-5°

Arte-Cultura

Ritratto profetico di Alessandro Farnese

Ritratto profetico di Alessandro Farnese
0

Francesco Barocelli

Nella parete della Stanza della Segnatura, in Vaticano, che Raffaello dedicava alle "virtù" di papa Giulio II Della Rovere, si trovano due affreschi simmetrici fra di loro. Il tema trattato è quello della "Giustizia", una delle quattro virtù cardinali posta a pilastro del consorzio civile come della ecumene cristiana.Dei due affreschi, entrambi ideati da Raffaello e in parte di sua mano, quello a sinistra raffigura l’imperatore Giustiniano che riceve da Triboniano (VI sec.) le Pandette del "Corpus juris civilis", destinato a raccogliere buona parte del diritto romano e coordinarlo con la sua opera legislativa; dall’altra parte invece è rappresentato papa Gregorio IX (prima metà del XIII secolo) nell’atto di ricevere da Raimondo di Penafort le Decretali, il "Corpus" dei decreti emanati sino ad allora dai pontefici, detto "Liber extravagantium", per il quale si cominciò a tenere la compilazione in un unico codice con la serie delle disposizioni papali.
I due episodi, fondati su di un riordino complessivo del diritto, hanno perciò una simile finalità e un corrispettivo semantico, per quanto siano riferiti a due eventi distanti nel tempo. Nelle Stanze Vaticane, come è noto, Raffaello si compiace di affidare a personaggi storici il volto di suoi contemporanei, dando luogo ad una specie di "attualizzazione" della storia.
A Gregorio IX spetta il volto di Giulio II Della Rovere (1503-1513), dai tratti eleganti sotto la barba recente, ad esito della campagna militare di Bologna. Papa mecenate per i posteri, ai contemporanei piacque anche essere ricordato come un riformatore. Ma non è al suo bel ritratto che vorremmo guardare, del quale esiste lo straordinario olio del Sanzio agli Uffizi e la copia tizianesca di Palazzo Pitti; quanto ai ritratti dei cardinali che lo affiancano reggendogli il piviale: in quello alla sua destra è riconoscibile Giovanni dè Medici (1475-1521), figlio di Lorenzo, il quale diventerà papa alla scomparsa di Giulio II Della Rovere, nel 1513. Ma, per quanto gli affreschi della Stanza della Segnatura fossero terminati nel 1511, i "rumores" sui papabili all’interno della Santa Sede dovevano circolare.
A partire dalla malattia di Giulio II, è arguibile vi fosse la possibilità di adeguare certe scelte figurative a previsioni possibili. Quindi la profezia raffaellesca in questo caso potrebbe essere spiegabile. Era perciò consentito pensare al nome di Giovanni che qui appare poco meno che quarantenne. Quel che non poteva prevedere Raffaello era invece il volto degli altri due cardinali che si trovano l’uno a destra di Giovanni, e cioè Giulio dè Medici (1478-1534), e l’altro a sinistra del papa, in perfetta simmetria con Giovanni dè Medici, del quale meglio chiariremo l’identità. Giulio diventerà pontefice col nome di Clemente VII, dopo Leone X e il breve pontificato di Adriano VI: una previsione difficile a farsi.
 Pressochè imprevedibile sarebbe stato poi il destino del terzo cardinale di cui parliamo. Si tratta di Alessandro Farnese (1467-1549), da due anni sulla cattedra episcopale di Parma (1509), per quano già insignitio della porpora prelatizia, e qui riprodotto in relazione alla sua recente dignità di presule della città emiliana. I due cardinali, Giovanni e Alessandro, erano pressochè coetanei, legati da amicizia e da studi comuni, benchè appartenessero l’uno alla grande nobiltà italliana, il Medici, l’altro alla piccola feudalità laziale di tradizione militare e curiale al servizio della Santa Sede.
 Raffaello morirà trentasettenne nel 1520 e non potrà vedere realizzata la sua giusta profezia su Giulio, che salirà al soglio solo nel 1524. Ma che le capacità "profetiche" del "divino pittore" fossero parte del suo intuito lo conferma soprattutto il ritratto del vescovo di Parma, Alessandro Farnese, il quale è riconoscibile anche in un altro ritratto ad olio dell’Urbinate, oggi a Capodimonte, di grande finezza psicologica e di raffinata fattura.
 Che Alessandro (1468-1549) non fosse personaggio da poco nel concistoro agli inizi del '500 è fuori di dubbio; è solo negli anni successivi però che egli avrebbe fondato in Roma la fortuna della sua famiglia sino a farne tra le più insigni dell’Urbe. Raffaello e il suo committente non potevano perciò prevedere che anche il neo-vescovo di Parma potesse diventare pontefice; tanto più che il Farnese avrebbe dovuto attendere molti anni prima di salire al soglio, nel 1534, quando ormai nessuno ne prevedeva l’elezione (a più di vent'anni dalla realizzazione dell’affresco).
Ancor più profetica potremmo ritenere la previsione sulla natura del suo pontificato. Se Giulio II era magnificato come Gregorio IX, autore del primo libro delle Decretali, Paolo III Farnese (che qui gli regge il piviale) sarebbe stato il pontefice chiamato a innovare buona parte degli apparati legislativi della Chiesa, facendosi promotore del Concilio tridentino (1545-1564), il più importante evento di "riforma" nell’assetto normativo e istituzionale del cattolicesimo prima del Concilio Vaticano II. Quindi nella Segnatura, grazie a Raffaello, troviamo due futuri papi "riformatori", profeticamente a contatto di gomito l’uno dell’altro, ed uno di questi si fregiava con orgoglio del titolo episcopale di questa città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

Marche

SOCCORSO ALPINO         

Neve altissima sull'Appennino marchigiano

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Café: il party messicano

Pgn feste

Hub Café: il party messicano Foto

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Casa Bianca

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

1commento

Addio a Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

brasile

Morta carbonizzata Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gli stuzzichini per aperitivo della Peppa

LA PEPPA

Ricette in video: gli stuzzichini per aperitivi

Lealtrenotizie

Incidente Cascinapiano

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: domani il funerale a Langhirano Video

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

1commento

Parma

Fa "filotto" di auto parcheggiate in via della Salute Foto

Nei guai un extracomunitario che guidava in stato di alterazione

Parma

L'odissea di un giardiniere: «Con il mio Euro2 non posso lavorare»

9commenti

Lutto

Addio a Ines Salsi, una vita piena di fede

EMERGENZA

Parma si mobilita per l'Italia centrale

Fidenza

Meningite, la 14enne è fuori pericolo

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

15commenti

Intervista

Muti: «Con Verdi e Toscanini ho la coscienza in pace»

Il racconto

«Quando Roosevelt si insediò al Campidoglio»

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

1commento

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

polizia

Rapina in villa a Porporano: arrestata tutta la banda Video

1commento

polizia

Raffica di furti in viale Fratti e viale Mentana: arrestato 26enne

2commenti

tg parma

Via Marmolada: si fingono avvocato e maresciallo per truffare anziani Video

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

2commenti

EDITORIALE

L’America di mio padre cinquant'anni dopo

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

rigopiano

Quello spazzaneve che non è mai arrivato

Stati Uniti

Oggi Donald Trump diventa presidente Video

SOCIETA'

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

PADOVA

Orge in canonica, con il prete c'era anche un trans

2commenti

SPORT

sport

Tragedia al rally di Montecarlo, morto spettatore

RUGBY

Grande festa per la città di Parma: Zebre contro London Wasps Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta