15°

Arte-Cultura

Una favola nera per raccontare gli anni di piombo

Una favola nera per raccontare gli anni di piombo
0

Alberto Sebastiani
«Prospero» (Italic) è una favola nera sui primi anni Settanta, oggi tanto vituperati. Un periodo rimosso, che ormai è diventato quasi un topos letterario, affrontato in vario modo da autori come Tassinari, Arpaia, Carlotto, De Cataldo, Sarasso... «Prospero» è il secondo libro del parmigiano Gianluca Di Dio, esordiente nel 2003 con «L’Emiliano innamorato» (Fernandel), anch’esso dai sapori fiabeschi. La nuova storia parte da un paio di stivali. Li ha fatti arrivare dalla Germania la moglie di «Prospero», operaio, reggiano, figlio di partigiani, emigrato a Milano dove lavora in fabbrica, sposato con due figli. L’invidia dei capetti di reparto in combutta con i dirigenti fa sì che gli stivali vengano sottratti a Prospero e distrutti.
La rabbia esplode quando arriva pure il sopruso: la giustizia per via legale viene negata da tanti azzeccagarbugli, magistrati e uomini di potere pronte a umiliare l’operaio. Cercando giustizia, Prospero vuole addirittura contattare il Presidente della Repubblica attraverso un magistrato. La moglie va a Roma per dargli una lettera, ma muore nel tentativo di farlo, per un incidente. A questo punto Prospero è solo, tradito da tutto, ingannato da quello Stato al quale si era onestamente rivolto per chiedere giustizia. E se non c'è giustizia, c'è la vendetta: l’operaio diventa un vendicatore, un capobanda, e raccoglie intorno a sé altri operai umiliati per attaccare i responsabili delle ingiustizie. Un po' Pierre Bonnot, un po' Lupin, tra imprese, beffe e crimini con un codice d’onore ben preciso, mette a ferro e fuoco Milano e dintorni. La gente conosce la sua storia e Prospero conquista così dei simpatizzanti, nonostante la stampa e il circo mediatico avversi. Proprio questa simpatia popolare allarma lo Stato e le sue cariche più alte, e inizia una trattativa. Da qui, altre (dis)avventure di vario tipo e, mentre sullo sfondo crescono i moti che caratterizzano gli anni Settanta, la favola (nera) si risolve anche attraverso l’intervento del magico, del soprannaturale, come vuole la tradizione, ma senza lieto fine. Una storia su quegli anni, d’altronde, non può aver lieto fine. Di Dio mescola personaggi inventati da tradizione letteraria (Prospero evoca il brigatista Gallinari, ma viene da La tempesta di William Shakespeare, ed è pure il protagonista di un’altra sua filiazione: La tempesta di Emilio Tadini), persone realmente esistite (il partigiano Pesce, autore di Senza tregua, uno dei romanzi sulla resistenza più letti in quegli anni) e figure istituzionali, avventure da romanzo popolare, imprese da superuomo di massa, lunarità emiliana e fatti storici. Ma il problema è proprio qui.  La fiaba nera è certo una strada originale per affrontare quegli anni, e questo esperimento di Di Dio merita sicuramente di essere letto. Ma non riesce a penetrare il clima e la complessità dei cosiddetti anni di piombo, da sempre vittima insieme di letture ideologiche e rimozioni.
 Rispetto ad essi, resta per così dire in superficie, raccontando piuttosto una lotta per la giustizia, tra bene e male, in un contesto storico (pur traslato nella favola) dato, non indagato nelle sue cause e nei suoi fenomeni. Anche di questo dovranno parlare Gianluca Di Dio e Valerio Varesi, insieme per presentare «Prospero» giovedì alla Feltrinelli di via Repubblica (ore 18,30).
Prospero - Italic, pag. 190, 16,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

CONCORSO

Gazzareporter

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Canale 5, Ceccherini abbandona l'Isola dei Famosi

Foto Ansa

isola dei famosi

Ceccherini litiga con Raz Degan e se ne va. Chi ha votato con sms sarà rimborsato

mamma esce dalla stanza

20 milioni di like

La mamma che striscia batte Belen & co a colpi di clic

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Enogastronomia: domani un inserto di sei pagine

GAZZETTA

Enogastronomia: un inserto di 6 pagine

Lealtrenotizie

Scippava donne anziane a bordo del suo scooter: la polizia di stato arresta il responsabile

PARMA

Si fa prestare lo scooter e scippa tre anziane: arrestato giovane indiano

Una delle vittime, cadendo, è finita al Maggiore con il bacino fratturato e oltre un mese di prognosi

Allarme

Quei 40 bambini «scomparsi» dalle classi

6commenti

L'INCHIESTA

Maxi traffico di auto, chiesti 88 rinvii a giudizio

Il caso

Rifiuti e videopoker nel parco

Elezioni amministrative

Manno si candida: "Con falce e martello vogliamo far tornare la speranza in città"

Terremoto

Due parmigiane in missione per salvare l'arte dalle macerie

il caso

Legionella, nuovo incontro pubblico alla Don Milani

La trasmissione di TvParma "Lettere al direttore" seguirà l'evento

1commento

Traffico

Pericolo nebbia sulle strade: visibilità ridotta a 80 metri in A1 Foto

Incidente nella notte a Vicomero

Calcio

I play-off di Lega Pro: ecco come funzionano

Ci sono nuove date per semifinali e finali

Sicurezza

A Pilastro spuntano i dossi

12commenti

Salso

Maestro e alunno si ritrovano dopo 50 anni

parmense

Commercialista dalla vita agiata ed evasore totale: incastrato dalla Finanza

5commenti

VIA VENEZIA

Investe una donna e si dilegua: caccia all'auto pirata

Il conducente si è fermato dopo l'incidente ma poi è ripartito: ora la polizia municipale lo cerca

6commenti

TG PARMA

Corniglio: un tir resta bloccato fra le case Video

Sindacato

Cgil Parma, gli iscritti superano quota 76.000

Ricerca

Top 500: imprenditoria sana, buoni risultati per tutti i settori a Parma Video Foto

Il presidente dell'Upi Alberto Figna spiega i contenuti della ricerca

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

10commenti

CHICHIBIO

«Trattoria al Teatro», tutto il buono della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

NASA

Scoperto un sistema solare con 7 pianeti simili alla Terra Foto

1commento

LA SPEZIA

Rubava Epo all'ospedale per venderlo ai ciclisti

SOCIETA'

Fotografia

Scatti al bar per impersonare... la quotidianità

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

3commenti

SPORT

parma calcio

Parma, manca l'insostituibile Baraye: Scaglia in attacco? Video

LEGA PRO

Parma-Samb 4-2:
il film del match Video

MOTORI

motori

Ecco Stelvio, il primo suv Alfa Romeo Video

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv