16°

Arte-Cultura

"Così ho tradotto le difficili prose di Osip Mandel'stam"

0

Lisa Oppici
In un’epoca di best seller imperanti, di «casi letterari» sempre più cercati (e creati) per far vendere, di libri che come tutto il resto sono oggetto di strategie di marketing, è per certi versi davvero controcorrente - di nicchia, si dice oggi - pubblicare tre testi in prosa di uno dei grandi poeti russi del Novecento, Osip Mandel'stam, nato a Varsavia nel 1914 da famiglia ebraica, vissuto a lungo a San Pietroburgo e morto nel 1938, vittima del «terrore» staliniano, in un campo di transito vicino a Vladivostok. Lo fa Passigli, che in «Il rumore del tempo» raccoglie tre prose degli anni Venti di Mandel'stam: «Il rumore del tempo» (1925), «Feodosia» (1925) e «Il francobollo egiziano» (1928), tutte tradotte da Giuliana Raspi. È un volume bello e coraggioso, questo di Passigli, che ripropone quello edito da Einaudi trent'anni fa e che ci porta a contatto diretto con la Russia tra Otto e Novecento: un testo di osservazione, di narrazione del quotidiano, di rappresentazione della società e dei suoi riti in un’epoca di profondo cambiamento; pagine capaci di restituire con ottima resa il carattere e l’atmosfera, in una parola il «clima», di quegli anni. Un libro da leggere e da gustare: in primis proprio per l’abilità descrittiva di Mandel'stam, per il suo saper amalgamare un impasto linguistico intenso ed efficace, molto espressivo.  La curatrice e traduttrice del volume, Giuliana Raspi, è parmigiana d’adozione. Nata a Genova, abita ormai da tanti anni nella nostra città, dove prima della pensione è stata insegnante. «Questa storia del russo - racconta - era iniziata quasi per scherzo a Milano, alla Cattolica, facevo Lettere classiche. Quando poi ci siamo trasferiti a Roma, in uno degli spostamenti lavorativi di mio padre, è diventata qualcosa di più serio. A Roma c'era Ettore Lo Gatto, che è stato in pratica l’iniziatore degli studi russi in Italia. Mi sono laureata con lui, su Turgenev, nel 1945». Tempi lontani, tempi anche difficili per gli appassionati di russo: «Era difficile avere i vocabolari. E prendere i libri russi era anche compromettente, perché allora i russi erano “i nemici”». Poi il trasferimento a Parma, e il desiderio di non lasciar morire il grosso bagaglio di lingue slave che la Raspi si era creata. «Volevo fare traduzioni. Ma non quelle tecniche, che pure erano pagate bene: quelle - dice - non mi piacevano. Volevo tradurre la letteratura». Ecco allora Gogol per i Fratelli Fabbri, ecco Tynjanov per Silva. Ed ecco Mandel'stam. «Poco tempo fa mi hanno telefonato da Passigli chiedendomi di ripubblicare “Il rumore del tempo”: l’autorizzazione dovevo darla io. È stata una situazione quasi comica, con una ricca serie di malintesi, ma alla fine la cosa è andata in porto: io credo che abbiano avuto una buona idea. A livello di traduzione per me questi tre testi sono stati molto difficili, senz'altro i più impegnativi di tutto ciò che ho tradotto. Del resto Mandel'stam è un autore difficile», spiega Giuliana Raspi, che dell’«arte del tradurre» dice: «Dipende da tante cose. Il metodo più sensato secondo me è questo: prima si traduce letteralmente, poi si riscrive la traduzione in italiano vivo. Qualche perplessità, comunque, rimane sempre. Bisognerebbe essere in sintonia con l’autore: l’ideale sarebbe tradurre un autore vivente e potergli parlare».
Il rumore del tempo - Passigli, pag. 157, 18,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

calestano

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

INCHIESTA

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

La pagella

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

svariati casi a Parma

Ed ecco servita la truffa degli estintori (per i negozi)

1commento

il fatto del giorno

Droga, i numeri dell'emergenza Video

L'anteprima sulla Gazzetta di domani

1commento

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

6commenti

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

1commento

INCHIESTA

Strada del Traglione: un viaggio nel degrado

8commenti

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

3commenti

crisi

Copador, settimana decisiva

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

MILANO

L'Italia della moda si ferma per Franca Sozzani Video

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

6commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia