-6°

Arte-Cultura

Cara Maria, caro Gesù Bambino

0

Isa Guastalla
Fra i doni natalizi di quest'anno è da mettere, fra i primi, il prezioso libretto di Don Domenico Magri, «Lettere Natalizie», edito or ora dalla Tipografia Donati di Parma. Si tratta in realtà di una seconda edizione, risalendo la prima al 2008 a Genova, presso l'Editrice Golden Press, per iniziativa di Grazia Apisa e Tonino Gloria. La nuova edizione esce ora arricchita della lettera finale, indirizzata ai Re Magi.
Come spiega nella introduzione, Don Magri ha raccolto qui le lettere che nel corso degli anni leggeva ai suoi parrocchiani nella notte di Natale, indirizzandole ai personaggi del presepio, Gesù Bambino, Maria, Giuseppe, l'asino e il bue. Dopo un intervallo di qualche anno, si aggiunsero le lettere agli angeli e alle pecorelle; ultima, recentissima, quella ai Re Magi.
Queste annotazioni sulla storia del libro servono a sottolineare il fatto che la sua struttura non è improvvisata, ma nasce da una relativamente lunga gestazione: sette in tutto sono le lettere, precedute da una Lauda di Anonimo del XIV secolo, seguite dalla Presentazione dell'autore e  dalla Prefazione di  monsignor James Schianchi. Alla fine, appaiono un commento e due poesie di Grazia Apisa Gloria. Un volume, quindi, che presenta una sua storia e una sua struttura ben meditate e calibrate. Nella prefazione monsingor  Schianchi paragona le lettere di Don Magri a quelle che, per un'antica abitudine ormai perduta, i bambini mettevano sotto il piatto del papà, durante la festa, per ricevere i pochi e modesti regali del Natale. Ebbene, con queste lettere Don Magri rinnova la tradizione natalizia della lettera, rivolgendosi ai destinatari con il tu confidenziale di un figlio. Ma non si creda che si tratti di lettere ingenue. L'apparente semplicità del linguaggio, che scorre piacevolmente piano, si rivela in realtà densa di cultura, con l'esegesi dei testi sacri a cui si fa riferimento, e l'espressione di una fede profonda e di un sentimento lirico sapientemente alternati e fusi insieme. Leggere ma acutamente puntuali le annotazioni sulla realtà sociale e culturale del nostro tempo.
Se esaminiamo la lettera scritta per ultima, quella ai Re Magi, in essa l'autore si pone tante domande, riguardanti l'esattezza del numero dei re, la loro provenienza, il significato dei doni; ma soprattutto sottolinea il tema della stella, della luce che guida, che anticipa la funzione che Gesù avrà nella sua vita, di portare la luce della verità e della gioia agli uomini. Storicamente drammatico il soggiorno da Erode, che, come tutti i tiranni, si spaventa alla notizia della nascita di un altro re, di cui teme la potenza. Di qui la tragedia immane di cui i Magi sono inconsapevole causa, l'uccisione degli innocenti e il dolore delle madri, tragedia «necessaria» alla salvezza di Gesù che «contiene già in germe tutti gli elementi di sofferenza e di morte  che culmineranno nella Croce del Calvario». Mentre si compie il misfatto, la famiglia di Nazareth è in fuga verso l'esilio in Egitto, un dramma che viene comparato a quello odierno, e di tutti i tempi, dei rifugiati politici.
Nel commento alla lettera agli Angeli di Grazia Apisa e nelle due poesie ad essa dedicata, si riconosce una profondità di pensiero che rivela come nella sua «leggerezza» il dettato di Don Magri sia in realtà capace di suscitare riflessioni acute sul tema del messaggio, sulla necessità per l'uomo moderno di trasformarsi a sua volta in messaggero di amore e della luce divina.
 I versi, che non indulgono alla liricità, esprimono in una successione incalzante di domande l'angoscia del mondo contemporaneo che si sottrae alla presenza di un Dio che è lasciato alla sua solitudine e al suo dolore, o pongono il quesito sul senso del Tutto, nel momento in cui un Angelo, una «forza celeste» permise il «miracoloso abbraccio» che ha unito l'uomo a Dio «per l'eterno». Corredano il testo numerose riproduzioni di opere d'arte che ricordano l'evento del Natale, scelte con cura e mirabili nella loro funzione di commento alle lettere.
Lettere natalizie
Tipografia Donati, pag. 64, 5,00 - In vendita alla Libreria Fiaccadori. I proventi in beneficenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Mediaset boccia Wanna Marchi e la figlia

ISOLA DEI FAMOSI

Mediaset boccia Wanna Marchi e la figlia

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Tragedia di Cascinapiano, parlano gli amici di Filippo: "Era speciale"

Il ritratto

Tragedia di Cascinapiano, parlano gli amici di Filippo: "Era speciale"

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

VIABILITA'

Cascinapiano, i residenti: "Chieste strisce pedonali e più luci: inascoltati"

3commenti

BASILICAGOIANO

Omicidio Habassi: Del Vasto capace di intendere e volere

tg parma

Greci, dai Nuovi consumatori alla candidatura alle comunali Video

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: grave un camionista

Parma

Violenze e foto shock alla ex che lo ha lasciato: 28enne patteggia

tribunale

Molestò operaia durante la campagna del pomodoro: condannato caporeparto

Il caso

Guerra fra farmacie, il Tar dà ragione a Medesano

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Fotografia

Parma di Badignana: la cascata

Allarme

Sorbolo, argini groviera per le nutrie

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

1commento

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

15commenti

"buona scuola"

La docente materana vince la causa: iIlegittimo trasferimento a Parma

Lutto

Quattrocchi, ristoratore e gentiluomo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

1commento

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

TERREMOTO

Centro Italia, nuove forti scosse. Ingv: "Mai vista una serie come questa"

mafia del brenta

Sequestrato il "tesoro" di Felice Maniero

SOCIETA'

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

TEATRO

Nuovo Teatro Pezzani: cancellato "Rosso Giungla"

SPORT

tg parma

Lotta al doping, il Ris di Parma indagherà sul caso Schwazer

parma calcio

D'Aversa: "Manca un esterno mancino. Primo posto? Ci proviamo" Video

CURIOSITA'

San Polo d'Enza

Volpi, cinghiali, ricci: gli animali di Parma trovano riparo nel Reggiano Video

1commento

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video