21°

Arte-Cultura

Tutta una vita di Checco Barilli

Tutta una vita di Checco Barilli
1

Tiziano Marcheselli

Francesco Barilli (Checco per gli amici, e io credo di essere uno di quelli, visto che nei primi anni Sessanta avevamo studio insieme: ma c’era anche un terzo, e che terzo!, il grafico di Franco Maria Ricci e poi di «Vogue» Alberto Nodolini) è un artista atipico; se dico post-moderno, si arrabbierà? Resta il fatto che quando lo ha scoperto come pittore il mai abbastanza ricordato Roberto Tassi, aveva neanche diciott’anni: il fine critico parmigiano aveva scomodato addirittura il grande nonno Latino, ma Checco, dopo la montagna di complimenti, aveva pensato bene di dedicarsi al cinema. E il regista non era uno qualsiasi: un certo Bernardo Bertolucci (che poi vincerà l'Oscar), dopo un’apparizione ne «La Parmigiana» di Bruna Piatti (con la frase, al Circolo di Lettura, «A noi di Montechiarugolo ci piace la donna fatta...»). Poi, dopo vari film come attore e splendidi documentari come regista, molte mogli e molti figli, Francesco è tornato al primo amore, la pittura, che - tra l’altro - non aveva mai abbandonato completamente. Ma una pittura condita da sberleffi e da cruda realtà, una pittura molto vicina al grande schermo, una pittura uguale al suo carattere di artista serio e professionale che non vede l’ora di autosputtanarsi! Così, dopo una serie di incisive ironie su cose, uomini e animali, in giro per l’Italia (Roma è da anni la sua seconda casa, dopo quella storica dei Barilli in via delle Fonderie a Parma), Checco ha pensato di raccontare «Tutta una vita» sulle pareti di una ex chiesa: lui, che deve essere andato in chiesa solo cinque o sei volte, cioè quando si è sposato. La ex chiesa è la Sant’Andrea, romanica, in strada Giordano Cavestro, e la mostra è dal 2 al 31 ottobre, con orari 10-12 e 16-19, lunedì chiuso. I quadri? Solo un centinaio, perché la pittura - volendo - può essere di gomma. Come un artista può restare ingabbiato in una scatola di cristallo; evaso da un vecchio libro consunto di fiabe e incappato nell’obbligo della riproduzione esterna e quasi futile dell’occhio infantile. Per questo - dice Francesco - mi servo premeditatamente di strumenti poveri, matite colorate, acquerelli secchi, avventurandomi poi nell’esplorazione minuziosa delle risorse che quei mezzi, quei colori poco elastici e flessibili mi offrono. Io non penso, io vedo, e vedo con le mani: il pensiero, se esiste, è l’immagine. Ciò che ho fatto finora allude a un’attesa. Il mio lavoro rappresenta. E’ un capovolto teatro immobile dove qualcosa di terribile può accadere, ma per adesso di minaccioso c’è solo la luce, che assedia da ogni parte gli angoli deserti, i futili rifugi dell’uomo senza testa. E non so bene se mi piacciono i quadri che faccio. Mi piacciono con più certezza quelli che farò. Da queste parole traspare il «credo barilliano», che poi è un’idea di non credere in niente, mentre il simbolo della mostra è quel tizio in giacca bianco-rosso-verde che porta sul viso una maschera antigas (o antibanalità?) e sul fondo crescono grandi fumi colorati. Gli altri quadri provengono da esperienze disparate, dal «Tramonto sul Po» alla «Poltrona rossa sul Po», da «Rinoceronte» a «L’occhio della zebra», da «Autobomba» a «Bomba in casa», a un’altra ottantina, fino ai 22 disegni preparatori per il soggetto cinematografico «Diavoli a Natale». Francesco Barilli è nato a Parma nel 1943 ed è regista, attore, sceneggiatore cinematografico, ma soprattutto pittore poliedrico e versatile. Nel cinema ha lavorato come attore con Pietrangeli, Bertolucci, Bolognini, Saura. La sua attività pittorica lo ha portato in diverse parti del mondo, con predilezione per l'Africa, l'India e l'Estremo Oriente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • cesare spaggiari

    30 Dicembre @ 12.35

    Caro Checco, ogni tanto ricordo i tempi della Pia Tosini e del mio studio in via cantelli. E' passata una vita. Mi piacerebbe incontrarti di nuovo. un abbraccio. cesare

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Highlander: San Patrick's

Pgn

Highlander: San Patrick's, le foto della festa

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

3commenti

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

1commento

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Il candidato

Laura Cavandoli: Il centrodestra si divide

1commento

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

5commenti

TRAFFICO

Baganzola, accesso alle fiere al rallentatore. Code per chi arriva dall'A1

Formaggio

La grana del grana

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano

Sentenza

Multa ingiusta, Equitalia condannata

Autostrada

Auto sbanda in A1: muore un 53enne, traffico in tilt per ore Video

Diversi chilometri di coda anche tra Fidenza e Fiorenzuola verso Milano a causa di un altro incidente

Testimonianza

Bloccata in coda in A1: "Ho spento la macchina, attesa senza fine"

6commenti

Bedonia

Domani riapre la stagione di pesca

PARMA

Suonava in Pilotta: multato per la terza volta il fisarmonicista Giovanni 

19commenti

gazzareporter

Fontanini o.... Corcagnano?

ANTEPRIMA GAZZETTA

Raffaele Sollecito si trasferisce a Parma: intervista esclusiva Video

Accusato con Amanda Knox dell'omicidio Kercher, Sollecito è stato assolto. Ha scelto di vivere a Parma

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

Treviso

Il giudice girerà armato: "Lo Stato non c'è, devo difendermi"

2commenti

WEEKEND

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

IL DISCO

Nasce il fenomeno Sex Pistols

SPORT

Formula 1

La prima pole è firmata Hamilton

Mondiali

l'Italia batte l'Albania (2-0)

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery