-2°

Arte-Cultura

Parma ricorda Toscanini - Ecco perchè è entrato nella storia

Parma ricorda Toscanini - Ecco perchè è entrato nella storia
1

L'ANNIVERSARIO (Comunicato stampa)


Il 16 gennaio del 1957 moriva nella sua casa di Riverdale, vicino New York, il grande Arturo Toscanini.

 E anche quest’anno, presso la Casa natale di Toscanini, è avvenuta  la tradizionale deposizione di una corona di fiori. Per l'Amministrazione comunale era presente  l'Assessore alla Cultura Luca Sommi, insieme a rappresentanti dell'Istituzione Casa della Musica.
Per ogni ulteriore informazione, è possibile contattare la reception della Casa della Musica al n. 0521 031170 o il Museo Casa natale Arturo Toscanini al numero 0521 285499.

LA DICHIARAZIONE
“Oggi ricordiamo una grande figura che ha valicato i confini della musica. Ricordiamo colui che ha inventato la figura del moderno direttore d'orchestra, e che è passato alla storia per le sue idee innovative e per il suo coraggio, come quando disse no al fascismo. Parma non ha mai dimenticato Arturo Toscanini, un musicista che tutti i giorni è in grado di insegnarci qualcosa”, ha affermato l'assessore alla Cultura, Luca Sommi.

PERCHE' TOSCANINI E' ENTRATO NELLA STORIA

Per capire meglio chi era Arturo Toscanini, e perchè ancora oggi la sua figura di direttore d'orchestra è tanto celebrata e studiata, abbiamo rivolto cinque domande a Mauro Balestrazzi, giornalista parmigiano, melomane  autore del libro "Toscanini  secondo me" (L'Epos), che raccoglie le testimonianze dei più importanti direttori d'ocrhestra.

1) Perchè Arturo Toscanini è tuttora ritenuto uno dei più grandi direttori d'orchestra?

Toscanini ha cambiato il modo di eseguire la musica e anche quello di ascoltarla. All'inizio della sua carriera, negli anni a cavallo tra i due secoli passati, ha riformato il costume teatrale (per esempio, introducendo il buio in sala durante le recite) e ha imposto a orchestre e cantanti una nuova disciplina. E' stato un rivoluzionario perché ha cancellato le vecchie tradizioni mettendosi con umiltà al servizio del compositore e cercando di realizzarne fedelmente le intenzioni. Questa è la grande importanza di Toscanini nella storia della direzione d'orchestra. Poi c'è la grandezza dell'interprete, che grazie ai dischi è arrivata sino a noi. Proprio per questa sua fedeltà, non tanto alla lettera quanto allo spirito di una partitura, le sue registrazioni sono ancora oggi, dopo più di mezzo secolo, un punto di riferimento per le giovani generazioni di direttori.

2) E' rimasto nella storia un episodio accaduto in teatro a Bologna durante il fascismo: che cosa avvenne esattamente?

Il 14 maggio 1931, Toscanini avrebbe dovuto dirigere al Teatro Comunale di Bologna un concerto in memoria di Giuseppe Martucci. In città si sparse la voce che il Maestro non avrebbe diretto "Giovinezza" prima del concerto, come peraltro si era sempre rifiutato di fare, e quando la sua auto arrivò in teatro fu circondata da un gruppo di teppisti fascisti. Toscanini fu aggredito, insultato e colpito. Si seppe più tardi che a colpirlo era stato il giovane Leo Longanesi. Il concerto naturalmente non ebbe luogo e Toscanini non diresse più in Italia sino al Dopoguerra, quando tornò dall'America per inaugurare la Scala ricostruita nel 1946.

3) E' vero che, quando gli americani bombardarono Parma, sulla Gazzetta (che era allora controllata dal partito fascista) comparve un articolo "Grazie Toscanini"?

Toscanini lasciò definitivamente l'Italia nel 1938 e visse a New York negli anni della guerra. La propaganda fascista, naturalmente, cercò di screditarlo in tutti i modi, anche attribuendogli la responsabilità dei bombardamenti sulla sua città. E del resto, in America, Toscanini continuò a battersi contro il fascismo e si unì ai fuorusciti liberali e socialisti che sollecitavano il governo americano ad appoggiare, dopo la fine della guerra, l'instaurazione della repubblica in Italia.

4) Dopo la guerra quali furono i suoi rapporti con Parma? E oggi la città che cosa offre a chi vuole conoscerne l'opera?

Anche se visse a Parma soltanto nei primi anni di vita, restò legato alla città. Ci tornò, per una breve visita, anche prima di lasciare l'Italia nel 1938, e volle rivedere il Conservatorio in cui aveva vissuto forse i suoi anni più felici. Poi ci tornò di nuovo dopo la fine della guerra. Raccontò a Ubaldo Bertoli di essere andato in Duomo per rivedere la Deposizione dell'Antelami, "la più bella scultura del mondo - disse -, una stupenda sinfonia di dolere e serenità". Ma poi l'avevano riconosciuto ed era risalito in fretta sull'automobile.

5) C'è oggi un direttore d'orchestra che per caratteristiche possa essere accostato a Toscanini ?

Oggi non c'è un direttore che possa essere accostato a Toscanini perché le condizioni storiche sono cambiate. Ma si può dire che per qualsiasi direttore, ciascuno con la propria cultura e la propria sensibilità, sia comunque difficile prescindere dalla lezione toscaniana. 

I VIDEO - Toscanini su You Tube

LA POESIA  - Toscanèn , di Giovanni Casalini (sul blog di Parmaindialetto)


 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Francesco

    16 Gennaio @ 13.03

    Gazzetta di Parma - Maggio 1944 - "Grazie Toscanini!": "I "liberatori" acquistati con i dollari raccolti nei concerti di "beneficenza" in cui hai profuso la tua insuperabile arte, hanno seminato la distruzione e la morte sulla tua città. Grazie, grande concittadino, grazie a nome dei bimbi, delle donne, dei lavoratori straziati dalle tue bombe. Grazie per le Chiese, per le case, per le strade della tua Parma distrutte e sconvolte. Grazie per questo messaggio di morte che ci hai mandato da lontano, dalla tua comoda casa di oltreoceano, forse in un momento di... nostalgia. E con te ringraziamo anche gli ammiratori - eterni illusi - che ti credevano il Dio protettore della loro vita e della loro Parma! Grazie, le bombe hanno spezzato un diaframma di auree menzogne, dietro al quale è possibile a tutti finalmente vedere la tua anima immonda di rinnegatore della Patria".

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Ex tronista

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Scala: con l'inizio della "Butterfly" si placano le proteste

Lirica

Scala: con l'inizio della "Butterfly" si placano le proteste

Il Taro Taro  story al Marisol

Pgn

Il Taro Taro story al Marisol Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Presi spacciatori con la pistola

Foto d'archivio

SQUADRA MOBILE

Presi due spacciatori con la pistola

3commenti

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie. E arriva la replica dell'Ospedale

4commenti

Polizia municipale

Controlli a San Leonardo: 22 multe ad automobilisti, 2 a ciclisti non in regola

Controlli anche sui veicoli: fermate 2 auto senza assicurazione e 5 senza revisione

6commenti

Anteprima Gazzetta

Truffe, ecco come difendersi Video

Un'inchiesta di due pagine sulle truffe più frequenti

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

3commenti

Parma Calcio

Il ds Faggiano si presenta: "Voglio un rapporto vero con la squadra" Video

1commento

Calcio

LegaPro: Pareggio del Bassano; Venezia primo

Guarda i risultati delle partite e la classifica aggiornata

Calestano

La lite per i confini dell'orto finisce a badilate: condannata intera famiglia

1commento

Incidente

E' ancora gravissimo il rugbista ventenne investito 

SONDAGGIO

La commessa più votata? E' Giorgia

2commenti

Parma

Nuovo percorso ciclabile fra la stazione, via Trento, via San Leonardo e via Paradigna Mappe

Ecco dove passerà la pista ciclabile

8commenti

Parma

Attentato incendiario nella sede dei sindacati di base Video

Rilievi della Scientifica in via Mattei

Alta Velocità

Italo aumenta i collegamenti di Parma con la stazione Mediopadana

3commenti

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

TRASPORTI

Nuovi autobus sulla linea 7. Più grandi e con il wi-fi

I dodici mezzi sono autosnodati, lunghi 18 metri e sono costati circa 3.5 milioni

Appennino

Schia: al via la stagione con una «valanga» di novità

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

12commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Sequestrate ville e auto a due famiglie rom

Varese

Per 11 anni abusa delle nipotine: nonno ai domiciliari

SOCIETA'

GIORNALISMO

Gramellini passa dalla Stampa al Corriere

dialetto

"Io parlo parmigiano" lancia un Lunäri... da Ufo Video

SPORT

Colombia

Disastro Chapecoense: primi arresti

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

CURIOSITA'  

Gazzareporter

Lavori in corso sul marciapiedi di viale Mariotti

Tg Parma

A Fidenza la pista di pattinaggio su ghiaccio più grande della provincia Video