Arte-Cultura

Madrid, democrazia in bilico

Madrid, democrazia in bilico
0

di Anna Folli

23 febbraio 1981, Madrid. Durante una seduta plenaria del Parlamento, un manipolo di guardie civili capitanata dal colonnello Tejero entra nell’emiciclo del Congresso e inizia a sparare.
Terrorizzati, i parlamentari si accovacciano dietro gli scranni per proteggersi. Solo tre uomini rimangono immobili ai loro posti: sono Adolfo Suàrez, il generale Gutiérrez Mellado e il capo del partito comunista Santiago Carrillo.  Nel loro gesto c’è la scelta di difendere ad ogni costo la democrazia nata soltanto cinque anni prima, ma c’è anche la consapevolezza di non avere più nulla da perdere. Parte da qui, da questa scena famosissima per essere stata ripresa dalle televisioni di tutto il mondo, il romanzo di Javier Cercas, appena insignito in Spagna del Premio Nazionale di Narrativa 2010. Per le successive quattrocentocinquanta pagine l’autore cerca di analizzare le ragioni storiche che hanno portato a quel momento.
A prima vista, «Anatomia di un istante» può essere confuso con un saggio storico. E il primo a chiedersi se quello che sta scrivendo sia un saggio o un romanzo, è proprio l’autore. Sta anche in questa affascinate duplicità la modernità del libro. Ma come già nel suo capolavoro «Soldati a Salamina», quello che interessa a Cercas non è scrivere un trattato, bensì indagare nelle pieghe della storia per arrivare a capire la grandezza e le fragilità dell’animo umano.
C’è una frase di Borges che Cercas riporta nel libro: «Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento: quello in cui l’uomo sa per sempre chi è». E’ questo, in fondo, il significato più profondo di «Anatomia di un istante» e riguarda l’attimo in cui ogni uomo è costretto a guardare in sé stesso e affrontare la verità. Ed è in questo momento che Javier Cercas trasforma Adolfo Suàrez in un eroe morale, se non politico. Un eroe della rinuncia, pervaso dai dubbi e incline ai compromessi.
Arrivista e incolto, insignificante falangista di provincia, Suàrez arriva al potere quasi inaspettatamente. E a quel punto riesce a smontare la dittatura, di cui conosce ogni meccanismo, e diventa il leader carismatico della nuova democrazia.
Dopo anni di potere indiscusso, la caduta inizia quando si aliena le simpatie del re, al quale era stato profondamente legato.  Da quel momento, è un susseguirsi di defezioni: Suàrez è abbandonato dalla stampa, dal potere economico, dalla Chiesa, dall’esercito che non gli perdona di avere legittimato il Partito Comunista. Persino dal suo partito. E Cercas è bravissimo nel raccontarne la disperata solitudine: «Suàrez era senza dubbio un politico puro, e come tale, nonostante fosse politicamente finito e personalmente a pezzi, in quei mesi continuava a lottare per restare al potere, lottava per se stesso, ma così facendo lottava anche per sostenere l’edificio che aveva costruito».  Forse Suàrez non incarnò mai davvero la democrazia fino alla vigilia del golpe, e forse addirittura non la incarnò pienamente fino al pomeriggio del 23 febbraio quando, seduto nel suo scranno presidenziale, intorno a lui fischiavano le pallottole nell’emiciclo del Congresso, perché mai come in quell’istante lottare per sé stesso e per stare al potere equivaleva esattamente a lottare per la democrazia.
 

Anatomia di un istante
Guanda, pag. 462, euro 18,50

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

1commento

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Scompare frase parodia, per il web è censura

televisione

Heather Parisi e quell'elogio delle rughe che ha conquistato il web Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

In vigore il dl Fisco; Equitalia, 1 milione di accessi

ECONOMIA

In vigore il dl Fisco; Equitalia, 1 milione di accessi

Lealtrenotizie

Renzi si è dimesso. Oggi da Mattarella

referendum

Renzi si è dimesso. Oggi da Mattarella

Stravincono i No (leggi) a quasi il 60% - Euro ai minimi da 20 mesi: peggio che dopo la Brexit - Grillo: "Subito al voto con l'Italicum" - Shock nella Ue 

Sorbolo

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

Lega Pro

Come sarà il primo Parma di D'Aversa

PERSONAGGIO

Suor Assunta, una vocazione nata sulla spiaggia

Collecchio

Il parcheggio del cimitero è una discarica

Pellegrino

E' morto Fortini, il presidente della corale

POLFER

Bimba smarrita, poliziotta le fa da mamma

Lutto

Addio a Ronchini, al «pisonär»

referendum

Renzi si dimette: "La sconfitta è mia. L'esperienza del mio governo finisce qui"

Stravincono i No (leggi) a quasi il 60% - Euro ai minimi da 20 mesi: peggio che dopo la Brexit - Grillo: "Subito al voto con l'Italicum" - Shock nella Ue 

2commenti

referendum PARMA

In provincia vince (di poco) il No. In città il Sì Risultati comune per comune

463 sezioni su 470: 52.54 il No. In città Si al 50.33%. No, record a Albareto, il Si bene a Bore

2commenti

Torrile

Incidente a Bezze: auto finisce fuori strada, un ferito grave

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

Granata, friulani e veneti: successi importanti

4commenti

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

youtube

"Esplora Parma", il nuovo video di Giulio Cantadori

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

7commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

USA

Sente un tonfo e va in soffitta: c'è il cadavere del nipote scomparso da 2 anni

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

SOCIETA'

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

10commenti

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

Basket

Basket, serie A: Brindisi schianta Sassari, ok Caserta

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)