12°

Arte-Cultura

Tra sensualità e astrazione: emozioni di pietra

Tra sensualità e astrazione: emozioni di pietra
Ricevi gratis le news
0

di Manuela Bartolotti

Alla Galleria antiquaria Le due Torri di Tommaso Tomasi a Ponterecchio di Noceto da qualche giorno sono esposte, nel giardino antistante alla villa, sculture di due artisti, uno già noto come il nocetano Maurizio Catellani e l’altro al suo debutto, il giovane architetto parmigiano Graziano Garaffa. Quest’ultimo, come prima opera si è provato su un pezzo di grandi dimensioni in pietra di Modica, raffigurante Eva che sta per assaporare la mela. Si tratta di una figura indubbiamente classica ma permeata da una sensualità mediterranea (capelli a richiamare le onde del mare, curve morbide e piene della donna distesa), giustificata anche dalle origini siciliane dell’autore.
Maurizio Catellani, dagli inizi figurativi, dopo aver assecondato la natura nel lavoro di levigatura dei pezzi di legno e delle pietre ricuperate lungo i fiumi delle nostre zone, proseguendo con la sua arte l’opera di erosione del vento, dell’acqua e del tempo, si è ultimamente indirizzato verso una sempre maggior astrazione, quasi a ribadire che ciò che conta non è quello che uno vede e riconosce, ma quello che uno sente. L’operazione astratta, in linea con le teorie di Kandinsky, padre di questa corrente, indica la strada di una lettura interiore, emozionale della realtà, stimolo alla creatività dell’osservatore, attraverso forme semplificate ed essenziali, per condurre a sensazioni sempre più individuali. Come scriveva nel XVIII secolo il geniale William Blake, non si guarda più con l’occhio, ma attraverso l’occhio, essendo la vista solo il medium per penetrare i segreti delle cose. Servono poi l’intuizione, la sensibilità, la fantasia per andare «oltre le soglie della percezione» e scoprire onde, colline, profili di terra, corpi nelle sintesi senza tempo, nelle strutture di pietra, di metallo, di legno di Maurizio Catellani.
Prima era più vicino alla poesia limpida di Hans Arp, a Henry Moore, a Brancusi, ora invece si è spostato, grazie anche alla collaborazione - fruttuosa per entrambi – con Garaffa, verso «costruzioni» parzialmente cubiste di piani sovrapposti, alla Lipchitz, con una connotazione chiaramente architettonica: non più solo forme di natura, ma paesaggi antropizzati a ricordare, con estrema essenzialità, ad esempio i sassi di Matera.  Graziano Garaffa, da parte sua, ha risentito dell’influenza del maestro, ricuperando in termini figurativi (ossia nelle curve del corpo e nell’impostazione non tradizionale di Eva) le sinuosità di certe sculture di Catellani e richiamando nella donna distesa le ondulazioni del paesaggio. E’ qui la novità iconografica: Eva non è raffigurata come esclusa dall’Eden, avendo ormai compromesso l’armonia con la natura, ma al contrario pare abbandonarsi a un piacere dei sensi che è anche fusione e abbraccio con la terra. Eva è progenitrice, ma ancor più, nel ricupero di miti ancestrali, individuabile come Dea Madre e questo giustifica il ventre leggermente prominente. Non c’è ripudio e colpa, un patto spezzato, piuttosto un inno alla vita. E anche, viste le premesse, un buon auspicio per uno scultore che ha appena iniziato la sua carriera. Infine, accompagnano i due scultori le creazioni neo-barocche di Giovanna Tomasi, inventrice del «magmatismo». Cerca d’imprigionare le cose, gli altrimenti effimeri dettagli della vita, tenta la «persistenza dell’effimero», con un’operazione in parte opposta a quella di Catellani, che vuole invece far risuonare forme eterne, essenze di natura, nuclei di pietra, legni fossili che però paiono morbidi, caldi, duttili, leggeri, vivi e quasi carnali. Tutte creature magiche che sussurrano nel silenzio di questo insolito, antico giardino d’inverno.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gf vip, eliminata Cecilia, la piccola Belen. Grave lutto per Ignazio Moser

televisione

Gf vip, eliminata Cecilia. Lutto per Ignazio. L'ultimo bacio tra i due Video

1commento

Tutta mia la città! Tieni sempre aggiornata la tua parmigianità

GAZZAFUN

Tutta mia la città! Tieni sempre aggiornata la tua parmigianità

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

FESTE

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gli autovelox dal 20 al 24 novembre

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

Lealtrenotizie

La figlia del pm Ciaccio Montalto, ucciso da Cosa nostra: «Riina non è l'unico colpevole, mio padre è stato lasciato solo»

INTERVISTA

La figlia del pm Ciaccio Montalto, ucciso da Cosa nostra: «Riina non è l'unico colpevole, mio padre è stato lasciato solo»

Pericolo

Piste ciclabili coperte di foglie: insidia per le bici

Lutto

L'imprenditore Savini stroncato da un malore

Rugby

In meta nel nome di Banchini

Sissa

Usciti per un rosario: i ladri rubano auto, gioielli e anche i tortelli

Lutto

Venturini, l'imprenditore dal cuore grande

Salsomaggiore

Auto medica fuori strada, infermiera all'ospedale

Felino

La maggioranza scricchiola dopo l'uscita di due consigliere

polizia

I ladri entrano dal balcone, raffica di furti in città: otto in tre ore. Ecco l'elenco

10commenti

La storia

Ragazza mette in fuga a schiaffi i suoi aggressori

34commenti

mafia

Riina arriverà a Corleone in nottata: subito dopo la tumulazione. E c'è chi gli rende omaggio

1commento

Anteprima

Riina, intervista alla figlia di Ciaccio Montalto: "34 anni di di dolore" Video

Tg Parma

Colpo in una carpenteria, bottino 40 mila euro

2commenti

Tg Parma

Centri vaccini in provincia, la Regione: "Riapriranno" Video

Appennino

Piccola scossa di terremoto a Terenzo: 2.0

Tg Parma

La regista Archibugi presenta all'Astra "Gli sdraiati" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pd, la partita non è nelle regioni rosse

di Luca Tentoni

LETTERE AL DIRETTORE

Il primo posto è di Mattia

1commento

ITALIA/MONDO

Molestie

Travolto anche Lasseter, il direttore creativo della Pixar

usa

Trump, come tradizione, grazia due tacchini per Thanksgiving Foto

SPORT

CHAMPIONS

Il Napoli travolge lo Shakhtar e spera ancora

L'ACCUSA

"Tavecchio mi molestò'". Lui: "Ho dato mandato ai legali"

SOCIETA'

archeologia

Piramide di Cheope, trovata una camera segreta, potrebbe custodire il trono

video

Spettacolare inseguimento in moto della polizia Video

MOTORI

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq

Motori

Tesla Roadster 2, da 0 a 100 km/h in 1,9 secondi Gallery