13°

30°

Arte-Cultura

Madrid, democrazia in bilico

Madrid, democrazia in bilico
0

di Anna Folli

23 febbraio 1981, Madrid. Durante una seduta plenaria del Parlamento, un manipolo di guardie civili capitanata dal colonnello Tejero entra nell’emiciclo del Congresso e inizia a sparare.
Terrorizzati, i parlamentari si accovacciano dietro gli scranni per proteggersi. Solo tre uomini rimangono immobili ai loro posti: sono Adolfo Suàrez, il generale Gutiérrez Mellado e il capo del partito comunista Santiago Carrillo.  Nel loro gesto c’è la scelta di difendere ad ogni costo la democrazia nata soltanto cinque anni prima, ma c’è anche la consapevolezza di non avere più nulla da perdere. Parte da qui, da questa scena famosissima per essere stata ripresa dalle televisioni di tutto il mondo, il romanzo di Javier Cercas, appena insignito in Spagna del Premio Nazionale di Narrativa 2010. Per le successive quattrocentocinquanta pagine l’autore cerca di analizzare le ragioni storiche che hanno portato a quel momento.
A prima vista, «Anatomia di un istante» può essere confuso con un saggio storico. E il primo a chiedersi se quello che sta scrivendo sia un saggio o un romanzo, è proprio l’autore. Sta anche in questa affascinate duplicità la modernità del libro. Ma come già nel suo capolavoro «Soldati a Salamina», quello che interessa a Cercas non è scrivere un trattato, bensì indagare nelle pieghe della storia per arrivare a capire la grandezza e le fragilità dell’animo umano.
C’è una frase di Borges che Cercas riporta nel libro: «Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento: quello in cui l’uomo sa per sempre chi è». E’ questo, in fondo, il significato più profondo di «Anatomia di un istante» e riguarda l’attimo in cui ogni uomo è costretto a guardare in sé stesso e affrontare la verità. Ed è in questo momento che Javier Cercas trasforma Adolfo Suàrez in un eroe morale, se non politico. Un eroe della rinuncia, pervaso dai dubbi e incline ai compromessi.
Arrivista e incolto, insignificante falangista di provincia, Suàrez arriva al potere quasi inaspettatamente. E a quel punto riesce a smontare la dittatura, di cui conosce ogni meccanismo, e diventa il leader carismatico della nuova democrazia.
Dopo anni di potere indiscusso, la caduta inizia quando si aliena le simpatie del re, al quale era stato profondamente legato.  Da quel momento, è un susseguirsi di defezioni: Suàrez è abbandonato dalla stampa, dal potere economico, dalla Chiesa, dall’esercito che non gli perdona di avere legittimato il Partito Comunista. Persino dal suo partito. E Cercas è bravissimo nel raccontarne la disperata solitudine: «Suàrez era senza dubbio un politico puro, e come tale, nonostante fosse politicamente finito e personalmente a pezzi, in quei mesi continuava a lottare per restare al potere, lottava per se stesso, ma così facendo lottava anche per sostenere l’edificio che aveva costruito».  Forse Suàrez non incarnò mai davvero la democrazia fino alla vigilia del golpe, e forse addirittura non la incarnò pienamente fino al pomeriggio del 23 febbraio quando, seduto nel suo scranno presidenziale, intorno a lui fischiavano le pallottole nell’emiciclo del Congresso, perché mai come in quell’istante lottare per sé stesso e per stare al potere equivaleva esattamente a lottare per la democrazia.
 

Anatomia di un istante
Guanda, pag. 462, euro 18,50

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Scarpe a forma di piccione ... follie giapponesi

pazzo mondo

La signora con le scarpe a forma di piccione: dal Giappone al giro del web video

Il rock piange anche Gregg Allman

Gregg Allman

musica

Il rock piange anche Gregg Allman

 Amici, vince il ballerino Andreas Foto Video

tv

Amici, vince il ballerino Andreas Foto Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

IL VINO

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

E' morta l'anziana investita in via Pellico

INCIDENTE

E' morta l'anziana investita in via Pellico

truffa

Falso avvocato raggirava immigrati tra Parma e Reggio: denunciato

berceto

Tre motociclisti cadono uno dopo l'altro sulla strada del Cento Croci

Roncole Verdi

Il caso di don Gregorio fa discutere

Pasimafi

Liberi Ugo e Marcello Grondelli

Weekend

Street food, bancarelle e vino: l'agenda della domenica

Intervista

Bob Sinclar: «Grazie Parma»

COLLECCHIO

Auto danneggiate e un computer rubato nel parcheggio dell'EgoVillage

salso

Terme, via libera alla liquidazione

iren

Traversetolo, guasto all'acquedotto: possibile mancanza di acqua

PILOTTA

Chiude l'anno luigino: la memoria in tre libri

MEDESANO

Furto al cimitero, rubato un borsello da un'auto

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: ferito un 32enne. San Lazzaro: motociclista ferito Video

Un altro ciclista ferito a Lesignano. Incidente anche a Tizzano: un motociclista all'ospedale

6commenti

VIA GRENOBLE

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

1commento

PARMA

E' morto Afro Carboni, storico gioielliere e volto della pesca su TvParma Video

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

CINEMA

Eva e Emmanuelle: a Cannes le muse di Polanski Video

ITALIA/MONDO

gran bretagna

Computer in tilt, aerei della British Airways ancora a terra

URBINO

E' morto il bambino malato di otite e curato con l'omeopatia

4commenti

WEEKEND

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

SPORT

Inghilterra

All'Arsenal l'FA Cup. Conte, sfuma la doppietta

F1 - MONACO

Pazza griglia di partenza, Ferrari imprendibili per rompere il digiuno di vittorie

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover