Poesia

Artoni e la sera d'un sogno: la vita

Artoni e la sera d'un sogno: la vita
Ricevi gratis le news
0
 

Con la raccolta «L'ultima torpediniera» pubblicata postuma da Mup editore sempre a cura di Luigi Alfieri e Paolo Briganti, Gian Carlo Artoni ha elegantemente chiuso i propri rapporti con la sua lunga, operosa e appassionata esistenza: un addio un po' orgoglioso e un po' malinconico come era sempre stata la sua poesia: addio che si era però negli ultimi anni approfondito nella ferita della solitudine e nella consapevole esigenza di un continuo confronto con la fine. Inoltre, c'è un rapporto che Artoni ha proposto al lettore fino dal titolo del libro, perché la torpediniera appare, come i lettori più avvertiti ricorderanno, nella prima raccolta di Vittorio Sereni, «Frontiera» edita prima da Corrente nel '41, e poi con qualche testo aggiunto da Vallecchi l'anno dopo. La poesia s'intitola «Terrazza» e si conclude con questi versi: «Siamo tutti sospesi / a un tacito evento questa sera / entro quel raggio di torpediniera / che ci scruta poi gira se ne va». Un accenno misterioso, in verità, e inquietante in Sereni e in Artoni. Ed ecco, allora, che anche la poesia batte e ribatte sul suo ordine (e disordine) interno, il piacere e il timore, il segreto dell'esserci e il destino dentro il quale sprofondiamo quando - scriveva Sereni - «Improvvisa ci coglie la sera». Gian Carlo Artoni è stato, e resta per noi, un amico, un confidente, un'affettuosa persona di riferimento e una presenza senza condizionamenti da esibire al primo come all'ultimo arrivato. Un uomo, insomma, che si affida alla poesia - quella del suoi primi testi e quella degli ultimi - con la semplicità di un lungo discorrere di sé, del mondo, della fatica e del mestiere di vivere: una specie di invecchiamento quale illimpidimento e suggestione dei contatti prosciugati da una grazia quasi metastasiana (cantabile, vien da dire) delle metafore e dei paragoni, tra sogni, proverbi, ricordi, amori, consolazioni e improvvisi turbamenti, che sono suoi e, in seguito, nostri, mentre «l'ultima torpediniera / sta raggiungendo / il porto / della sera...».

A quel porto ora la torpediniera è approdata e s'avverte un'atmosfera di pace, la poesia di Artoni comincia, dopo anni e anni di quasi ossessive interrogazioni intime - che sfociavano spesso nell'autoirrisione - a contemplarsi, placata, per l'ultima e più sincera prova dell'esistenza, quando «Mi picchia nel cervello / il suono di un martello / che batte nelle ore / quando risplende il sole / e si scaldano i tetti / nel ricordo dei tasti / della vecchia Olivetti». E' davvero, quindi, di questa natura il suo appartarsi, il suo dire addio, il suo «Lasciatemi andare...» che Bertolucci aveva caricato con il gesto solenne dell'ultimo sorriso. Ma, intanto, Artoni è riuscito a cavare da quel rito sereno della separazione anche l'ultimo scherzo per coloro che l'hanno letto e lo leggono. La poesia s'intitola «Recensione» e dice «Ti senti / tale e quale / ad Eugenio / Montale, / ma sei rimasto / un tale». Siamo chiamati in causa? Forse sì perché tante volte i paragoni son fatti per dar lustro più a chi li inventa che a quelli cui sono riferiti, e Gian Carlo lo sa e si risponde senza finzioni: «Sto uscendo dalla vita / col gonfalone al vento; / di certo non mi pento / di quello che son stato / solo vorrei sapere / perché ci hanno creato / e poi, Chi è stato». E così il verso alza il tono, diventa una preghiera e una invocazione. La storia d'amore di questa poesia somiglia molto a quella che la vita quasi sempre imbastisce tra l'uomo e la donna: proteste ed effusioni, litigi e pacificazioni si succedono quando «Ogni storia / d'amore / finisce nel dolore / quando muore / e le ore felici / sono ali lontane / di pernici...». La torpediniera «gira se ne va» scriveva Sereni, la nostra piccola barca costeggia la riva, fa del piccolo cabotaggio, e ha un fanale che spande poca luce, sembriamo alla fine rassegnati. E invece ecco il poeta che ci rincuora, ecco passa il poeta col suo canto che non delude costeggiando la vita.

L'ultima torpediniera

di Gian Carlo Artoni

Mup ed., pag. 126, 15,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Scomparso a 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

Gara

La grande sfida degli anolini

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

calcio

Il Parma s'accontenta

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande