22°

Arte-Cultura

Parma urban center rilancia la sfida

Parma urban center rilancia la sfida
Ricevi gratis le news
0

Una piccola impresa collettiva nata dentro la scuola e affermatasi in città grazie all’impegno ed alla forza di volontà di molti; al sostegno delle istituzioni locali, alla collaborazione di enti pubblici e privati, Ordini e Collegi professionali ed all’entusiasmo di tanti nostri ex studenti neolaureati».

Dario Costi spiega così il  Parma Urban Center, che presiede. Nato due anni fa dall’idea di quattro giovani docenti delle Facoltà di Architettura e Ingegneria e di alcuni loro collaboratori per  proporre a Parma un luogo di riflessione e di dibattito e una serie di momenti di confronto su molti temi oggi cruciali. Una presenza che ha ora anche una sede importante nell'ex chiesa di San Quirino e un ricco calendario di appuntamenti. «Innanzitutto abbiamo avviato una serie di rassegne: Energia è un tavolo permanente di confronto sulla sostenibilità che mette in discussione luoghi comuni e false piste e Architettura italiana contemporanea 2010 è una prima esperienza di incontri sull’architettura contemporanea con progettisti e critici. Gli esiti sono assolutamente incoraggianti e nel 2011 il titolo sarà Architettura della crisi e sarà integrata da una mostra di progetti. Abbiamo poi già dal 2008 avviato due grandi “campagne” di valorizzazione di patrimoni della città poco conosciuti: quella condivisa con lo Csac di studio e di valorizzazione del loro Archivio Nervi e quella su Niccolò Bettoli, architetto di corte che disegna nell’Ottocento i monumenti della città e stabilisce le regole della trasformazione del suo tessuto. «Cantiere Nervi: la costruzione di un identità» è un'iniziativa di ricerca che richiama studiosi da tutto il mondo. I due momenti principali saranno il convegno internazionale che si terrà il prossimo novembre e la seguente mostra sugli stadi che  Nervi ha progettato per tutta la sua carriera. Su Bettoli, l’amico e collega Carlo Mambriani sta coordinando un Comitato scientifico internazionale con il quale svolgere un lavoro sistematico di analisi degli archivi che porterà il Neoclassico della nostra città ad un pubblico ed ad una considerazione storico-critica di livello europeo».
Quanto all'ex oratorio di San Quirino,  Costi parla di «una sfida che ci ha molto appassionato ed una proposta da subito accolta e sostenuta dall’amministrazione comunale. Riaprire alla città un’architettura dimenticata e riattivarla come luogo di confronto e di incontro per la città stessa. Pensiamo che sarà una grande emozione per i parmigiani entrare, magari per la prima volta all’interno di questo straordinario spazio centrale ed al di sotto della sua cupola ellittica. L’autore, Edelberto dalla Nave ha progettato anche, tra l'altro, San Tiburzio e il coro dei cavalieri in Steccata, e dovrebbe essere al pari di Nicolò Bettoli rivalutato o anche solo fatto conoscere alla cultura italiana e europea. Sarebbe un’altra bella occasione per dare valore alla nostra città…. San Quirino è luogo della storia in cui il tempo ha lasciato segni importanti: uno spazio in alcuni punti interrotto e attraversato da crepe che, anche grazie agli affreschi in buone condizioni ed alle statue ancora presenti nelle nicchie, assume uno straordinario fascino di “rovina” che consideriamo assolutamente contemporaneo».
L’allestimento dello spazio espositivo prende atto di questa qualità dell’architettura abbandonata e si limita a prendere una distanza dal perimetro con la disposizione di un diaframma di vetri. che Parma Urban Center ha lavorato a ogni aspetto del cantiere e dell’allestimento gratuitamente e che la collaborazione con il Comune è stata davvero buona se siamo riusciti ad aprire uno spazio espositivo e conferenze in neanche cinque mesi....». La mostra inaugurale è stata  Parma 2020. Un confronto a più voci verso il nuovo Psc.  La mostra riapre, dopo la pausa di Agosto, per tutto il mese di settembre.  «Quando l’Assessore Manfredi ci ha proposto di presentare il nuovo strumento urbanistico in corso di elaborazione abbiamo subito pensato di dare spazio e rafforzare, già dall’impostazione della mostra, un confronto che era già avviato in città. Abbiamo così affiancato all’analisi ed agli indirizzi programmatici dei progettisti del nuovo Psc  alcuni contributi autonomi e coordinati da parte dell’Ordine degli Architetti, da parte dell’Ordine degli Ingegneri e da parte nostra. L’esito è un lavoro collettivo che diventerà lo sfondo per dibattiti e discussioni ai quali invitiamo tutti a partecipare».
 Ma ora fra i nuovi obiettivi ci sono soprattutto le Guide di architettura della città e del territorio:  «E' l'obiettivo che forse sentiamo più necessario per la città.  Uno strumento che Parma, per la vocazione culturale e per il tipo di turismo che attira non può permettersi di non avere. Abbiamo già raccolto applausi e lettere di sostegno. Attendiamo le prime risorse per partire...».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Marino Perani

Marino Perani

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

PARMA

Furto alla ditta "Mef" di strada del Paullo: è il secondo in 8 giorni 

Bottino da quantificare

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

13commenti

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

ALIMENTARE

Torna il "World Pasta Day", San Paolo è la "capitale". E il 25 ottobre, pastici aperti anche a Parma

Aidepi presenta la Giornata mondiale del 25 ottobre

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 9

IL CASO

Parchi, bagni «vietati» ai disabili

BORGOTARO

Venturi: «Punto nascita, chiusura inevitabile»

1commento

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

rapimento

Alfano: "Liberato in Nigeria don Maurizio Pallù"

OMICIDI

Morto il serial killer delle donne di Bolzano

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

FOTOGRAFIA

Percezione e realtà negli scatti di Volumnia Fontana

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»