-1°

Arte-Cultura

Oggi il "mal d'Africa" è qui

Oggi il "mal d'Africa" è qui
0

Tiziano Marcheselli

Il mal d’Africa non è una tradizione letteraria, poetica o folcloristica: il mal d’Africa, con tutte le possibili varianti e le conseguenze a seconda della sensibilità degli individui, esiste veramente, ed è qui, a testimoniarlo di persona, la pittrice Morena Negri, che espone in mostra personale fino al 16  febbraio nell’Antica Farmacia San Filippo Neri, nell’ambito di Art’Emilia, in vicolo San Tiburzio 5.
Il titolo della mostra è «Anime selvagge» e il filo conduttore è ben preciso: i soggetti sono tutti animali africani; soprattutto leoni e leonesse, ma anche zebre ed elefanti, bufali e ghepardi, raccontati nei momenti più significativi della loro giornata, dall’abbeverata alla lotta per la sopravvivenza, dall’attesa prima della caccia alle scene di gruppo, dove tutto può cambiare in un attimo.
«Mi sono avvicinata alla pittura nel 1995, frequentando a Parma la Scuola d’arte Canforini - dice la Negri - e quello che iniziò come uno svago, si rivelò per me una vera passione; la pittura come diverso strumento di espressione per le mie emozioni più forti. Sono un’appassionata viaggiatrice, adoro conoscere popoli e culture diverse, perdermi in luoghi senza tempo; vivo il viaggio come un profondo arricchimento interiore. Sono proprio i ricordi e le esperienze di viaggio, immagini indelebili nella mia mente, a essere soggetto dei miei ultimi lavori. Nel 2006 mi avventurai in Africa per la prima volta e da quel momento me ne innamorai. Tutt’oggi vivo con la costante nostalgia di quei luoghi così autentici, cercando, appena mi è possibile, di ritornarvi. Con questo mio ultimo lavoro desidero esprimere la bellezza, l’energia e la potenza della natura selvaggia, per trasmettere anche solo un riflesso delle emozioni che l’Africa sa donare a chi la ama tanto come me».
È sicuramente una dichiarazione di poetica importante, che sconfina con l’arte, e diventa un tutt’uno quando analizziamo questi dipinti (alcuni anche di grandi dimensioni, come obbligano le enormi dimensioni del paesaggio africano) realizzati con amore, con le leonesse che, mentre si dissetano, ti guardano negli occhi.
«Qui in Africa - dice sempre la pittrice - la mente può tornare ad essere libera, libera di volare». E così il dialogo continua anche a distanza, coinvolgendo pure lo spettatore che, attraverso questi dipinti che appaiono come un quadro unico, unico di disegno e di colore, riesce a introdursi in un’atmosfera affascinante, quella di terre lontane e poco abitate, di tramonti struggenti, di ritorno al primitivo (non dimentichiamo che artisti come Picasso e Brancusi hanno attinto a piene mani dall’antica scultura africana).
«Amo perdermi nelle terre africane - dice ancora la Negri - vivere con i ritmi della natura, cogliere ogni momento e ogni sfumatura che lo stupefacente regno animale generosamente mi concede». Una personale, quindi, di notevole coerenza e, dal punto di vista della tecnica, di qualità, anche se l’artista sa impegnarsi pure in altri soggetti e usa il disegno, la matita, la penna, il carboncino, per creare un’«ossatura» ai propri dipinti. Una personale che rappresenta una ventata d’aria pulita nel bel mezzo della società dei cellulari e dei computer, falsa e meccanicistica.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

6commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Pizzarotti: «La mia lista per la città»

Intervista

Pizzarotti: «La mia lista per la città»

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

Graiani, il vigile del fuoco volante

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

Stadio Tardini

Parma batte Santarcangelo 1-0 e si avvicina alla vetta Foto Video

Evacuo firma il gol della vittoria. Il Parma è secondo in classifica a 42 punti

1commento

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

10commenti

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Gran Sasso

Rigopiano, individuata la sesta vittima: è un uomo

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

SOCIETA'

Reggiolo

Rave party con 600 giovani: fra loro una minorenne scomparsa da giorni

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

6 febbraio

Superbowl: sfida dell'anno tra Patriots e Falcons

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ELETTRICHE

Entro tre anni 200 colonnine in autostrada tra l'Italia e l'Austria