22°

cultura

Giornate Fai - Alla scoperta del Regio e del Magnani

Alla scoperta del Regio e del Magnani
Ricevi gratis le news
0

Tornano le Giornate d'autunno del Fai. Sabato 14 ottobre dalle 9 alle 13 (ultima visita alle 12,40) e domenica 15 ottobre dalle 9 alle 13 (ultima visita alle 12,40) saranno possibili le visite guidate al Teatro Regio. Domenica 15 ottobre dalle 9 alle 17 sarà possibile visitare il Teatro Magnani di Fidenza. Un viaggio alla scoperta dell’infinita bellezza di due autentici simboli capaci di coniugare storia, tradizioni e cultura del nostro territorio. «Ricordiamoci di salvare l’Italia» è lo slogan scelto dall'associazione per un’iniziativa che stimola la popolazione a prendersi cura, per tutto il mese di ottobre, dell’immenso patrimonio, in termini di bellezze paesaggistiche, artistiche e monumentali, che ci unisce.
«Io credo che ogni uomo abbia due patrie; una è la sua personale, più vicina, e l’altra è l’Italia»: le parole di Henryk Sienkiewicz, insignito del premio Nobel per la letteratura nel 1905, sembrano calzare a pennello, identificando un diffuso senso di appartenenza universale.
Il nostro può essere infatti considerato il Paese di tutti. Ogni anno milioni di turisti visitano in lungo e largo la nostra penisola, facendola propria: c’è chi viene semplicemente a conoscerla e chi, una volta conosciuta, se ne innamora al punto da decidere di stabilirsi proprio qui.

E se è vero, come recita un antico adagio popolare, che «tutto il mondo è paese», è altrettanto innegabile il fatto che, alla fine dei conti, tutti i paesi sono l’Italia.

Ma i veri «proprietari» di questo straordinario territorio siamo noi e non dobbiamo mai dimenticarlo.

«L’invito che il Fondo Ambiente Italiano, attraverso questo giornate, rivolge a tutti gli italiani è quello di non dare nulla per scontato, di non esser distratti di fronte all’immensa bellezza che ci circonda» osservano Giovanni Fracasso, responsabile della Delegazione Fai di Parma, e il delegato territoriale Simone Vernizzi.

«Questi luoghi incantevoli, in mezzo ai quali abbiamo avuto la fortuna di nascere, sono fragili ma soprattutto unici ed irripetibili – aggiunge Fracasso - per conservare la loro magnificenza hanno bisogno di essere protetti, custoditi e curati. Questa fortuna ci chiama ad un imperativo morale: il dovere cioè di partecipare attivamente alla difesa ed alla promozione di questo patrimonio. Ecco perché è importante aiutare e sostenere l’azione del Fondo Ambiente Italiano».

Sabato e domenica, al Regio e al Magnani, le visite saranno guidate dai volontari del Fai e dagli studenti del Toschi, del Romagnosi, del Convitto Maria Luigia, del Melloni e e del Parmigianino, coordinati dalla docente Bianca Marchi.

Si sono preparati studiando i molteplici aspetti riguardanti la storia e l’architettura dei due teatri, l’opera di Nicolò Bettoli e i lavori dello scenografo Girolamo Magnani.

In quest'opera di ricerca e approfondimento sono stati guidati da Carlo Mambriani, docente dell’Università di Parma e membro dell’Accademia Nazionale di Belle Arti di Parma. Lo stesso Magnani ne fu il presidente, nell’Ottocento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Marino Perani

Marino Perani

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

PARMA

Furto alla ditta "Mef" di strada del Paullo: è il secondo in 8 giorni 

Bottino da quantificare

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

16commenti

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

tg parma

Nessuna squalifica per d'Aversa. Closing societario il 3 novembre? Video

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 9

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

BASSA

Dalla Regione Lombardia arrivano 3 milioni per il ponte sul Po Video

Primo stanziamento per il ponte fra Colorno e Casalmaggiore

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

1commento

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

5commenti

ALIMENTARE

Torna il "World Pasta Day", San Paolo è la "capitale". E il 25 ottobre, pastifici aperti anche a Parma

Aidepi presenta la Giornata mondiale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

rapimento

Alfano: "Liberato in Nigeria don Maurizio Pallù"

OMICIDI

Morto il serial killer delle donne di Bolzano

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

1commento

FOTOGRAFIA

Percezione e realtà negli scatti di Volumnia Fontana

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»