10°

20°

Arte-Cultura

Ironia come conoscenza

Ironia come conoscenza
0

Penso con nostalgia a Edoardo Sanguineti che ci ha lasciato improvvisamente pochi mesi or sono. E la nostalgia aumenta oggi nello sfogliare i suoi due ultimi libri: le poesie raccolte in «Varie ed eventuali» e i saggi critici che Erminio Risso ha radunato in «Cultura e realtà».
In questi testi pubblicati da Feltrinelli, ancora una volta lo spirito dello studioso e del letterato finissimo e curiosissimo si saldano in corsi e ricorsi di felice natura poetica e descrittiva, che ci fa rimpiangere, appunto, le belle conversazioni di un tempo inesorabilmente passato.  «Varie ed eventuali» comprende testi composti tra il '95 e il 2010: testi che Niva Lorenzini nella Postfazione definisce di «caos controllato» tra ironia e «automaschera» con il pedale continuo della beffa e del più doloroso sberleffo.  Nei saggi, invece, l'altra natura di Sanguineti, il suo humour colto ed erudito, si allargano con incredibile proprietà di sperimentazione sul mondo della Letteratura, della pittura e della musica, rincorrendosi da Dante a Campana, da Seneca e Petronio a Pound e Landolfi, da Piranesi ad Antonio Bueno, da Burri a Bai, da Tristano a Petrolini senza venir mai meno alla scomposizione fantastica delle prospettive e dei giudizi più meditati.  Mentre oggi i giovani critici, o tanti di loro, non son capaci d'intavolare un discorso se non fanno ricorso a mille citazioni pescate nei più diversi angoli delle loro affastellate biblioteche, Sanguineti (che fu insignito della Cttadinanza poetica parmigiana al ParmaPoesia Festival) compone il proprio lavoro intellettuale con mirabile lucidità, ricorrendo ad una precisione focalizzante immediata e convincente che s'attaglia all'autore considerato sotto una luce che l'investe direttamente e completamente.  Tra gli 1995 e l'anno della morte, l'esperienza poetica di Sanguineti registra una impennata di derisione mistificatoria eccezionale; non ci troviamo più davanti, infatti, solo un libro di poesia, ma semmai i brandelli di mille libri scompaginati e saccheggiati, ricomposti poi per sfida e insulto in un turbine di vocazioni parodiche e paronimiche. E' la vera espressione di Sanguineti, la sua avanguardia condotta alle estreme conseguenze e dunque sino al limite del balbettamento ossessivo o dell'implosione. Un fiume di parole (verbi, sostantivi, avverbi, interiezioni, richiami fonetici, assimilazioni di suoni) scorre in queste poesie che non sono più tali, bensì spezzoni di un infinito conversare che si torce su se stesso in un caos controllato, come dice la Lorenzini, ma talvolta nemmeno ben controllato, e quindi avviato verso un enorme cumulo di rumori che sono sonetti, canzonette, rebus sonori, haiku, distichetti, ballatelle e altre invenzioni tenute però al segno di una deriva quasi classica, erudita e dissacrante al tempo stesso. Nei saggi, invece, questa caracollante libertà scompare di colpo. Torna il professore e le pagine assumono una quadratura di semplice eleganza anche in presenza di un «Elogio dell'anarchia», un pezzo del '96 dove lo scrittore si ferma a riflettere sulla famosa frase di Rimbaud «il faut être absolument moderne» traendone le dovute e anche le meno ovvie conclusioni sino al paradosso del metodo dell'anarchia come guida e indice. Tra le pagine di «Cultura e realtà» lo spirito dei tempi è ben presente e tenuto a livello di continuo controllo o addirittura di paragone contestuale. I saggi su Leopardi e su Landolfi ne sono la più diretta esemplificazione, quella cioè che caratterizza dal fondo l'analisi sanguinetiana nel suo essere storica, politica e poetica insieme, perché - come scrive Risso - la presente «è l'opera che rivela appieno come la committenza in e per Sanguineti sia rappresentata dalla realtà stessa» nel suo essere presente, dibattito, scontro, memoria e alta letteratura: una lezione e un apprendistato che non finiscono mai.
Varie ed eventuali - Feltrinelli, pag. 161, 18,00
Cultura e realtà - Feltrinelli, pag. 347, 28,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Alessia sposa Michele, prima trans a dire 'sì'

CASERTA

Alessia sposa Michele, prima trans a dire sì

Giovanni Lindo Ferretti

Giovanni Lindo Ferretti

Parma

Rimandato il concerto di Giovanni Lindo Ferretti

Sorbolo: i vini della Botte Gaia

PGN FESTE

Sorbolo: i vini della Botte Gaia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

SALUTE

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

di Patrizia Celi

Lealtrenotizie

Laminam: il caso arriva alla commissione ambiente della Regione

tg parma

Laminam: il caso arriva alla commissione ambiente della Regione Video

foto dei lettori

Spettacolo (della natura) nei cieli di Parma Gallery

Parma

Maltempo: vento forte in Appennino

Tribunale

Molotov contro gli spacciatori: patteggiano in tre

36a giornata

I play-off se il campionato finisse oggi: rientra l'Albinoleffe (partite e date)

parma

Si rompe un tubo: strada allagata in via Montebello, operai al lavoro e traffico deviato Foto

4commenti

foto dei lettori

Parcheggio intelligente

LUTTO

Addio a "Valo", San Lazzaro nel cuore

Roberto Valenti, 66 anni, aveva giocato anche in B

2commenti

tribunale

Il pm: "Delinquente abituale". Carminati (dal carcere di Parma) esulta

tg parma

Cinque trapianti di rene in due giorni all'ospedale Maggiore Video

mafia

Aemilia: una "squadra" di quattro Pm per l'appello

Dda chiede sentire chi ha indagato su dichiarazioni di Giglio

Carabinieri

Spacciava in Oltretorrente: un altro arresto

In manette un 31enne tunisino

1commento

Gazzareporter

La pioggia ha ingrossato il torrente Video

Parma

Dopo un borseggio abbandona il portafogli fra la merce di un negozio

La Municipale indaga su una donna. Allontanato anche un gruppo di persone sospette che si aggiravano in Ghiaia

3commenti

tg parma

Proseguono i lavori sullo Stradone Video

lega pro

Parma, parlano i tifosi: "Qualcosa si è rotto"

I presidenti dei Club credono ancora nella squadra, "ma serve un cambio di passo"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Baby gang circonda il pensionato al bancomat ma... 

1commento

MILANO

Corona, urla in aula contro il fidanzato di Nina Moric

SOCIETA'

Bologna

Pranza al ristorante e si sente male: donna muore dopo 5 giorni

Medicina

Le nove regole per prevenire i tumori

SPORT

calcio

Moggi, radiato in Italia, riparte dall'Albania

tg parma

Parma in ritiro a Collecchio, Giorgino squalificato Video

1commento

MOTORI

PSA

DS 7 Crossback, in vendita la versione di lancio "La Premiére"

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling