19°

30°

Arte-Cultura

Leonardo, scoperto il «testamento»

Leonardo, scoperto il «testamento»
0

Daniela Giammusso

La Gioconda, il più celebre e misterioso dipinto del mondo, nasconderebbe il grande testamento, la summa del pensiero di un Leonardo da Vinci ormai maturo e consapevole di sé. Ad annunciarlo i è Silvano Vinceti, presidente del Comitato Nazionale per la Valorizzazione dei Beni Storici, Culturali e Ambientali, che, tra i propri recenti «successi», vanta l’individuazione del luogo di sepoltura dei resti di Caravaggio. Da una ricerca che era stata avviata il 9 dicembre scorso, gli esperti del Comitato hanno rinvenuto tre «stratificazioni accertate» e tre segni «inequivocabilì all’interno del dipinto che ne farebbero appunto «il testamento filosofico, esoterico, religioso e teologico» del genio del Rinascimento. E che, comparati a fonti pi— 'tradizionalì, getterebbero nuova luce anche su datazione, significati, volti e luoghi che ispirarono quell'opera che, dice Vinceti, Leonardo «si porta dietro per tutta la vita, ritoccandolo più volte» fino alla fine. Le analisi digitali hanno fatto scoprire due lettere negli occhi della Monna Lisa.
Si tratta  una S, perfettamente coincidente con la grafia del pittore, nell’occhio sinistro della modella (quello destro per chi guarda) e una L nel destro. E si tratta del  numero 72 sotto un’arcata del ponte dello sfondo. Proprio questo monogramma, che un mese fa la studiosa Carla Glori ricollegava all’anno 1472 quando l’esondazione del Trebbia devastò il Ponte Gobbo, nel piacentino, è quello che secondo il Comitato racchiude i maggiori significati. «Nella tradizione cabalistica 72 lettere compongono il nome di Dio e il 7 è la creazione del mondo - spiega Vinceti -. Ma 7 e 2 rimandano anche all’Apocalisse di Giovanni nel Nuovo Testamento. Il 2 è il dualismo, l'opposizione, ma anche l’armonia dei principi maschile e femminile». Ecco dunque la visione filosofica del dipinto, che in un Leonardo in et… esprimerebbe il «superamento di quel conflitto» che ha animato sempre la sua opera, in favore di un’armonia universale e personale, anche, ad esempio «nel rapporto finalmente risolto con le sue due madri». Anche il sorriso ironico della modella sarebbe testimonianza di una ormai «matura e provocatoria consapevolezza». Il ponte, simbolo di «unione tra il maschile e il femminile», ma anche «di morte e ritorno al ventre materno» per il Comitato è  il Ponte Aburiano nell’aretino, dove Leonardo prestò servizio a Cesare Borgia tra il 1502 e il 1503, studiando a fondo la zona, interessato ai lavori di bonifica. La lavorazione della Gioconda andrebbe poi anticipata al «periodo di Leonardo a Milano, tra il 1482 e il 1499». Nelle lettere «ritrovate» anche il mistero dell’identità di quel volto, per alcuni, dai tratti maschili. La L rinvierebbe al pittore stesso, ma anche a Lisa Gherardini e la S al Salai, al secolo Gian Giancomo Caprotti, giovane «di una passionalit… sprigionante» che andò a lavorare da Leonardo a 16 anni, nel 1490, unito a lui da un rapporto speciale, le cui sembianze gentili sono rintracciabili nell’Angelo Incarnato, nel San Giovanni Battista, nella Monna Nuda e anche nella Gioconda. Senza dimenticare però, conclude Vinceti, l’influenza di Beatrice D’Este D’Aragona, sposa di Ludovico Il Moro, morta nel 1497 incinta e che tutti i giorni andava a pregare a Santa Maria delle Grazie mentre Leonardo dipingeva il Cenacolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grande Fratello UK

televisione

Rissa al Grande Fratello UK: interviene la security Video

fori imperiali

degrado

Sesso ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cani da adottare

ANIMALI

Cani da adottare

Lealtrenotizie

Picchia e violenta la ex moglie: 30enne in carcere

Medesano

Picchia e violenta la ex moglie: 30enne in carcere

Elezioni 2017

Federico Pizzarotti rieletto sindaco con il 57,87% dei voti La festa (foto)

Ecco come sarà il nuovo Consiglio

19commenti

polizia

Blitz dei ladri nella notte al Palacampus

parma

Furto da "Amor di Patata", all'ombra del duomo: è sparita la cassa

Il caso

Casaltone, un paese diviso in due

1commento

scuola

Maturità: oggi la terza e ultima prova scritta

Asessuali

Vivere in astinenza: il documentario della parmigiana Soresini

1commento

Serie B

Le avversarie del Parma ai raggi X

industriali

Upi, oggi l'assemblea al Regio con il ministro Delrio. Diretta Tv Parma (16:45)

Poggio di Sant'Ilario

Dà fuoco alla stanza e ustiona moglie e figlia

Lutto

Laurano dice addio a «Ester» la centenaria

Fidenza

Piazza Grandi, operazione recupero archeologico

Integrazione

Fine del Ramadan, una festa condivisa

1commento

Promozione

Apolloni: «Felice per questa B»

BALLOTTAGGIO

"Effetto Parma" festeggia. Pizzarotti: "Altri cinque anni entusiasmanti" Video

L'intervista di TvParma: "Penso che per questa vittoria abbiano pesato la nostra concretezza e i nostri contenuti"

9commenti

elezioni 2017

Lavagetto (Pd): "Ora riflessione ma possiamo imparare dalle cose fatte bene" Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Il partito dell'astensione e del disinteresse

di Filiberto Molossi

2commenti

ITALIA/MONDO

elezioni 2017

Il trionfo-ritorno del centrodestra: 16 capoluoghi, presa Genova. Crollo del Pd

Boretto

La villetta va a fuoco, famiglia salvata dal gatto

SOCIETA'

colombia

La nave barcolla poi affonda: 6 morti

LA PEPPA

Budino di due colori

SPORT

formula 1

Gara pazza. Hamilton e Vettel fanno a botte. E Ricciardo brinda...

SERIE A

Donnarumma inneggia a Raiola, poi si scusa con i tifosi. Dopo l'Europeo incontro con il Milan

MOTORI

MINI SUV

Citroën: la C3 Aircross in tre mosse

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande