13°

23°

Arte-Cultura

Colori della vita e del lavoro

Colori della vita e del lavoro
Ricevi gratis le news
0

 Stefania Provinciali

La Fondazione Magnani Rocca di Mamiano di Traversetolo celebra Renato Guttuso (1911- 1987) in vista del centenario della nascita con la mostra «Guttuso: passione e realtà», a cura di Stefano Roffi, tesa ad attraversare le tematiche artistiche di un protagonista, seppur discusso, del Novecento ed insieme quelle umane che lo legarono al fine e colto collezionista Luigi Magnani. Nella casa-museo di Mamiano due oli «Natura morta con pianoforte» del '47 e «Anna Maria» del 62, e due disegni danno idealmente il via al percorso che si apre al pubblico sabato 11 settembre e che presenta opere fondamentali dell’attività artistica del maestro di Bagheria, comprese alcune celebri icone come «La spiaggia», di cui nella collezione Magnani si trova uno studio a matita, «Comizio», «Spes contra spem», e «Caffè Greco», prestato dal Museo Thyssen-Bornemisza di Madrid. Sessantacinque fra dipinti e disegni testimoniano di Guttuso il momento formativo, all’inizio degli anni trenta, il sentito realismo che lo renderà artefice del dibattito fra astrazione e figurazione tra gli anni Quaranta e il Cinquanta del secolo scorso, fino a toccare quel realismo espressionista ben delineato in opere di forte impatto sociale e il vitalismo rinnovato dell’ultima stagione di un uomo che aveva un’idea forte della funzione dell’arte nella società, una concezione che oltrepassava le mura dello studio; al di fuori, dentro o contro i movimenti artistici, spesso polemista, sanguigno e colto. Un artista dal realismo concreto che, come scriveva Alberto Moravia, raffigurato da Guttuso in un celebre ritratto, era spinto da «un certo ansioso e sensuale accanimento ad afferrare la realtà nelle sue più segrete e inconfessabili risorse», non solo nei celebri nudi femminili ma anche in tutti gli aspetti di una società interpretata attraverso il lavoro e l’impegno sociale, le sofferenze e le tensioni, non solo nei dipinti ma anche negli scritti. Lui che in politica e in amore sapeva trasmettere una passione viscerale, offrendo spunti frequenti ai rotocalchi, seppe sviluppare amicizia e feconda collaborazione, con scrittori come Moravia, scultori come Manzù che gli dedicò il monumento funebre di Bagheria dove è sepolto, musicisti come Nono, poeti come Pasolini, Montale, Neruda grandi maestri della pittura come Picasso, Sutherland. In mostra i ritratti di Morlotti del '59, di Turcato del '46 e di Manzù, '63. Le drammatiche nature morte, a partire dalla prima degli anni '30, «Vaso con frutta e candelabro», che già facevano presagire la tragedia della guerra e della catastrofe, fra realismo organolettico e narrativo postcubista, ben visibile in «Natura morta con la scure» del '47... Accanto i personaggi del «realismo sociale» coi temi sul lavoro: Acciaieria (Terni) «Ragazzi che cercano granchi» del '49, «Il comizio» del 62 fino a toccare il tema «esistenziale» degli anni Cinquanta, quando nel clima battagliero, di dibattito serrato, all’interno del «Fronte nuovo delle arti» - da lui voluto e che proprio all’inizio del 1950 a Venezia viene sciolto- ancora una volta Guttuso dispiega la sua tensione realista affrontando il problema della figura umana e quello dello spazio reale in cui il contesto narrativo trova riferimenti visivi e formali. Il percorso guida poi verso le opere più evocative e visionarie dell’ultima stagione, come «Il cielo di Roma» del '66 in cui la memoria prende forma e si fa immagine, sul filo di tematiche narrative e formali, delineate da sezioni diverse della mostra. Infine le opere dal richiamo allegorico degli anni Settanta quali «Carretto siciliano con i funerali di Togliatti» del '73 o «Van Gogh porta il suo orecchio tagliato al bordello di Arles» del 1978. Tra i capolavori presentati il monumentale olio «La spiaggia», che l’artista destinò alla Galleria Nazionale di Parma in occasione dell’antologica del '63 in Pilotta, fortemente voluta dal collezionista ed amico parmigiano Mario Bocchi, come oggi ricorda il figlio Stefano. Le opere provengono oltre che da musei italiani e stranieri anche da collezioni, come la Collezione Barilla d’Arte Moderna, da cui esce un inedito, «Ritratto di signora con rose» del '45 recentemente scoperto, la già citata Collezione Bocchi e la Fondazione Francesco Pellin, originata dal rapporto di amicizia fra il pittore e l’industriale varesino. «Connesso» con la vita e le sue vicende Renato Guttuso è stato narratore ed interprete di un periodo particolarmente fervido e drammatico, appassionato e sconvolgente che lo portarono a rappresentare la guerra, le fucilazioni, le ideologie, ma anche la bellezza di un volto, delle quotidiane cose composte in una natura morta, di un paesaggio dove la vita scorre divenendo testimonianza della storia. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

OGGi

Gli Stones a Lucca: mandateci le vostre foto

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

2commenti

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Venezia-Parma 0-0: i padroni di casa attaccano

serie B

Venezia-Parma 0-0: i padroni di casa attaccano

Debutta Germoni dal primo minuto

carabinieri

Giallo a Guardasone: arsenale in un dirupo

tg parma

Profughi a San Michele Tiorre, in arrivo i primi otto Video

3commenti

incidenti

Camion perde tubo, auto schiacciata: quattro feriti Foto

Schianto in viale Villetta: in tre all'ospedale

borgotaro

A casa coi genitori, disoccupati e spacciatori: arrestati due fratelli

droga

San Paolo, arrestato il pusher dei giardinetti

1commento

disperso

Fungaiolo non fa rientro a casa: ricerche da ieri sera tra Bardi e il Piacentino

INCHIESTA

La Massese resta piena di pericoli

2commenti

weekend

Tra porcini, stinco e giardini incantati: l'agenda del sabato

fidenza

Ruba sul treno: inseguito e bloccato da un altro straniero

POLIZIA

Al setaccio le strade della droga

1commento

DELITTO DI BASILICAGOIANO

Il giudice: «Habassi colpito e seviziato per un'ora»

BORGOTARO

Laminam, tornano i cattivi odori

bambini

Giocampus Day: è qui la festa (con Paltrinieri) Foto

SALSO

Addio all'imprenditore Nando Bellini

lettere al direttore

Come sardine sul Fornovo-Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

sisma

Terremoto in Messico: il bilancio è di 293 morti, 8 sono stranieri

uragani

Maria: cede una diga a Portorico, evacuazione di massa

SPORT

motogp

Aragon, seconde libere: Rossi 20° Domina Pedrosa

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

tg parma

La Pilotta svela i suoi spazi segreti Video

Il disco compie 50 anni

"Days of future passed", il capolavoro dei Moody Blues che ispirò anche i Nomadi

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery