoi sentimenti. Nel 1762 nasceva la prima figlia Maria Teresa (che morirà a 8 anni) seguita nel '63 da Maria Cristina, morta durante il parto; pochi giorni dopo, il 27 novembre, anche Isabella, appena ventiduenne, si spegneva, colpita dal vaiolo. 
Un colpo terribile per il marito che non la dimenticherà mai; visiterà Parma nel giugno del '69 per l’annuncio delle nozze di sua sorella Maria Amalia col duca don Ferdinando. In ricordo della visita in piazza Garibaldi veniva eretta la Colonna dell’amicizia, disegnata dal Petitot.
PIER PAOLO MENDOGNI
 
 
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tino attore hard? L'ennesima proposta arriva via Twitter dalla pornostar

storie di ex

Tino attore hard? L'ennesima proposta arriva via Twitter da una pornostar

Primo evento ufficiale per il principe Harry e la fidanzata

gossip reale

Primo evento ufficiale per il principe Harry e la fidanzata Foto

Rolling Stones: gli highlander del rock

Il concerto

Stones: immortali! (Jagger canta in italiano)(Le polemiche)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Tetti in eternit nell'ex fornace di Felegara: la paura dei cittadini

Allarme

Tetti in eternit nell'ex fornace di Felegara: la paura dei cittadini

Furto

Ennesimo raid al centro diurno Fiordaliso

boretto

La sorella di Bebe Brown: «Ancora troppi misteri sulla sua morte»

Sabato 7 ottobre il funerale

L'INTERVISTA

Tajani: «Candidarmi? No, il mio posto è a Bruxelles»

CANTIERI

Tangenziale Sud di Fidenza: iniziati i lavori

FIDENZA

Uova contro le vetrine dei negozi

COLORNO

Ponte inagibile e treni insufficienti

Volontariato

Assistenza pubblica, numeri da record

FACCIA A FACCIA

Ateneo al voto, candidati a confronto

CARABINIERI

Entrano i ladri, donna finge di dormire per paura di violenze: arrestato 32enne di Sorbolo Video

Arrestato a Reggio Emilia un albanese che abita nel paese della Bassa. I due complici sono riusciti a fuggire

2commenti

COLLECCHIO

Gli agenti fermano un camionista ubriaco e scoprono una storia di sfruttamento 

Un 48enne romeno è stato multato e gli è stata ritirata la patente. Lavora in condizioni molto dure e per pochi soldi per un'agenzia intestata a un italiano

4commenti

Tuttaparma

Portinerie e portinai di un tempo

1commento

COMUNE

Sauro Fontanesi è il nuovo delegato alla Sicurezza del Comune

Fontanesi lascerà il comando della Municipale di Castelnovo Monti. Il suo ruolo: affiancherà l'assessore nella gestione degli interventi

2commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

San Leonardo: furto al centro diurno, nel laboratorio dei disabili

Le anticipazioni della Gazzetta di Parma di domani

tg parma

San Michele Tiorre, trasferiti da Parma i primi 8 migranti Video

4commenti

Via Burla

Rissa fra detenuti, agente ferito a Parma. Il Sappe: "Carcere praticamente in mano ai detenuti"

Il sindacato Sappe ribadisce i problemi di organico della polizia penitenziaria

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La piccola vittoria di una grande Merkel

di Paolo Ferrandi

CONTROLLI

Autovelox, autodetector, speedcheck: la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

CARABINIERI

'Ndrangheta, maxi-operazione in Lombardia: anche un sindaco fra i 27 arrestati

PIACENZA

Colpita da un ramo tagliato dal marito: muore una 70enne

SPORT

serie B

Verso la Salernitana: il Parma già al lavoro a Collecchio Video

RUGBY

Zebre nella storia: prima squadra italiana a vincere in Sudafrica Le foto

SOCIETA'

Fisco

Spesometro: una settimana di proroga

russia

Fermata una coppia di cannibali: resti umani nel frigo

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery