INCONTRO

Fare libri a Scampia, quella scommessa vinta

Fare libri a Scampia, quella scommessa vinta
Ricevi gratis le news
0
 

Parlano senza sosta. Per due ore nessuno li interrompe mentre raccontano i dettagli della loro incredibile esperienza e ribadiscono l’importanza di parlare delle cose positive che stanno accadendo, perché Scampia non è solo cronaca nera. Così, i 28enni Rosario Esposito La Rossa e Maddalena Stornaiuolo, coppia nella vita e nel lavoro, hanno raccontato della loro casa editrice nel quartiere napoletano ai ragazzi del corso di laurea in Giornalismo e cultura editoriale, durante il seminario «Una casa editrice a Scampia. La scommessa di Marotta&Cafiero», organizzato dal professore di Sociologia della comunicazione politica e ambientale, Marco Deriu.

Tutto inizia più o meno dieci anni fa, quando Rosario ha 18 anni e scrive e pubblica il suo primo libro «Al di là della neve» (dove «neve» sta per eroina o cocaina nel gergo dei camorristi) che lo avvicina al mondo dell’editoria. Una storia in cui racconta l’umanità di cui non si parla mai, quella che c’è oltre la droga, e che è fatta soprattutto di ragazzi perché, come ci dice lo stesso autore, Scampia è il quartiere più giovane d’Europa, con il 50% della popolazione sotto ai 25 anni. «Ha senso investire a Scampia - spiega Rosario - perché è il centro della città metropolitana, il quartiere più verde di Napoli, ha tanti spazi abbandonati ed è collegato con la metropolitana e con l’autostrada, quindi è strategicamente valido».

A questo punto nella giovane coppia nasce l’idea di creare una casa editrice a Scampia, ma proprio mentre lavorano al progetto vengono contattati da Tommaso Marotta e Anna Cafiero, due storici editori napoletani, che comunicano loro di voler regalare l’attività. «Immaginate - commenta Rosario - cosa ha significato per noi, che avevamo 21 anni, ereditare una casa editrice del 1959 e fare innovazione...». Infatti, i libri pubblicati sono principalmente di impegno civile, sociale, politico e ambientale, inoltre vengono prodotti con carta riciclata, in «creative commons», a prezzo popolare e «pizzo free».

Ma la rivoluzione messa in atto da questa giovane coppia va oltre il progetto editoriale che raccontano e che oggi li vede proprietari di un’altra casa editrice, questa volta siciliana: la Coppola editore. Infatti Rosario e Maddalena fondano, nel 2007, l’associazione Vodisca (acronimo di Voci di Scampia) in memoria di Antonio Landieri, il cugino di Rosario, che il 6 novembre 2004 viene ucciso per errore in una faida tra clan rivali. Come spiega lo stesso La Rossa, la vera rivoluzione in questo caso non è aver arrestato i responsabili, ma sta nel fatto che oggi il figlio di una di queste persone è un allievo della scuola calcio in cui lui insegna come volontario e poter dire a quel bambino che a lui non interessa chi è suo padre, ma interessa quello che di bello possono fare insieme. Da quel momento in poi si può dire che Rosario e Maddalena non si sono mai fermati: nel 2010 viene aperta la compagnia teatrale «Vodisca teatro», dopo un percorso di formazione di tre anni. Due anni fa, invece, danno vita al progetto «Made in Scampia Travel»: «Abbiamo viaggiato in tutta Italia per raccontare la nostra esperienza - spiega Rosario - ma volevamo anche far vedere ai ragazzi che quello che dicevamo era vero e volevamo che vedessero il cambiamento. Così abbiamo trasformato la classica gita scolastica in un momento di formazione vera, dove non solo spieghiamo ma facciamo toccare con mano».

L’ultimo traguardo è stato raggiunto con l’acquisto, nel 2016, di quella che loro hanno chiamato la «Scugnizzeria», ossia un «quartier generale» di 127 metri quadri che oggi è la sede delle due case editrici, dei laboratori di teatro e anche un luogo di formazione. Al momento è ancora in ristrutturazione, ma presto ospiterà anche gli studenti che vorranno fare tirocini formativi nella casa editrice. A questo proposito, Rosario ha chiuso l’incontro con un consiglio per i ragazzi del corso: «Siate mucche viola, siate il marketing di voi stessi, non accontentatevi di fare quello che fanno gli altri e aprite attività vostre perché oggi si può fare con pochissime spese: ricordate che i soldi sono sempre una scusa e mai un problema, noi ne siamo l’esempio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

"Video troppo osè": pop star egiziana condannata a 5 anni di carcere

MUSICA

"Video troppo osé": popstar egiziana condannata a 2 anni di carcere

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Lealtrenotizie

E' morta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I rilievi dopo l'incidente

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

BASSA

Fracasso (Fai): "La grande bellezza di Colorno va tutelata"

polizia

Via Pelizzi, i ladri narcotizzano il cane e minacciano con le mazze il padrone di casa

Tre furti compiuti, uno tentato e due cassaforti sparite in un solo pomeriggio

1commento

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

3commenti

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

polizia municipale

Irregolarità e cibi avariati: 11 sospensioni di attività e 100 persone identificate in tre mesi Video

Due esercizi sono stati chiusi definitivamente, per altri 9 è scattata la chiusura temporanea

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

parma calcio

Verso Parma-Cesena, D'Aversa si affida a difesa e Insigne Video

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

SPORT

COPPA ITALIA

Milan, tutto facile: ai quarti derby con l'Inter. Contestato Donnarumma

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS