Arte-Cultura

Parma urban center rilancia la sfida

Parma urban center rilancia la sfida
0

Una piccola impresa collettiva nata dentro la scuola e affermatasi in città grazie all’impegno ed alla forza di volontà di molti; al sostegno delle istituzioni locali, alla collaborazione di enti pubblici e privati, Ordini e Collegi professionali ed all’entusiasmo di tanti nostri ex studenti neolaureati».

Dario Costi spiega così il  Parma Urban Center, che presiede. Nato due anni fa dall’idea di quattro giovani docenti delle Facoltà di Architettura e Ingegneria e di alcuni loro collaboratori per  proporre a Parma un luogo di riflessione e di dibattito e una serie di momenti di confronto su molti temi oggi cruciali. Una presenza che ha ora anche una sede importante nell'ex chiesa di San Quirino e un ricco calendario di appuntamenti. «Innanzitutto abbiamo avviato una serie di rassegne: Energia è un tavolo permanente di confronto sulla sostenibilità che mette in discussione luoghi comuni e false piste e Architettura italiana contemporanea 2010 è una prima esperienza di incontri sull’architettura contemporanea con progettisti e critici. Gli esiti sono assolutamente incoraggianti e nel 2011 il titolo sarà Architettura della crisi e sarà integrata da una mostra di progetti. Abbiamo poi già dal 2008 avviato due grandi “campagne” di valorizzazione di patrimoni della città poco conosciuti: quella condivisa con lo Csac di studio e di valorizzazione del loro Archivio Nervi e quella su Niccolò Bettoli, architetto di corte che disegna nell’Ottocento i monumenti della città e stabilisce le regole della trasformazione del suo tessuto. «Cantiere Nervi: la costruzione di un identità» è un'iniziativa di ricerca che richiama studiosi da tutto il mondo. I due momenti principali saranno il convegno internazionale che si terrà il prossimo novembre e la seguente mostra sugli stadi che  Nervi ha progettato per tutta la sua carriera. Su Bettoli, l’amico e collega Carlo Mambriani sta coordinando un Comitato scientifico internazionale con il quale svolgere un lavoro sistematico di analisi degli archivi che porterà il Neoclassico della nostra città ad un pubblico ed ad una considerazione storico-critica di livello europeo».
Quanto all'ex oratorio di San Quirino,  Costi parla di «una sfida che ci ha molto appassionato ed una proposta da subito accolta e sostenuta dall’amministrazione comunale. Riaprire alla città un’architettura dimenticata e riattivarla come luogo di confronto e di incontro per la città stessa. Pensiamo che sarà una grande emozione per i parmigiani entrare, magari per la prima volta all’interno di questo straordinario spazio centrale ed al di sotto della sua cupola ellittica. L’autore, Edelberto dalla Nave ha progettato anche, tra l'altro, San Tiburzio e il coro dei cavalieri in Steccata, e dovrebbe essere al pari di Nicolò Bettoli rivalutato o anche solo fatto conoscere alla cultura italiana e europea. Sarebbe un’altra bella occasione per dare valore alla nostra città…. San Quirino è luogo della storia in cui il tempo ha lasciato segni importanti: uno spazio in alcuni punti interrotto e attraversato da crepe che, anche grazie agli affreschi in buone condizioni ed alle statue ancora presenti nelle nicchie, assume uno straordinario fascino di “rovina” che consideriamo assolutamente contemporaneo».
L’allestimento dello spazio espositivo prende atto di questa qualità dell’architettura abbandonata e si limita a prendere una distanza dal perimetro con la disposizione di un diaframma di vetri. che Parma Urban Center ha lavorato a ogni aspetto del cantiere e dell’allestimento gratuitamente e che la collaborazione con il Comune è stata davvero buona se siamo riusciti ad aprire uno spazio espositivo e conferenze in neanche cinque mesi....». La mostra inaugurale è stata  Parma 2020. Un confronto a più voci verso il nuovo Psc.  La mostra riapre, dopo la pausa di Agosto, per tutto il mese di settembre.  «Quando l’Assessore Manfredi ci ha proposto di presentare il nuovo strumento urbanistico in corso di elaborazione abbiamo subito pensato di dare spazio e rafforzare, già dall’impostazione della mostra, un confronto che era già avviato in città. Abbiamo così affiancato all’analisi ed agli indirizzi programmatici dei progettisti del nuovo Psc  alcuni contributi autonomi e coordinati da parte dell’Ordine degli Architetti, da parte dell’Ordine degli Ingegneri e da parte nostra. L’esito è un lavoro collettivo che diventerà lo sfondo per dibattiti e discussioni ai quali invitiamo tutti a partecipare».
 Ma ora fra i nuovi obiettivi ci sono soprattutto le Guide di architettura della città e del territorio:  «E' l'obiettivo che forse sentiamo più necessario per la città.  Uno strumento che Parma, per la vocazione culturale e per il tipo di turismo che attira non può permettersi di non avere. Abbiamo già raccolto applausi e lettere di sostegno. Attendiamo le prime risorse per partire...».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

giudice sportivo

Due giornate a Lucarelli, ci sarà per il derby

Tifosi, lancio di bottiglie: 2.500 euro di multa

1commento

paura

La bimba resta a terra, il treno parte con la mamma

La "bimba" è stata accudita da un'agente della Polfer

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

13commenti

salso

L'ultimo, commovente, saluto al giovane Lorenzo

I funerali del 15enne prematuramente scomparso

Parma

Calci e pugni alla moglie per anni: condannato

4commenti

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

Duri esami in inglese e tedesco e tecniche innovative in Svizzera: ecco l'esperienza di una 28enne di Roccabianca

1commento

feste

Prove di illuminazione dell'albero di Natale in piazza Gallery

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

SOCIETA'

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

musica

La canzone di Natale di Radio Dj. Torna Elio e...c'è Valentino Video

SPORT

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)