21°

31°

Arte-Cultura

Esce autobiografia di Natascha Kampusch

Esce autobiografia di Natascha Kampusch
Ricevi gratis le news
0

In un libro di 288 pagine, Natascha Kampusch racconta il martirio della sua prigionia, da quando il 2 marzo 1998 fu sequestrata da un maniaco all’età di 10 anni sulla strada di scuola a Strasshof, presso Vienna, fino a quando riuscì a liberarsi, otto anni e mezzo dopo, il 23 agosto 2006. Un racconto raccapricciante d’una bambina che diventa donna senza mai essere adolescente, segregata in condizioni di schiavitù, vittima di violenze, abusi e vessazioni fisiche e psichiche di ogni genere. «3.096 giorni», è il titolo dell’autobiografia che esce mercoledì presso la casa tedesca List Verlag. Il giorno dopo Natascha lo presenta al pubblico a Vienna e leggerà alcune pagine ma non firmerà le copie: massicce le misure di sicurezza, nessuna domanda sarà autorizzata, nessuna agevolazione per la stampa, come sottolineato dai promotori.
Si preannuncia un successo da bestseller: la prima edizione uscirà in 50.000 copie, un record assoluto. Già oggi era al quarto posto delle ordinazioni sul sito amazon.de. Da giorni la stampa austriaca ne parla e oggi diversi tabloid avevano interviste esclusive. Stasera Natascha sarà ospite della prima rete tedesca Ard al noto talk-show di Reinhold Beckmann. Anche il Daily Mail pubblica oggi dettagli terrificanti del suo inferno: ad esempio che il suo aguzzino – Wolfgang Priklopil, suicidatosi lo stesso giorno della sua fuga – la picchiava fino a 200 volte la settimana, che dormiva ammanettato a lei, o che l'aveva anche costretta a radersi la testa e fare le pulizie di casa seminuda.
Dalla stampa austriaca emerge che Natascha, oggi 22/enne, viveva nel terrore della violenza ma anche di essere abbandonata e di morire dimenticata nella cella: uno spazio di 3x4 metri alto 1,6, sigillato con una porta blindata. Un luogo «freddo, umido, disgustoso». Se il carnerfice fosse scomparso «sarei rimasta sepolta lì come un faraone egiziano», scrive nel libro. A ogni tentativo di liberarsi o di chiamare la polizia seguivano pestaggi brutali e tentativi di strozzarla. Priklopil l'ha violentata innumerevoli volte, le ha fatto patire la fame per fiaccare la sua volontà e le ha cambiato il nome per privarla della sua identità: Bibiana si chiamava nella cella.
Fatto, questo, che però l’ha aiutata a sopravvivere perchè si ripeteva che tutte quelle cose orrende non capitavano a lei, Natascha, ma all’altra, a Bibiana. Priklopil voleva sentirsi onnipotente: le dava ordini col megafono intimandole di «obbedire» e aveva preteso anche che lo chiamasse «maestro» o «padrone», ma lei si rifiutò. Era maniaco dell’igiene: le aveva vietato di piangere perchè non voleva le sporcasse le mattonelle e quando lei ebbe le prime mestruazioni uscì di senno nel terrore che facesse macchie. La faceva pulire sempre: a casa sua e anche in altri tre appartamenti che aveva a Vienna. Nel suo stesso interesse cercava di vedere in lui non solo il carnefice, e che lui non si sentisse troppo criminale nel timore che, altrimenti, la spirale della violenza sarebbe degenerata e uscita da ogni controllo. Col tempo, dai 14-15 anni Natascha si fece sempre più coraggiosa e ribatteva. In una delle uscite per le pulizie, il 23 agosto 2006, doveva pulirgli l’auto in giardino: Natascha, ormai 18.enne, coglie la chance e fugge. «Scappai tanto velocemente quanto i piedi mi consentivano».n Da allora è tornata libera e cerca, anche con l’aiuto dei media e ora del libro, di trovare un pò di normalità. Nel 2012 uscirà anche un film di Bernd Eicheinger ispirato alla sua storia. Dopo la sua liberazione, Natascha aveva annunciato molti progetti umanitari inclusa una sua Fondazione. Finora, a parte una grossa donazione alle vittime di Josef Fritzl, il padre- mostro incestuoso, non è accaduto molto: coi diritti del libro e del film, forse i progetti prenderanno quota.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Lutto

Morto Maurizio Carra

Teatro

E' morta l'attrice Tania Rochetta

tg parma

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana Video

amichevole

Finisce uno a uno la sfida fra Parma e Empoli

Al Tardini segna Evacuo su rigore. Risponde Donnarumma

METEO

Temporali, vento e caldo domani in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Barcellona, i testimoni parmigiani raccontano l'orrore

Il vicecaporedattore Stefano Pileri anticipa i servizi della Gazzetta di domani

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

fontevivo

Nuovo guasto e allagamenti, il sindaco Fiazza: "Chiederemo risarcimento" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Due italiani tra le vittime. Bruno ucciso per proteggere i figli. Caccia a Moussa

Turku

Attacco in Finlandia: un morto e 8 feriti

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti