-2°

Arte-Cultura

Il racconto della domenica - Una confezione di uova

Ricevi gratis le news
2

di Marta Silvi Bergamaschi

Ho comprato le uova. Una piccola 
confezione: quattro. Vivo sola. Parca nel cibo. Invecchieranno di certo le mie uova. Le depongo con cura nella borsa maculata e m’avvio nella mattina ancora acerba (sono le nove) con profumi delicati di vaniglia che provengono da chissà dove. Vorrei la mattina durasse a lungo: mi dà sensazioni di letizia, è percorsa da persone semplici, immerse in una trasparenza di luce. La mattina, tenera come un fiato, scivola in me e dipana il gomitolo gonfio, pesante che è la malinconia. Sono a casa: tolgo le uova dalla confezione di cartone per deporle nel frigo. Il quarto uovo mi resta sul palmo della mano, qualcosa di scuro mi avverte che sul guscio…mio dio…non può essere…Sul guscio sono dipinte tre piccole viole. Le viole della mia infanzia, lì, sulla veste di seta di un uovo. Tre dolcissimi fiori, le viole  degli orti antichi, degli argini inesplorati, lontanissime. Eccole, sono tornate. Il cuore mi batte, mi manca il respiro. Vado in soggiorno, mi seggo sul divano. Sul palmo della mano giace l’uovo. Un qualcosa di surreale mi avvolge. E mi turba. Devo fare un gesto normale, allungare un dito: toccare le viole. Sono veramente dipinte. La materia pare muoversi sotto l’indice della mano destra. Accarezzo i petali, lo stelo lungo e sottile. L’emozione mi stringe la gola: emozione e mistero. E mi trovo sola lungo una strada di campagna, bianca di polvere. Ai lati della strada un fosso asciutto. Una minuscola nube di moscerini danza impazzita. E’ una  mite mattina. Un timido sole rosa riposa all’orizzonte. E’ forse primavera? Lungo il fosso una macchia rossa, immobile e curva, m’incuriosisce. Non capisco, non vedo. Sono una ragazzetta felice lungo una bianca strada. Perché devo osservare? Chi? La macchia rossa è un bambino. Otto, nove anni? Più piccolo di me. I prossimi saranno quattordici. E’ un bambino. E che cosa me ne importa? Invece mi avvicino. Alza la testa ricciuta, bionda, occhi scuri, severi, labbra sottili e pallide, pallido il volto magro, triangolare. Eppure è bello; una bellezza scontrosa. –E tu, dice, che cosa vuoi?- 
-Proprio nulla,- rispondo. 
–Allora vattene via che io devo mangiare. Tu hai già mangiato, eh?- 
-E che cosa mangi,- chiedo. 
–Le viole. Eccole.- Toglie dalla tasca un mazzetto di viole. 
–Smettila, dico, le viole non si 
mangiano.- 
-Sono dolciamarognole: si mangiano sì, quando la fame morde come un cane furioso. - Io taccio un attimo. Non mi muovo. Quindi parlo, come se parlare fosse necessario. 
–E tu chi sei con quel maglione rosso.- 
-Che cosa te ne importa?- 
-Me ne importa- -Bugiarda. Non te ne importa un fico secco.- 
-Me ne importa e se non ci credi sai che faccio? Ti mando al diavolo insieme con le tue viole.- 
-Lo sapevo: e io ci vado. Tutti così, voi che avete la pancia piena.- Si alza, mi fissa con le mani sui fianchi magri, sputa nel fosso, con un salto è dall’altra parte, nel campo coltivato a granoturco, corre come una lepre, sparisce. –Torna, urlo nel vasto silenzio della campagna, torna, torna.- Mi ritrovo sul divano e un disagio interiore mi devasta. Torna, sussurro. Quanto tempo è trascorso da allora? Che significato possono avere le viole dipinte sull’uovo? Un caso. Le sorprese ambigue, deliranti che la vita regala. Egoismo e rimorso? La vita è troppo spesso ingiusta con la sua perfida astuzia. Devo assolutamente tornare in me stessa. Riavere accanto la mia malinconia. Rifiuto segni improbabili. I segni sono dappertutto: nel mondo che frettolosamente è cambiato, ma ancora soffre la fame, nella sofferenza dei bambini e nella spudorata avidità dei potenti. Occorrerebbe soltanto aiutarci e preparare per ognuno una bianca serena strada: soprattutto per coloro che posseggono soltanto un maglione rosso. L’uovo trema nella mia mano. Lo conserverò con le sue tre violette dipinte forse da un ragazzo poeta. Lo conserverò per non dimenticare. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gazzettadiparma.it

    05 Febbraio @ 11.56

    Ci scriva all'indirizzo mail: sito@gazzettadiparma.net , specificando nell'oggetto "racconto per Scaffale Parma". Grazie

    Rispondi

  • giovanni

    05 Febbraio @ 11.11

    come si fa ad inviare un racconto?

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Addio a Sergio Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni

lutto

Addio a  Sergio Della Monica, fondò i Planet Funk: aveva 58 anni Video, la celebre "Who Said"

1commento

Chef Gino

LO STRAJE'

Chef Gino: "Così invoglio le famiglie a stare insieme in cucina" Video

2commenti

Luca Tommassini nuovo direttore artistico di Amici

tv

Luca Tommassini nuovo direttore artistico di "Amici"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani speciale su cani, gatti & Co.

INSERTO

Domani speciale su cani, gatti & Co.

Lealtrenotizie

Rubano alcune lanterne dai tavolini di un ristorante di via Mameli

Via MAMELI

Rubano alcolici per rivenderli ai ragazzi in centro: arrestato 27enne marocchino, fuggito il complice

Il malvivente è stato fermato da un carabiniere fuori servizio

1commento

PARMA

In stazione con un motorino rubato: denunciati un 20enne e un 17enne

I ragazzi abitano a Solignano

CULTURA

Parma capitale 2020: «Evviva! E ora tutti al lavoro senza perdere tempo»

I giudizi del comitato scientifico

1commento

Indagine

Caro cimiteri: stessi servizi, prezzi (molto) diversi

Cambio vita

Andrea, da Bogolese al giro del mondo

Calcio

Quanti problemi dietro la disfatta

PARMA

Eramo, Lavagetto e Pezzuto: "Niente sala civica per Forza Nuova, bastava modificare il Regolamento"

FIDENZA

Addio a Graziella, per 40 anni impiegata all'Aci

Tuttaparma

La tradizione del brodo fatto in casa

Scuola

Diritto alla disconnessione per i docenti: opinioni a confronto

2commenti

Addio

Leo Landolfi, il medico napoletano che amava Parma

VIABILITA'

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

PARMA

L’anteprima di “Benvenuti a casa mia”: al cinema gratis con la Gazzetta

Il nostro giornale mette a disposizione 25 inviti per due persone

politica

Agenda elettorale: oggi Renzi a Parma, domani Salvini a Busseto e Traversetolo

INTERVISTA

Da Parma alla Norvegia: "Alle isole Lofoten, alci a passeggio fra le case..." Video Foto

Giovanni Garani spiega le emozioni del suo viaggio in Norvegia assieme a Fabio Fornasari

BABY GANG

Poliziotti e vigili: ragazzi sotto stretta sorveglianza in via Cavour

20commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Riuscire a lamentarsi anche quando si vince

di Michele Brambilla

7commenti

LA PEPPA

La ricetta - Ciambelline ricotta e arance

ITALIA/MONDO

scienza

Creato negli Stati Uniti un embrione ibrido pecora-uomo

PALERMO

Facevano prostituire la figlia di 9 anni: arrestati i genitori e due clienti

1commento

SPORT

olimpiadi

L'atleta russo di curling Krushelnitckii è positivo al doping: aperta una procedura

BASKET

Coppa Italia, storica prima volta di Torino

SOCIETA'

youtube

Otto ore di volo col bimbo che urla «indemoniato»

1commento

social

Tenta di speronarlo in autostrada (come nei film) ma... Video

MOTORI

MOTORI

Skoda Kodiaq, ancora più completa in allestimento Sportline Foto

PROVA SU STRADA

Giulia, al volante di una vera Alfa