-2°

Arte-Cultura

La Gamberale accende le luci del mondo

La Gamberale accende le luci del mondo
1

di Giorgia C. Facchinetti

«Mandorla è la bambina felice di una ragazza madre piena di fantasia. Maria, la mamma, lavora come amministratrice di immobili e ha lo speciale dono di trasformare ogni riunione condominiale in toccanti sedute di terapia di gruppo... Quando un tristissimo giorno Maria muore cadendo dal motorino, i condomini di via Grotta Perfetta 315, quelli che più le volevano bene, scoprono da una lettera che proprio nel loro stabile la piccola Mandorla è stata concepita...ma su chi sia il padre la lettera tace».
E’ con queste parole, nella quarta di copertina del suo libro «Le luci nella casa degli altri», libro giunto in tre settimane alla sua quarta edizione, che Chiara Gamberale ci invita ad entrare nel condominio, protagonista principale alla pari di Mandorla, di questo bellissimo romanzo. La presentazione, che si è tenuta all’Hub Cafè di piazzale Bertozzi, rientra nella rassegna letteraria «Inchiostri d’autore» organizzata da Mup e Archivio giovani artisti. A presentare l’autrice Silvia Pelizzari, redattrice della rivista letteraria «La luna di Traverso».
Mandorla, rimasta sola, viene adottata da tutti i condomini, soprattutto per volontà delle donne che non vogliono sconvolgere la loro «tranquillità» con una rivelazione scomoda.
Ma cosa sono queste luci? «Le luci sono degli altri condomini e sono allo stesso tempo di Mandorla che le osserva dall’esterno - spiega la scrittrice -. C'è una sessantenne sola che vive al primo piano, c'è una coppia in cui il vero uomo è lei, un'omosessuale, al quarto piano una coppia egocentrica e narcisista e, infine, al quinto, una famiglia ostinatamente tradizionalista». Un romanzo corale in cui l’autrice svela tutta l’umanità di quei protagonisti nati da incontri reali.
«Ascolto quello che dice la gente, in autobus, per strada, nei bar. Sicuramente è la curiosità il mio motore propulsore. E al di là del romanzo e del suo giallo (chi è il vero padre di Mandorla?), Mandorla è un «io» che guarda gli altri. Il libro tocca temi molto umani: la solitudine, l’omosessualità, il tradimento, l’egocentrismo...e la cosa che mi sorprende di più è che ogni lettore si identifica in un personaggio».
La Gamberale parlando di sé e di quelle che erano le sue ambizioni dichiara che «quando ero più giovane volevo fare due cose: la scrittrice e la rivoluzione» e probabilmente ha realizzato entrambe, una piccola rivoluzione letteraria.
«Ho scritto questo libro perché avevo voglia di leggerlo». E probabilmente, visto il successo, non è l’unica.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Alessandra

    14 Novembre @ 21.34

    Brava Gamberale! Hai applicato la prima regola nel campo della scrittura: "Scrivi cio' che vorresti leggere."

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

8commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

11commenti

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

14commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Parmense

Breve blackout a Salsomaggiore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017