Arte-Cultura

Esiste la fortuna? Parlano i filosofi

Esiste la fortuna? Parlano i filosofi
0

Serena Faganello

L'incostanza del vario moto della fortuna fa sì che essa debba presentarci ogni sorta di aspetti». Polimorfa e imprevedibile è per il savio filosofo e ferace umanista Michel de Montaigne la fortuna narrata, con squisita e dotta cifra très chic, negli Essais come una dispettosa ma sovente equa dispensatrice di eventi e tormenti. E alla mutevole fortuna, nelle sue fatue fogge di sorte caso destino, è dedicata la decima edizione del Festivalfilosofia di Modena Carpi Sassuolo, in programma da venerdì  a domenica  in 40 luoghi differenti delle tre cittadine emiliane e articolato duttilmente in quasi 200 gratuiti appuntamenti multidisciplinari sparsi tra piazze cortili chiese teatri auditori (per info: www.festivalfilosofia.it). In pole position sempre le oltre 50 «lezioni magistrali»  en plein air, parzialmente strutturate - per ironica comodità di chi scrive - in tre sezioni d’indiscussi, per carisma o notorietà, maître à penser contemporanei. Gli imperituri sempreverdi, ossia i baluardi mediatici della kermesse modenese: Massimo Cacciari (Sassuolo, Piazza Garibaldi, venerdì alle 18.30), Alessandro Bergonzoni, Enrico Ghezzi, Armando Massarenti, Angelo Panebianco, Marcello Veneziani, Gustavo Zagrebelsky (Modena, Piazza Grande, domenica alle 18.00). Gli esimi accademici italiani: Remo Bodei (supervisore scientifico del festival e Presidente del Comitato scientifico del Consorzio organizzatore), Salvatore Natoli (Modena, Piazza Grande, sabato alle 11.30), Giovanni Reale (Modena, Piazza Grande, venerdì alle 11.30), Emanuele Severino (Carpi, Piazza Garibaldi, domenica alle 18.00). Gli esotici forestieri comunitari: i francesi Jean-Luc Nancy, Jean-Pierre Dupuy, François Jullien (Carpi, Piazzale Re Astolfo, sabato alle 16.30) e Marc Augé (Modena, Piazza Grande, venerdì alle 18.00); i tedeschi Peter Sloterdijk, Jürgen Moltmann e Gerd Gigerenzer; i britannici d’adozione Zygmunt Bauman (polacco, Modena, Piazza Grande, venerdì alle 15.00) e Frank Furedi (ungherese). Insomma, un illustre consesso pensoso cogiterà meditabondo intorno al tema della fortuna: il senso dell’incertezza individuale e della precarietà sociale, la caducità esistenziale, la questione della contingenza, il rapporto tra rischio e responsabilità nella politica, l’attendibilità della tecnica, l’esperienza del gioco d’azzardo e della scommessa. Invero è proprio compito precipuo della filosofia vagliare, attraverso una democratica vocazione interdisciplinare, ogni depressa crepa terrigena e stemperare ogni procelloso maroso dell’inquieto animo umano, abbarbicandosi, come «ancilla et regina scientiarum», alle altre discipline tecniche o antropologiche dello scibile culturale. Inoltre erompe anche la somma forma dialogica della filosofia, l’interlocutorio continuo raffronto del dibattito inquirente e dubbioso: «Vertigine dell’enciclopedia. L’alfabeto come ordine e come caso» con Remo Bodei, Maurizio Ferraris, Tullio Gregory, Giovanni Reale (Modena, Chiesa di San Carlo, sabato alle 19.30, conduce Armando Torno) e «La cieca virtù. Regolamentazione o spontaneità del mercato?» con Marcello De Cecco e Oscar Giannino (Modena, Chiesa di San Carlo, sabato alle 21.30, conduce Maria Concetta Mattei). Tuttavia - oltre le spumeggianti esibizioni pirotecniche delle scaltre fiere da palcoscenico o le scrupolose e ammalianti conferenze dei ricercatori della pratica speculativa - alloga anche «la lezione dei classici», ossia eminenti esperti leggeranno e commenteranno uno gnomico florilegio di testi filosofici, capaci, nell’ambito della storia del pensiero occidentale, di costituire modelli teoretici o proporre svolte concettuali sulla tematica della fortuna: Remo Bodei con Cicerone, Nicholas Cronk con Voltaire, Carlo Galli con Machiavelli, Sergio Givone con Leibniz, Antonio Gnoli con Heidegger, Tullio Gregory con Montaigne (Modena, Chiesa di San Carlo, sabato alle 15.00), Pier Paolo Portinaro con Jonas, Amedeo Quondam con Petrarca, Maria Emanuela Scribano con Spinoza, Gianfrancesco Zanetti con Rawls. Poi, ancora come sempre, la consueta gioiosa gazzarra creativa di didattico contorno alla placida meditazione intellettuale: rassegne teatrali, reading musicali, proiezioni cinematografiche, installazioni artistiche, performances sonore, percorsi ludici. E come sapido explicit, la cucina filosofica del gourmet Tullio Gregory, capace, attraverso il sapiente godimento di immagini e metafore, di evocare i vari volubili attributi della fortuna. Ecco, così, il menù a disposizione in oltre 60 enoteche trattorie ristoranti del distretto filosofico emiliano, annaffiato da saporoso lambrusco modenese: «Il cibo della fortuna», il riso in tutte le sue varianti porterà fortuna a chi saprà contarne i numerosi chicchi; «La ruota della fortuna», rappresentata dalla voluttuosa rotondità benaugurante di tortelli polpettone cotechino amaretti; «Le ali della fortuna», gli umili volatili dell’aia domestica e l’anatra muta per aliare con la ventura; «L'albero della cuccagna», dalla cui sommità ricadono copiosamente i salumi padani; «Le isole fortunate», irenica ed edenica oasi dei vegetariani; «La caccia al tesoro», sfrenata brama selvaggia della cacciagione; «La cornucopia», traboccante di ogni possibile frittura; «Nati con la camicia», il suggello di uova in camicia alla modenese, tortellini in crosta, arrosto di maiale avvolto nella gustosa cotenna; «La ruota e il latte della fortuna», tripudio di parmigiano-reggiano, pecorino fresco e affettati misti. D’altronde, «primum vivere, deinde philosophari».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Ucciso da forma di parmigiano: condannato produttore "spazzolatrice"

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Parma

Calci e pugni alla moglie per anni: condannato

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

5commenti

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

paura

La bimba resta a terra, il treno parte con la mamma

La "bimba" è stata accudita da un'agente della Polfer

salso

L'ultimo, commovente, saluto al giovane Lorenzo

I funerali del 15enne prematuramente scomparso

giudice sportivo

Due giornate a Lucarelli, ci sarà per il derby

Tifosi, lancio di bottiglie: 2.500 euro di multa

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

Duri esami in inglese e tedesco e tecniche innovative in Svizzera: ecco l'esperienza di una 28enne di Roccabianca

feste

Prove di illuminazione dell'albero di Natale in piazza Gallery

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

2commenti

16 dicembre

Valter Mainetti professore ad honorem dell'Università di Parma

Il conferimento alle ore 11 nell’Aula Magna dell’Ateneo

Curiosità

Al seggio col colbacco del «no»

tg parma

Ventenne travolto a Lemignano: è in Rianimazione Video

QUESTURA

Bici rubate trovate al parco Falcone e Borsellino: qualcuno le riconosce? Foto

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Cambridge

Trovata morta ricercatrice italiana: cause naturali

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

SOCIETA'

pazzo mondo

Venezia: si lancia con il surf da Ponte degli Scalzi

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

SPORT

calcio e tragedia

L'omaggio agli "angeli-campioni": Coppa sudamericana alla Chapecoense

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)