11°

26°

Arte-Cultura

"La Rabbia" dei figli di Guareschi: chieste e ottenute le dimissioni di Bertolucci

"La Rabbia" dei figli di Guareschi: chieste e ottenute le dimissioni di Bertolucci
1

I figli di Giovannino Guareschi, Alberto e Carlotta, Guareschi, con una lettera al presidente del Comitato nazionale per il centenario di Giovannino Guareschi, Vincenzo Bernazzoli, chiedono le dimissioni dallo stesso organismo di Giuseppe Bertolucci.
Sotto accusa le frasi del regista riportate dalla "Gazzetta di Parma" (in un articolo che pubblichiamo in fondo a questo) che riguardano il lungometraggio "La Rabbia", prodotto nel 1963 da Gastone Ferranti e realizzato per metà da Pier Paolo Pasolini e per metà da Guareschi. Interpellato sulla parte di Guareschi, Bertolucci risponde che «Guareschi è un autore che ha avuto i suoi meriti. Ma qui il suo testo è insostenibile, addirittura razzista. Una delle sue cose peggiori. Gli abbiamo fatto un piacere a non recuperarlo». Il regista ha invece curato la ricostruzione della versione originale della parte realizzata da Pasolini, che è stata presentata ieri a Venezia e sarà nei cinema il 5 settembre.
«Lei capirà benissimo – scrivono Alberto e Carlotta Guareschi riportando le frasi della Gazzetta – che non possiamo, pur rispettando l’opinione del Maestro Bertolucci, accettare che da un autorevole esponente del Comitato d’Onore per Giovannino Guareschi escano affermazioni di questo tenore, soprattutto considerando la circostanza del centenario. Così saremmo del parere che, in qualità di Presidente del Comitato d’Onore, Lei invitasse il Maestro a rassegnare le proprie dimissioni, per permetterci di non trovarci in assoluto imbarazzo a rimanere all’interno di un Comitato dove, evidentemente, c'è chi pensa che Guareschi sia tutto fuorchè un autore da celebrare».

Anche la parte de "La rabbia" firmata da Guareschi, comunque, sarà recuperata. «A suo tempo – ha detto ieri a Venezia il presidente dell’Istituto Luce, Luciano Sovena – La rabbia era stata un’operazione mal riuscita, che aveva messo insieme due caratteri così diversi come quelli di Pasolini e Guareschi: l’intenzione era di dare agli spettatori una visione 'da sinistrà e una 'da destrà, come si usava dire allora. Il risultato – ha proseguito - è che ad entrambi i film era stato amputato un pezzo. Adesso, completato il lavoro su Pasolini, stiamo facendo una ricerca, perchè abbiamo intenzione di fare la stessa cosa per ridare dignità dell’opera di Guareschi, andando a riprendere quello che anche lì era stato eliminato».
A livello produttivo si farà un accordo con la Cineteca di Bologna, analogo a quello che ha portato alla ricostruzione della parte del film realizzata da Pasolini.

ORE 18: BERTOLUCCI SI DIMETTE

Il presidente della Cineteca di Bologna, Giuseppe Bertolucci, si è dimesso dal Comitato nazionale per il centenario della nascita di Giovannino Guareschi.
Le dimissioni erano state chieste da Alberto e Carlotta Guareschi, figli dello scrittore emiliano, per le critiche espresse da Bertolucci al testo guareschiano de 'La rabbià, il film realizzato per metà da Pier Paolo Pasolini e per metà da Guareschi. «Consapevole che le mie affermazioni possano aver irritato o amareggiato Alberto e Carlotta – scrive Bertolucci – ritengo assolutamente legittima la loro richiesta di mie dimissioni che rassegno nelle mani del presidente Bernazzoli, riaffermando il mio rispetto e la mia stima per un autore così significativo di una fase importante della nostra storia».
Il presidente della Cineteca bolognese, tuttavia, ribadisce il giudizio fortemente critico rispetto a un testo che considera «tra i suoi meno felici». «Tale giudizio, che riguarda un aspetto particolare dell’opera di Guareschi – sottolinea – non mi ha impedito di partecipare alle celebrazioni del suo centenario, promuovendo, come presidente della Cineteca, il restauro della versione edita di quel film, e producendo una bella esposizione di fotografie e di documenti dedicati soprattutto alla saga di Don Camillo».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giorgio Vecchi

    31 Agosto @ 13.49

    Bertolucci ci ha dato una lezione di onestà intellettuale. Da tempo “subiamo” le celebrazioni di Guareschi, maestro di banalizzazione e machismo da bassa padana, senza che nessuno metta in discussione la sua opera. Ma adesso è cosi, si entra nel coro e si bela con gli altri. Bertolucci, questa volta, ha deciso di “parlare”. Niente di trascendentale, giusto forse, po’ di verità. Bravo Giuseppe. Giorgio Vecchi

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Insinna insulta i concorrenti: "Avevamo 7 dementi, ha giocato una nana"

striscia la notizia

Insinna insulta i concorrenti di "Affari tuoi": infuria la polemica Video

3commenti

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Candidati: lancio Chiara

SPECIALE ELEZIONI 

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

di Chiara Cacciani

6commenti

Lealtrenotizie

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni

PARMA

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni Foto

Anziana investita in via Pellico. Scontro bici-scooter in via Abbeveratoia: ferita una 60enne

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

1commento

sondaggio

Dall'anno prossimo torna la Serie C (addio Lega Pro): siete d'accordo?

calcio

Gian Marco Ferrari, dalle giovanili del Parma alla Nazionale

tardini

Da domani (sabato 27) la prevendita di Parma-Lucchese

COLLECCHIO

Guardia di Finanza alla Copador

Roncole Verdi

Uno scandalo sessuale nel passato del nuovo prete

4commenti

sorbolo

A caccia di Igor? No, l'elicottero misterioso sulla Bassa è di Enel

3commenti

Lutto

«Camelot» se n'è andato a 59 anni

4commenti

polizia

Danneggia un'auto nel cuore della notte in via Emilio Casa: denunciato 48enne

La denuncia

Asili e materne, graduatorie col «trucco»

3commenti

Lega Pro

Parma, e adesso la Lucchese

1commento

Intervista al dG

Fabi: «Così rilancerò il Maggiore»

Iniziativa

Per il mese di giugno acqua gratis nelle casette Iren

Criminalità

Le «ronde elettroniche» funzionano. Già 260 i parmigiani coinvolti

4commenti

Iniziativa

Acer Parma, bollette listate a lutto per le vittime di Manchester

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

2commenti

ITALIA/MONDO

made in italy

Addio a Laura Biagiotti, "signora della moda" - Gallery

ISLANDA

Turista italiano 20enne muore in un incidente in bici

WEEKEND

L'INDISCRETO

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

SPORT

Moto

Rossi, notte serena all'ospedale

playoff ritorno

Parma - Piacenza 2 - 0: gli highlights del match Video

2commenti

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima