18°

Arte-Cultura

Un successo la mostra di Parmiggiani, prorogata fino al 20 febbraio

Un successo la mostra di Parmiggiani, prorogata fino al 20 febbraio
0

 Tiziano Marcheselli

Viene prorogata al 20 febbraio, dato il successo riportato, la mostra, di livello internazionale, che il Comune di Parma ha dedicato a uno dei protagonisti dell’arte contemporanea, Claudio Parmiggiani; numerose le presenze sia nelle nuove e restaurate sale bianche del Palazzo del Governatore in piazza Garibaldi che nella ex chiesa di San Marcellino in via Collegio dei Nobili.
Non so se i parmigiani abbiano amato e compreso le installazioni del quasi omonimo Claudio: comunque le hanno viste. Io ricordo con simpatia la lontana presenza a Parma (prima di questo invito a un artista capace di abitare poeticamente i luoghi): eravamo alla metà degli anni Sessanta e il mitico cavalier Ninetto Camattini si accingeva a organizzare il proprio Premio di pittura per giovani artisti (sotto i 30 anni). Prima l’avevano vinto Federico Belicchi (un pittore giovane di età, ma vecchio di stile e atmosfera), scelto da Renato Vernizzi (il suo maestro) e, la volta dopo, il trio Armani-Ferrari-Nodolini, due ragazzi di Parma e uno di Piacenza che tentavano nuove strade. Quindi, avevo proposto al buon Ninetto di svecchiare il concorso, costituendo una giuria composta dai tre innovatori Remo Gaibazzi, Corrado Costa e Adriano Spatola (e ricordo che quest’ultimo, a differenza di tutti gli altri, aveva chiesto un rimborso spese); per Parma eravamo presenti io e l’amico Pier Paolo Mendogni, che poi ha abbandonato l’arte moderna per dedicarsi con successo a quella antica.
Claudio Parmiggiani, così, era stato invitato dal trio di innovatori. L’artista, che non aveva allora scoperto fuoco, fuliggine e polvere, e forse non ancora le lampade, i libri e le barche, era arrivato a Parma con un’opera che si può considerare pop: un uccellino galleggiante in vari punti di un’onda, ripreso da un disegno per un libro per ragazzi.
Riunita la giurìa del premio, la vittoria (annunciata) era toccata proprio a Parmiggiani. Apriti cielo! I pittori tradizionalisti della città, con in testa Renzo Barilli, erano insorti in massa, raggiungendo il culmine della violenza verbale nel corso di una conferenza esplicativa tenuta dalla Soprintendenza nei locali della Pilotta.
Questo l’antefatto. Ma, dopo questo brusco impatto, sono passati quarant’anni; molti dei pittori contestatori di allora non ci sono più e l’arte ha fatto passi da gigante, abbandonando tele e pennelli. In Parmiggiani sono frequenti i libri  e la sala che ospita la sua «biblioteca» dovrebbe essere donata al Comune di Parma. Sylvain Amic ha scritto che «pochi artisti hanno espresso con tanta forza il loro talento nell’universo del libro». Ma anche la nave e le chiese sono soggetti che lo affascinano  moltissimo: per quanto riguarda il primo, oltre all’imbarcazione sistemata sui libri nella chiesa di San Marcellino, ricordo «Stella della notte», relitto di barca nella Galleria d’arte moderna di Torino, «Senza titolo» del 1988, barca spezzata alla Promotrice delle belle arti di Torino e il modellino di nave con bicchiere, pigmento e tempera su tavola (1995) alla galleria Christian Stein di Milano.
Per quanto riguarda gli ambienti religiosi, bellissima la «Croce di luce» (pigmenti  minerali puri, pigmenti vegetali, resine naturali, metallo, coloratissima, di cm. 500 per 500) nella chiesa dei SS. Agata e Carlo a Reggio Emilia; l’«Annunciazione» (1975), lastra di rame e specchio, nella chiesa di Saint-Thomas a Strasburgo; «Senza titolo» (1997), blocchi d’argilla e mercurio, nella Chapelle de l’Oratoire al Musée des Beaux-Arts di Nantes; e «Caspar David Friedrich» (1988) nella Chapelle de la Vieille Charité a Marsiglia.
Ma le installazioni in giro per il mondo sono tante, sempre secondo l’idea di Parmiggiani che l’opera deve la sua forma intima allo spazio, all’interno del quale essa vive. «Quale spazio e quale senso cerca l’opera oggi? - si chiede l’artista - Che cosa significa esporre? L’opera, come l’artista, è prigioniera di un mondo che non le è amico, e in questo mondo lotta per difendere non uno spazio materiale, ma uno spazio spirituale. Spazio inteso come libertà, come opposizione alla convenzione, come riparo dall’invadenza della superficialità e della moda che le impongono un degrado e una sottomissione intollerabili».
E gli elementi sono certamente il dubbio e il sogno, mai la certezza definitiva.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il sabato sera al Colle: sorrisi e...bellezze

feste e giovani

Il sabato sera al Colle: sorrisi e...bellezze Gallery

"Kim Kardashian ha la cellulite": è bufera, 100mila fan la abbandonano

gossip

"Kim Kardashian ha la cellulite": è bufera, 100mila fan la abbandonano Foto

3commenti

caclio donne

spagna

Le ragazze che fanno la storia: hanno stravinto il campionato dei maschi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

Lealtrenotizie

Teramo-Parma

0-0 a teramo

Parma 1 punto avanti al Pordenone, obbligati a vincere il derby  Foto

Frattali: "Parata decisiva? Era ora". Scavone: "Il mio gol? Era regolare" (Video: le interviste) - Le altre partite (Pordenone e Padova hanno perso)

2commenti

INCIDENTE

Gli amici sotto choc per la morte di Andrea: "Endurista dal cuore generoso"

Paura a bedonia

Ventenne cade con la moto: arrivano il soccorso alpino e l'elisoccorso

teramo-parma 0-0

D'Aversa: "Ci manca il gol? Non è un periodo felice. Comunque buona gara" Video

1commento

roccabianca

Ritrovato il 50enne scomparso: era al Pronto soccorso

promozione

Festa Pallavicino: è promosso in Eccellenza Gallery

sorbolo

Filmate le gare in scooter a mezzanotte. Il sindaco: "Ora convochiamo i genitori" Video

3commenti

musica e cultura

A Parma l'opera scende in piazza (per riqualificare l'Oltretorrente)

L'idea di una soprano islandese

3commenti

elezioni

Ecco la nuova squadra di Pizzarotti

7commenti

Via Volturno

Nuova spaccata in una panetteria

social

Le sigle "rock" del salsese Copelli diventano virali

Laminam

Incontro tra cittadini e Comitato «L'aria del Borgo»

gazzareporter

Borgo Guazzo, cronache dalla discarica.....

1commento

Traversetolo

Il sindaco sposta il comizio del 1°Maggio: il Pd insorge

4commenti

Ragazzola

Un comitato per «proteggere» il ponte sul Po

Alimentare

Parmacotto, previsti 60 milioni di ricavi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Perché ci sono sempre meno preti

1commento

EDITORIALE

Gli assassini impuniti e lo Stato impotente

di Paola Guatelli

3commenti

ITALIA/MONDO

politica

Primarie Pd: in Emilia Romagna alle 17 hanno votato in 163.899. Le foto di Parma

3commenti

milano

Pirata della strada tradito da una telefonata a casa: "Sono in ospedale"

1commento

WEEKEND

meteo

Weekend col sole. Ma il 1° maggio è "ballerino" Le previsioni

il disco

Caravan, i 45 anni di Waterloo Lily

SPORT

formula 1

Gp di Russia: vince la Mercedes (di Bottas.) Le due Ferrari sul podio

serie a

"Buu" razzisti a Cagliari: Muntari abbandona il campo Gallery

MOTORI

Economia

E' Fiesta l'auto piu' venduta d'Europa Video

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche

1commento