Arte-Cultura

Il racconto della domenica - La ragazza del borgo

0

 Gianni Croci

Diego Cantoni non si era mai curato più di tanto dell'origine, della radice, dell'identità, della vita di Carla: una bellezza. L'aveva tallonata e tampinata, seguita e voluta fin dal tempo del borgo, quando Diego frequentava la scuola con notevole profitto e ambizione, e i suoi professori già gli pronosticavano una brillante e remunerata carriera nell'attività dell'economia finanziaria, nelle assicurazioni, nella dirigenza d'azienda, di un istituto di credito. Avrebbe avuto, soltanto, l'imbarazzo della scelta. Diego aveva inseguito il suo sogno e l'aveva realizzato. Anche se alcune cose come il carattere impulsivo e istintivo di Carla, le sue cupe ombrosità, le sue simpatie ideologiche e politiche, le sue amicizie, le letture di certi quotidiani e di libri dal taglio ancora forcaiolo e rivoluzionario, la dicevano lunga sul pensiero e il carattere di Carla, sul modo in cui leggeva le sue giornate tentando di operare sul versante di una terapia d'urto che coinvolgeva l'assetto della società con una delirante missione di giustizia privata e sociale. Carla era una ragazza del borgo, famiglia di operai, manovalanza, poveri. Bella. Inquieta. Proletaria. 
Una di quelle ragazze in sorte a molti uomini o a nessuno. Destinata a più talami come quelle dive che non vogliono dividere con nessun'altra donna il proprio orgoglio di artiste e di femmine. 
Carla era sposa e amante fino al punto in cui ogni richiesta diveniva un pegno d'amore: l'unità di una coppia apparentemente irregolare dentro la regolarità di compiti legati a una realtà oltre gli schemi di famiglia e di lavoro, quando il quotidiano diventa l'oggetto del proprio desiderio o della propria ambizione. Quando si vuol dare una sterzata al destino. Provocare una frattura.
Carla era sempre legata al suo sapone da bucato. Sì, il privilegio di avere sposato Diego era la spinta a non mollare ciò che il suo istinto le suggeriva.
Carla vestiva Laura Biagiotti ma amava le barricate.
Diego con la ricchezza che si era costruito aveva avuto Carla e saziarla di capricci, regalarle la luna e un contorno di stelle, farle dimenticare gli stenti del quartiere, della sua giovinezza, era una sua meta, una promessa fatta a sé stesso come la preghiera di un monaco.
Carla era una giovane donna matura, ma anche bizzarramente incompiuta, quasi un'adolescente col carattere di una sposa esperta e capricciosa. Sapeva quanto valeva il suo corpo. Una valutazione che non aveva mai permesso a nessuno per trarne vantaggi, semmai era la sua assicurazione sulla vita, sul futuro, sul destino che a suo modo continuava a depistare a renderlo sempre più una sua scelta e non la mera attesa di una constatazione del fato.
La bellezza di Carla e la ricchezza di Diego. Dovevano fidarsi una dell'altro, accettare i propri difetti prima di metamorfizzarli in procaci buoni acquisto e sentirsi in qualche modo in sintonia, appagati, innamorati e liberi allo stesso tempo. Carla non si vendeva e Diego non voleva comprare.
La notizia della rapina alla Stazione di servizio all'imbocco dell'autostrada era pubblicata sul giornale che Diego aveva già letto e che al momento del rientro in casa teneva in tasca.
Carla e Diego sapevano. Tutti e due erano a loro modo coinvolti, ma tutti e due tacevano. 
Ognuno con la sua verità da contrabbandare: per la strana ricerca di una giustizia sociale più equa da una parte, difendere il proprio egoismo dall'altra senza tener conto di cosa accadeva di tragico nel mondo, di quanto orrore macinava la realtà di una generazione o duemila secoli di storia. Si guardavano e non parlavano... 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

2commenti

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Incidente a Collecchio

Incidente a Collecchio

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Sorbolo

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

3commenti

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

Salsomaggiore

Squilli di tromba al funerale di Lorenzo, ucciso da una malattia a 15 anni

POLFER

Bimba smarrita, poliziotta le fa da mamma

QUESTURA

Bici rubate trovate al parco Falcone e Borsellino: qualcuno le riconosce? Foto

1commento

tg parma

Ventenne travolto a Lemignano: è in Rianimazione Video

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

1commento

Lega Pro

Come sarà il primo Parma di D'Aversa

comune

Il parco ex Eridania sarà "Parco della Musica"

LA STORIA

Suor Assunta, una vocazione nata sulla spiaggia

Pellegrino

E' morto Fortini, il presidente della corale

Lutto

Addio a Ronchini, al «pisonär»

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

Collecchio

Il parcheggio del cimitero è una discarica

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

Referendum

Anziano vota e muore al seggio a Marina di Carrara

SOCIETA'

USA

Sente un tonfo e va in soffitta: c'è il cadavere del nipote scomparso da 2 anni

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

12commenti

SPORT

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

4commenti

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)