10°

Arte-Cultura

Cattelan, scandalosi "gesti" nella metropoli

Cattelan, scandalosi "gesti" nella metropoli
0

di Alberto Mattia Martini
 

Essendo ormai palese a tutti, che viviamo in una società profondamente dominata dai simboli, dalle icone, dove l’apparire ha completamente messo a ko l’essenza, dove il frastuono chiassoso delle urla sembra il mezzo più proficuo per poter esprimere i propri pensieri, dove il gossip ha ormai preso pieno possesso delle prime pagine di quotidiani e magazine, non mi stupisce affatto che anche la mostra milanese di Maurizio Cattellan si concentri proprio sulla provocazione e sul potere dell’immagine. Catellan è certamente l’artista più noto, più irriverente, più dibattuto, ma probabilmente per tutti questi aspetti anche il più ricco di cui l’Italia dispone e grazie al quale può «essere coinvolta nel grande circo» del panorama artistico internazionale. Quella del creativo veneto è un’arte, che ha fatto scuola, che ha raccolto tantissimi epigoni e che ha sempre puntato tutto, o quasi sullo scandalo, ma anche nel mettere in discussione il proprio tempo. Maurizio Cattelan, nato a Padova, attualmente vive e lavora a New York, torna a Milano, con un’installazione inedita in Piazza Affari e con una mostra nella splendida cornice di Palazzo Reale. Ma facciamo un passo indietro, o meglio spostiamoci qualche centinaio di metri da Palazzo Reale, per addentrarci negli affascinanti spazi del Palazzo della Ragione, dove tra le suggestive e poetiche fotografie di Francesca Woodman, colpisce lo sguardo e l’anima, un autoritratto dell’artista in camicia da notte appesa all’architrave di una porta, una trasposizione moderna della crocefissione. Ebbene la croce risulta altrettanto suggestiva e fondamentale anche nel percorso espositivo di Cattelan: dentro una scatola di legno, solitamente utilizzata per i trasporti ad alto rischio di rottura, si trova una donna crocefissa di spalle. Una tragedia che si registra anche all’interno della Sala delle Cariatidi, dove ad attenderci su un’infinita moquette rosso sangue, ci attende coricato su un fianco il pontefice Giovanni Paolo II colpito da una meteorite; è la Nona ora, un’opera del 1999, nella quale nemmeno il papa viene risparmiato dai mali della contemporaneità, anche se a salvarlo sembra essere proprio la fede in Dio, rappresentata dal crocefisso, al quale il santo padre si aggrappa con un ultimo gesto disperato. Come in tutte le favole che si rispettino non può mancare il lieto fine, che qui è raffigurato da L.O.V.E, un’enorme mano di 11 metri in marmo di Carrara, posizionata in Piazza Affari. Alla mano sono state mozzate tutte le dita tranne il dito medio, che spunta dritto, quasi a volersi imporre su ciò che lo circonda, per poi rivolgersi al Palazzo Mezzanotte, sede della Borsa milanese. Ancora una volta sembra che l’unico antidoto contro tutti i mali, contro tutto il degrado a cui facevamo riferimento sopra e che ci accompagna ormai da tempo immemorabile, possa essere solo un gesto forte, radicale e coraggioso, ma necessariamente accompagnato dal'eternità dell’amore.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

gossip

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Video Gigi Pacifico Fidenza

fidenza

"Io non so" l'ultimo video di Gigi Pacifico

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Duc, si lavora per riaprirlo

Il caso

Duc, si lavora per riaprirlo

CRIMINALITA'

Razzia di tonno, liquori e caffè in un magazzino

CALCIO

Parma, i conti tornano

Lutto

Franco Scarica, addio alla fisarmonica da Oscar

Donatori

Elezioni Avis: Giancarlo Izzi «in pole»

AL CAMPUS

Elio e le Storie Tese in forma per l'Europa

Collecchio

E' morto a 51 anni Massimiliano Ori

RUGBY

Zebre, altro mesto rinvio

viale mentana

Auto si ribalta e sbatte contro altre vetture: donna incastrata, 5 feriti Foto Video

viale fratti

Duc, cinque piani allagati: uffici chiusi per due giorni Video 1-2 Foto

Attivati due sportelli per le emergenze. Ed è corsa a salvare più documenti possibili

4commenti

FelegarA

Auto distrutta dai vandali nella notte

I teppisti sapevano come agire, hanno usato una candela da automobile: rompe il vetro facilmente e fa poco rumore

anteprima gazzetta

Ranieri esonerato: "Pro e contro", tra sport e costume

maltempo

Allerta meteo Protezione civile: forti temporali in Emilia Romagna

Allerta arancione per il rischio idrogeologico

arresti

Trafficanti seguiti da Fidenza a Parma: avevano in auto un kg di eroina

tg parma

Legionella, Comune e Ausl varano un protocollo di intervento Video

11commenti

tg parma

Parma, rinnovi per Baraye e Nocciolini. Scaglia in attacco a Salò?

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

EDITORIALE

Anche i robot dovranno fare il 730?

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

IL CASO

Troppo sport fa male al desiderio

1commento

svezia

Sesso in pausa pranzo: proposta choc in un comune artico

WEEKEND

L'INDISCRETO

Da Presley a Hemingway: nipoti d'arte

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Calciomercato

Ranieri: "Il mio sogno è morto"

intervista

Arancio: "Campionato d'Eccellenza ad hoc per  il rugby a 7"

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia