17°

Arte-Cultura

Tra sensualità e astrazione: emozioni di pietra

Tra sensualità e astrazione: emozioni di pietra
0

di Manuela Bartolotti

Alla Galleria antiquaria Le due Torri di Tommaso Tomasi a Ponterecchio di Noceto da qualche giorno sono esposte, nel giardino antistante alla villa, sculture di due artisti, uno già noto come il nocetano Maurizio Catellani e l’altro al suo debutto, il giovane architetto parmigiano Graziano Garaffa. Quest’ultimo, come prima opera si è provato su un pezzo di grandi dimensioni in pietra di Modica, raffigurante Eva che sta per assaporare la mela. Si tratta di una figura indubbiamente classica ma permeata da una sensualità mediterranea (capelli a richiamare le onde del mare, curve morbide e piene della donna distesa), giustificata anche dalle origini siciliane dell’autore.
Maurizio Catellani, dagli inizi figurativi, dopo aver assecondato la natura nel lavoro di levigatura dei pezzi di legno e delle pietre ricuperate lungo i fiumi delle nostre zone, proseguendo con la sua arte l’opera di erosione del vento, dell’acqua e del tempo, si è ultimamente indirizzato verso una sempre maggior astrazione, quasi a ribadire che ciò che conta non è quello che uno vede e riconosce, ma quello che uno sente. L’operazione astratta, in linea con le teorie di Kandinsky, padre di questa corrente, indica la strada di una lettura interiore, emozionale della realtà, stimolo alla creatività dell’osservatore, attraverso forme semplificate ed essenziali, per condurre a sensazioni sempre più individuali. Come scriveva nel XVIII secolo il geniale William Blake, non si guarda più con l’occhio, ma attraverso l’occhio, essendo la vista solo il medium per penetrare i segreti delle cose. Servono poi l’intuizione, la sensibilità, la fantasia per andare «oltre le soglie della percezione» e scoprire onde, colline, profili di terra, corpi nelle sintesi senza tempo, nelle strutture di pietra, di metallo, di legno di Maurizio Catellani.
Prima era più vicino alla poesia limpida di Hans Arp, a Henry Moore, a Brancusi, ora invece si è spostato, grazie anche alla collaborazione - fruttuosa per entrambi – con Garaffa, verso «costruzioni» parzialmente cubiste di piani sovrapposti, alla Lipchitz, con una connotazione chiaramente architettonica: non più solo forme di natura, ma paesaggi antropizzati a ricordare, con estrema essenzialità, ad esempio i sassi di Matera.  Graziano Garaffa, da parte sua, ha risentito dell’influenza del maestro, ricuperando in termini figurativi (ossia nelle curve del corpo e nell’impostazione non tradizionale di Eva) le sinuosità di certe sculture di Catellani e richiamando nella donna distesa le ondulazioni del paesaggio. E’ qui la novità iconografica: Eva non è raffigurata come esclusa dall’Eden, avendo ormai compromesso l’armonia con la natura, ma al contrario pare abbandonarsi a un piacere dei sensi che è anche fusione e abbraccio con la terra. Eva è progenitrice, ma ancor più, nel ricupero di miti ancestrali, individuabile come Dea Madre e questo giustifica il ventre leggermente prominente. Non c’è ripudio e colpa, un patto spezzato, piuttosto un inno alla vita. E anche, viste le premesse, un buon auspicio per uno scultore che ha appena iniziato la sua carriera. Infine, accompagnano i due scultori le creazioni neo-barocche di Giovanna Tomasi, inventrice del «magmatismo». Cerca d’imprigionare le cose, gli altrimenti effimeri dettagli della vita, tenta la «persistenza dell’effimero», con un’operazione in parte opposta a quella di Catellani, che vuole invece far risuonare forme eterne, essenze di natura, nuclei di pietra, legni fossili che però paiono morbidi, caldi, duttili, leggeri, vivi e quasi carnali. Tutte creature magiche che sussurrano nel silenzio di questo insolito, antico giardino d’inverno.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lo "Zoo" di  105,  è morto Leone Di Lernia

spettacoli

Lo "Zoo" di 105: è morto Leone Di Lernia - VIDEO

1commento

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Da Presley a Hemingway: nipoti d'arte

L'INDISCRETO

Le nipotine d'arte...

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Un altro incidente in A1: auto contro il jersey, grave una giovane

autostrada

Un altro incidente in A1: auto contro il jersey, grave una giovane

lega pro

Parma incerottato, è emergenza: 4-4-2 o 4-2-3-1? Video

La lunga lista degli infortunati e i tempi di recupero. Due note positive: rientra Baraye e la verve realizzativa di Calaiò

Consiglio comunale

Pizzarotti: "Tep: il Cda non ha seguito le indicazioni del Comune" Diretta

parma

Evade dai domiciliari: arrestato

1commento

INCHIESTA

Alberi, sigilli a una casa famiglia per anziani. Tre indagati

1commento

cittadella

Scippavano anziani: rom arrestate da un poliziotto fuori servizio

7commenti

soragna

Camion si ribalta a Diolo: ferito il conducente Video

tradizione

Cella di Noceto, troppo vento: falò di carnevale rinviato a domani

Prezzi

Inflazione a febbraio sale all'1,5%, al top da 4 anni

da mantova a parma

Furto a un distributore, un moldavo in manette

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

Welcome day

Studenti Erasmus, benvenuti a Parma Fotogallery

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

5commenti

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

17commenti

LAVORO

Venti nuovi annunci per chi cerca un posto

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

4commenti

PIACENZA

Investe un cinghiale e finisce contro un muro: muore 75enne

SOCIETA'

la foto

Raro: arco circumzenitale nei cieli della Bassa

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia