19°

Arte-Cultura

«Pen Club», conto alla rovescia

«Pen Club», conto alla rovescia
0
Venti edizioni del premio Pen Club italiano: una specie di traguardo giustamente e ambiziosamente raggiunto, non v'è dubbio, con passione, tenacia e vero amore per la letteratura: cose molto rare in un Paese come il nostro dove l'inganno s'annida anche dietro le più innocenti virtù. Lassù, nel castello di Compiano ogni anno si celebra un rito antico e nuovo in pari tempo e il Pen Club di casa nostra officia il rito al quale, quest'anno, prendono parte i cinque scrittori finalisti individuati dai soci del sodalizio internazionale in Manlio Cancogni, Maurizio Cucchi, Michela Murgia, Luca Ricolfi e Andrea Vitali. Vincono i libri, ma ovviamente vincono anche gli autori e una delle caratteristiche del premio è proprio questa: di saper proporre un'ampia gamma di testi e idee che attraversano gran parte del territorio letterario italiano del momento, senza preclusioni di sorta. 
Esempio sopra ogni altro singolarissimo è quello che vede tra i finalisti Manlio Cancogni, classe 1916 vivacissimo novantaquattrenne, con la raccolta di racconti «La sorpresa» (Elliot edizioni) composti fra il '36 e il '93, una vera e propria «lezione» di narrativa che ha nella struttura a incastri una delle maggiori suggestioni poetiche del post-realismo italiano. Lucio Lami, responsabile del premio e presidente onorario del Pen Club italiano e Sebastiano Grasso attuale presidente, sono giustamente orgogliosi della struttura che dirigono: un premio voluto dagli scrittori per gli scrittori, lontano da ogni meccanismo ricattatorio e inattaccabile da parte dei potentati editoriali e giornalistici del momento. «Noi - afferma Lami - siamo estranei a quel mondo che usa i premio letterari come operazioni pubblicitarie pagate dal contribuente». Di questa caratterizzazione emblematica danno testimonianza la poesia di Cucchi e il saggio sociologico di Ricolfi. Cucchi è la poesia di oggi,  tradizione e profonda contemplazione interiore poste sull'orizzonte degli eventi tra la «pietà che ci insegue» e la «tenerezza bambina» del nostro oggi. Così come le «Vite pulviscolari» (Mondadori) riempiono l'umanesimo che cerchiamo di non avvilire. E Luca Ricolfi in «Il sacco del Nord» (Guerrini & Associati) riesamina la «contabilità» e il «reddito» della Nazione nel legame fra il Nord e il Sud in nome della giustizia territoriale: altro aspetto della nostra storia che il Pen considera e segnala. Con «Accabadora» (Einaudi) Michela Murgia sposta l'interesse dei lettori sul tema antico della vita e della morte nella sua Sardegna terra di misteri e di leggende che riaffiorano periodicamente nel tessuto letterario italiano con la potenza dei riti e dei miti che invocano, per il malato, la buona morte. Densa e umanamente sconvolgente la letteratura isolana in tal senso, si sa, ma la Murgia aggiunge a modo suo un elemento riflessivo convincente che è curiosamente connesso, sia pure solo in parte, con il racconto di Andrea Vitali «La mamma del sole» (Garzanti) quinto finalista del Pen 2010. La figura e le indagini che Vitali affida al brigadiere sardo Mannu scoprono tutto un mondo di sospetti e misteri che nelle due donne, Maria e Velia, si infittisce, si schiude, e si rabbuia di nuovo, dando alle vicende quel carattere di storia vissuta e sofferta che è una delle maggiori risultanze letterarie dell'universo realistico di Vitali. Anche qui, dunque, «vite pulviscolari», cioè una frequentazione appassionata dei piccoli mondi dentro i quali le nostre esistenze trovano il coraggio delle loro abitudini e dei loro destini. Dunque, se è vero che il Pen «è un premio senza pressioni estranee ai valori culturali», come affermava Lami nell'intervista al nostro giornale dello scorso giugno, è anche vero che riesce a suggerire un agile ventaglio di argomenti che gli altri premi non possono offrire legati come sono alle particolari esigenze dei generi letterari. Il Pen propone, invece, giudizi di merito e non giudizi semplicemente orientati sulla natura dei racconti o delle poesie. Del resto, le venti edizioni della manifestazione che si tiene nella piccola corte di Compiano affacciata sulla verde valle del Ceno, stanno lì a testimoniare del fascino e della trasparenza che il premio del Pen Club italiano assicura e garantisce ogni anno con puntuale e lodevole tenacia.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il sabato sera al Colle: sorrisi e...bellezze

feste e giovani

Il sabato sera al Colle: sorrisi e...bellezze Gallery

"Kim Kardashian ha la cellulite": è bufera, 100mila fan la abbandonano

gossip

"Kim Kardashian ha la cellulite": è bufera, 100mila fan la abbandonano Foto

3commenti

caclio donne

spagna

Le ragazze che fanno la storia: hanno stravinto il campionato dei maschi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

Lealtrenotizie

Teramo-Parma

lega pro

Parma ancora a secco di gol (tante occasioni), rischia: è 0-0 a Teramo   Foto

Frattali: "Parata decisiva? Era ora". Scavone: "Il mio gol? Era regolare" (Video: le interviste) - Le altre partite (Pordenone e Padova hanno perso)

INCIDENTE

Gli amici sotto choc per la morte di Andrea: "Endurista dal cuore generoso"

Paura a bedonia

Ventenne cade con la moto: arrivano il soccorso alpino e l'elisoccorso

promozione

Festa Pallavicino: è promosso in Eccellenza Gallery

politica

Primarie Pd: in Emilia Romagna alle 17 hanno votato in 163.899. Le foto di Parma

In Italia, al voto 1,5 milioni. Voto sospeso a Gela e Nardò


roccabianca

Ritrovato il 50enne scomparso: era al Pronto soccorso

sorbolo

Filmate le gare in scooter a mezzanotte. Il sindaco: "Ora convochiamo i genitori" Video

2commenti

musica e cultura

A Parma l'opera scende in piazza (per riqualificare l'Oltretorrente)

L'idea di una soprano islandese

1commento

elezioni

Ecco la nuova squadra di Pizzarotti

4commenti

Via Volturno

Nuova spaccata in una panetteria

social

Le sigle "rock" del salsese Copelli diventano virali

Laminam

Incontro tra cittadini e Comitato «L'aria del Borgo»

gazzareporter

Borgo Guazzo, cronache dalla discarica.....

1commento

Traversetolo

Il sindaco sposta il comizio del 1°Maggio: il Pd insorge

2commenti

Ragazzola

Un comitato per «proteggere» il ponte sul Po

Alimentare

Parmacotto, previsti 60 milioni di ricavi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Perché ci sono sempre meno preti

EDITORIALE

Gli assassini impuniti e lo Stato impotente

di Paola Guatelli

3commenti

ITALIA/MONDO

milano

Pirata della strada tradito da una telefonata a casa: "Sono in ospedale"

BOLZANO

Alpinismo: Ueli Steck muore sull'Everest

WEEKEND

meteo

Weekend col sole. Ma il 1° maggio è "ballerino" Le previsioni

il disco

Caravan, i 45 anni di Waterloo Lily

SPORT

serie a

"Buu" razzisti a Cagliari: Muntari abbandona il campo Gallery

formula 1

Gp di Russia: vince la Mercedes (di Bottas.) Le due Ferrari sul podio

MOTORI

Economia

E' Fiesta l'auto piu' venduta d'Europa Video

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche

1commento