21°

Arte-Cultura

Esce autobiografia di Natascha Kampusch

Esce autobiografia di Natascha Kampusch
0

In un libro di 288 pagine, Natascha Kampusch racconta il martirio della sua prigionia, da quando il 2 marzo 1998 fu sequestrata da un maniaco all’età di 10 anni sulla strada di scuola a Strasshof, presso Vienna, fino a quando riuscì a liberarsi, otto anni e mezzo dopo, il 23 agosto 2006. Un racconto raccapricciante d’una bambina che diventa donna senza mai essere adolescente, segregata in condizioni di schiavitù, vittima di violenze, abusi e vessazioni fisiche e psichiche di ogni genere. «3.096 giorni», è il titolo dell’autobiografia che esce mercoledì presso la casa tedesca List Verlag. Il giorno dopo Natascha lo presenta al pubblico a Vienna e leggerà alcune pagine ma non firmerà le copie: massicce le misure di sicurezza, nessuna domanda sarà autorizzata, nessuna agevolazione per la stampa, come sottolineato dai promotori.
Si preannuncia un successo da bestseller: la prima edizione uscirà in 50.000 copie, un record assoluto. Già oggi era al quarto posto delle ordinazioni sul sito amazon.de. Da giorni la stampa austriaca ne parla e oggi diversi tabloid avevano interviste esclusive. Stasera Natascha sarà ospite della prima rete tedesca Ard al noto talk-show di Reinhold Beckmann. Anche il Daily Mail pubblica oggi dettagli terrificanti del suo inferno: ad esempio che il suo aguzzino – Wolfgang Priklopil, suicidatosi lo stesso giorno della sua fuga – la picchiava fino a 200 volte la settimana, che dormiva ammanettato a lei, o che l'aveva anche costretta a radersi la testa e fare le pulizie di casa seminuda.
Dalla stampa austriaca emerge che Natascha, oggi 22/enne, viveva nel terrore della violenza ma anche di essere abbandonata e di morire dimenticata nella cella: uno spazio di 3x4 metri alto 1,6, sigillato con una porta blindata. Un luogo «freddo, umido, disgustoso». Se il carnerfice fosse scomparso «sarei rimasta sepolta lì come un faraone egiziano», scrive nel libro. A ogni tentativo di liberarsi o di chiamare la polizia seguivano pestaggi brutali e tentativi di strozzarla. Priklopil l'ha violentata innumerevoli volte, le ha fatto patire la fame per fiaccare la sua volontà e le ha cambiato il nome per privarla della sua identità: Bibiana si chiamava nella cella.
Fatto, questo, che però l’ha aiutata a sopravvivere perchè si ripeteva che tutte quelle cose orrende non capitavano a lei, Natascha, ma all’altra, a Bibiana. Priklopil voleva sentirsi onnipotente: le dava ordini col megafono intimandole di «obbedire» e aveva preteso anche che lo chiamasse «maestro» o «padrone», ma lei si rifiutò. Era maniaco dell’igiene: le aveva vietato di piangere perchè non voleva le sporcasse le mattonelle e quando lei ebbe le prime mestruazioni uscì di senno nel terrore che facesse macchie. La faceva pulire sempre: a casa sua e anche in altri tre appartamenti che aveva a Vienna. Nel suo stesso interesse cercava di vedere in lui non solo il carnefice, e che lui non si sentisse troppo criminale nel timore che, altrimenti, la spirale della violenza sarebbe degenerata e uscita da ogni controllo. Col tempo, dai 14-15 anni Natascha si fece sempre più coraggiosa e ribatteva. In una delle uscite per le pulizie, il 23 agosto 2006, doveva pulirgli l’auto in giardino: Natascha, ormai 18.enne, coglie la chance e fugge. «Scappai tanto velocemente quanto i piedi mi consentivano».n Da allora è tornata libera e cerca, anche con l’aiuto dei media e ora del libro, di trovare un pò di normalità. Nel 2012 uscirà anche un film di Bernd Eicheinger ispirato alla sua storia. Dopo la sua liberazione, Natascha aveva annunciato molti progetti umanitari inclusa una sua Fondazione. Finora, a parte una grossa donazione alle vittime di Josef Fritzl, il padre- mostro incestuoso, non è accaduto molto: coi diritti del libro e del film, forse i progetti prenderanno quota.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cuoco perfetto, chiuse le iscrizioni

tg parma

"Cuoco perfetto", boom di richieste: chiuse in anticipo le iscrizioni Video

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Highlander: San Patrick's

Pgn

Highlander: San Patrick's, le foto della festa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI Fotogallery

Giornate di primavera: domenica si visita l'Università

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

11commenti

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

3commenti

polizia

Emergenza furti: razzia di vestiti nella notte allo Spip Video

PARMA CALCIO

Intitolato a Tito Mistrali il campo da calcio di via Taro

Esordì nel 1925. Era il bomber con la "retina"

1commento

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Formaggio

La grana del grana

Sentenza

Multa ingiusta. E stavolta è Equitalia che deve pagare

2commenti

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

9commenti

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

sport

Alberto Scotti presidente nazionale dei Veterani dello sport

Medicina

L'osteopatia nella cura della endometriosi

Da uno studio fatto a Parma nuove speranze per combattere una malattia che colpisce il 10% della donne in età fertile

Testimonianza

Bloccata in coda in A1: "Ho spento la macchina, attesa senza fine"

6commenti

Autostrada

Auto sbanda in A1: muore un 53enne, traffico in tilt per ore Video

Diversi chilometri di coda anche tra Fidenza e Fiorenzuola verso Milano a causa di un altro incidente

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

1commento

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

Treviso

Il giudice girerà armato: "Lo Stato non c'è, devo difendermi"

4commenti

WEEKEND

FOODBLOGGER

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella secondo Eleonora Rubaltelli

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

tv parma

La ricetta di D'Aversa "Dobbiamo metterci più cattiveria" Video

Formula 1

Ferrari in prima fila, ma la pole è di Hamilton

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»