10°

Arte-Cultura

"L'unità fu cara anche ai poveri"

"L'unità fu cara anche ai poveri"
1

Edda Lavezzini Stagno
«C’era una volta in Italia» è l’ultimo libro di Antonio Caprarica, dedicato ai centocinquant’anni dell’unità nazionale. Un saggio tutto godibile nel quale il giornalista percorre l’Italia nei panni di un inviato speciale del tempo. Caprarica, accanto a Vittorio Zucconi, sarà domani alle 21 all'Aula dei Filosofi per l'appuntamento «Quest'Italia che ci tocca raccontare» (conducono Carlo Brugnoli e Gabriele Balestrazzi), organizzato dall'istituzione Biblioteche. Un vero e proprio «disseppellimento, dagli archivi di tante biblioteche. Memoriali, opuscoli, polemiche vergati quando ancora i fatti conservavano la loro freschezza e le passioni erano tutt’altro che spente». 
Caprarica ha consultato materiale prezioso per far rivivere lo spirito dell’epoca, i sentimenti di protagonisti e comparse, il lamento dei vinti, l’esaltazione dei patrioti capaci di dare corpo a un sogno.
Antonio Caprarica, aristocratico Leccese, per anni corrispondente da Londra, e da poco ritornato nell’amata capitale inglese come direttore della sede Rai, ha assorbito lo spirito «britich».  
Quando lei lasciò Londra non c’erano questi cquarantenni al governo. Per un «progressista» come Lei la prima impressione di questi nuovi leader quale è stata?
Progressista, conservatore, sono vecchie etichette. La sfida è riformare lo Stato sociale e le idee di Cameron sembrano brillanti e innovative. Wait and see, come dicono gli inglesi , aspettiamo e vediamo.
L’Unità d’Italia  fu voluta da tutta la nazione o si trattò di una pura conquista dei Savoia?
L’elemento dinastico giocò ovviamente un ruolo decisivo ma ad appoggiare i Savoia furono anche repubblicani come Manin convinti che solo con l’esercito piemontese si poteva riunire il paese. «Tutta la nazione» è espressione vaga: quel che è certo è che la parte più avanzata, colta e consapevole degli italiani era per l’unità, e questo senza distinzione di classe. La maggior parte dei morti delle Cinque Giornate di Milano erano artigiani, operai, contadini, povera gente. 
Si legge nel suo libro: «18 febbraio 1861. Torino è invasa da una folla variopinta: signori in marsina, militari, giornalisti, curiosi, tutti accorsi per assistere al battesimo del Regno d’Italia. Ad applaudire il discorso scritto da Cavour e pronunciato da Vittorio Emanuele II ci sono seicentocinquanta parlamentari, tra i quali Manzoni, Verdi, d’Azeglio e Garibaldi». Nel libro Caprarica si sposta lungo lo stivale: a Napoli Garibaldi ha messo in fuga  Francesco II. Nel Sud, la guerra civile tra i «briganti» e l’esercito dei «galantuomini»; a Roma, Pio IX scomunica i «liberali».  Il nostro inviato speciale riferisce testimonianze significative, come quella del senatore Marco Tabarrini: «Ieri giunse un battaglione di bersaglieri parmigiani, bella e ardita gente. Furono molto applauditi, e confesso di non aver visto senza commozione questo riconoscersi d’Italiani sulla piazza della Signoriaà». Lei Caprarica, mette in primo piano alcune figure femminili del Risorgimento. Quali Le sono più care?
Carolina e Carlotta Poerio, madre e sorella di una famiglia di eroi meridionali. Cristina di Belgioioso, proto femminista, unica donna italiana dell’Ottocento capace di rimproverare a Papa Pio IX una mancanza di spirito di carità. Caterina Franceschi Ferrucci, che a marito e figlio ,volontari toscani alla battaglia di Curtatone e Montanara, scrive : «Ve ne prego, tornate ultimi». Altro che mammismo.
C'era una volta in Italia - Sperling & Kupfer, pag. 255,18,50

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Perrucci Antonio

    11 Novembre @ 11.27

    La "fatica" del Caprarica sembra un remake del libro pubblicato nel 1990 da Le Scie Mondadori scritto da Vito Di Dario col titolo "Oh,mia Patria".Impostazione,viaggio a ritroso di un cronista, e contenuto molto,molto simili. Quindi nessuna novità.Caprarica avrebbe almeno potuto citare nella bibliografia il suo collega Vito Di Dario.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

gossip

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Video Gigi Pacifico Fidenza

fidenza

"Io non so" l'ultimo video di Gigi Pacifico

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Duc, si lavora per riaprirlo

Il caso

Duc, si lavora per riaprirlo

CRIMINALITA'

Razzia di tonno, liquori e caffè in un magazzino

CALCIO

Parma, i conti tornano

Lutto

Franco Scarica, addio alla fisarmonica da Oscar

Donatori

Elezioni Avis: Giancarlo Izzi «in pole»

AL CAMPUS

Elio e le Storie Tese in forma per l'Europa

Collecchio

E' morto a 51 anni Massimiliano Ori

RUGBY

Zebre, altro mesto rinvio

viale mentana

Auto si ribalta e sbatte contro altre vetture: donna incastrata, 5 feriti Foto Video

viale fratti

Duc, cinque piani allagati: uffici chiusi per due giorni Video 1-2 Foto

Attivati due sportelli per le emergenze. Ed è corsa a salvare più documenti possibili

4commenti

FelegarA

Auto distrutta dai vandali nella notte

I teppisti sapevano come agire, hanno usato una candela da automobile: rompe il vetro facilmente e fa poco rumore

anteprima gazzetta

Ranieri esonerato: "Pro e contro", tra sport e costume

maltempo

Allerta meteo Protezione civile: forti temporali in Emilia Romagna

Allerta arancione per il rischio idrogeologico

arresti

Trafficanti seguiti da Fidenza a Parma: avevano in auto un kg di eroina

tg parma

Legionella, Comune e Ausl varano un protocollo di intervento Video

11commenti

tg parma

Parma, rinnovi per Baraye e Nocciolini. Scaglia in attacco a Salò?

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

EDITORIALE

Anche i robot dovranno fare il 730?

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

IL CASO

Troppo sport fa male al desiderio

1commento

svezia

Sesso in pausa pranzo: proposta choc in un comune artico

WEEKEND

L'INDISCRETO

Da Presley a Hemingway: nipoti d'arte

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Calciomercato

Ranieri: "Il mio sogno è morto"

intervista

Arancio: "Campionato d'Eccellenza ad hoc per  il rugby a 7"

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia