Arte-Cultura

"Quando a indagare è la Forestale"

"Quando a indagare è la Forestale"
Ricevi gratis le news
1

 Chiara Cabassi

Torna con un poliziesco di foresta la coppia del giallista bolognese Loriano Machiavelli e del cantautore e scrittore Francesco Guccini.  Il loro avatar, l’ex maresciallo campano Benedetto Santovito, partigiano e poi esule volontario tra quei monti che gli sono entrati nella pelle, fin qui ha fatto i conti con delitti sepolti dal dopoguerra, le epopee dei nostri migranti verso la Francia, e la tensione dei controversi anni’70. Il romanzo «Malastagione» segna un cambio di  registro. Scorrevole, con pochi rimandi di memoria,  il il libro ha un plot da fiction televisiva, ed è ambientato sempre a cavallo tra Toscana e Emilia, nel buen retiro dei due autori, in quell’«intermezzo» d’Appennino che è la loro radice atavica, e che rimarca forte lo scarto tra chi vive la montagna sul serio e chi ci arriva solo per due settimane in case d’affitto. 
Salto nell’oggi e salto d’anagrafe, anche per il nuovo giovane eroe. Il protagonista ha  un soprannome da rapace di bosco e spazi aperti: Poiana. «Cambiamento doveroso -  dice Guccini -. Santovito, se facciamo i conti, avrebbe più di cent’anni, le sue prime indagini sono del '39. Dovendo inventare c’è arrivata anche l’idea della Forestale, novità assoluta nei polizieschi, ma coerente, perché al verificarsi di delitti, ha  compiti di indagine tali e quali a quelli dell’Arma dei carabinieri». Macchiavelli conferma: «Era arrivato il momento di chiudere con la montagna del come eravamo, di dare voce ad un progressivo mutamento che si chiama massacro edilizio. Un problema che non riguarda solo le vette. Tanto per fare un esempio di pianura, possiamo considerare Vignola, dove è quasi scomparsa la ciliegia da mora. Al posto dei frutteti ci sono gli insediamenti. E’ un grido d’allarme che parte dalla montagna, ma riguarda un po’ tutti». Poiana è giovane, ma «senza averne l’aria», tutto sigarette e utopia di ripopolare di gamberi i ruscelli delle sue parti. «Ma è Adùmas la maschera dietro cui si nascondono gli autori. Non fosse altro per quel rimando letterario ai tre moschettieri. Una passione che ha spinto l’Adùmas-padre verso quell’omaggio all’autore poco rispettoso di punteggiatura e maiuscole. Lui, non hanno dovuto inventarlo, dice Guccini: «L’ho conosciuto. Unico abitante con la moglie e la figlia di Chiapporato. Sentieri bestiali su, fino al monte e lunghi fino al primo paese. La nipotina per andare a scuola se la caricava sulle spalle, andata e ritorno. Un’altra vita, altre fatiche». Proprio Adùmas, in mimetica e fiaschetta di grappa mentre fa la posta al cinghiale è il primo testimone di una catena di delitti, di «una cosa che proprio non aveva mai visto»: un piede umano tra le fauci del suide. 
Oltre al proprietario del piede e al vecchio bracconiere, ci sono due vedove barricate in un casolare senza luce e acqua corrente «sa, a noi piacciono le nostre comodità», i cattivi aridi e incravattati, le maestranze extracomunitarie nel bar e nei cantieri, una mamma hippy e naturalmente un amore. Una Francesca di città, ma abbastanza sanguigna da essere in bilico tra il tornare e il restare. Alla fine decisive e particolari due prove: lingerie di pizzo e un flacone di Acqua di Parma. «Non vorrei dire perché proprio l’acqua di Parma rappresenti il lusso, la femminilità prepotente, il peccato. C’è qualcosa di personale»  dice Macchiavelli. 
Poiana continuerà a dividersi tra il lavoro di forestale e quello di investigatore? «Spero di sì. Ma spero più ancora che qualcuno voglia vederli questi boschi aspri. Magari prendendo uno di quei treni lenti sulla Pistoiese. Dal finestrino si vedono tante Casedisopra, frazioni arrampicate e castagni». E Guccini pronto: «Quello, tra l’altro, è stato il primo tratto ferroviario che ha unito l’Italia del nord a quella del centro, un’opera di ingegneria notevole, con mosse ardite, gallerie lunghissime, salti tra dislivelli e tornanti, nel versante pistoiese le svolte sembrano buttare il treno nel vuoto prima che un’altra galleria ti prenda». Allora rumore di treno, mosaico di crinali e una canzone nell’aria: «vorrei conoscer l’odore del tuo paese, incontrare le pietre, le strade, gli usci, i ciuffi di parietaria attaccati ai muri…». 
Malastagione
Mondadori, pag. 305, 18,00
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Pagno

    18 Febbraio @ 15.20

    ...troppo bella la canzone citata nel finale... E ricordiamoci che il 14 aprile Guccini viene a cantare a Parma!!!!!!! Imperdibile!!!!!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

LENTIGIONE

Tentano di forzare posto di blocco: denunciati un giovane di Sissa Trecasali e un africano

Il giovane parmense guidava in stato d'ebbrezza e ha cercato di evitare i controlli della Municipale

2commenti

VOLANTI

Picchia l'addetto del Coin e fa fuggire il complice con la refurtiva: arrestato 31enne

Si tratta di un senegalese richiedente asilo. Denunciati anche due giovani del Ghana: avevano 600 euro di vestiti non pagati negli zaini

6commenti

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

MODENA

Ius soli, scontri alla manifestazione: arrestato 28enne antagonista di Parma

Il giovane è stato condannato a 6 mesi (pena sospesa). Due manifestanti al pronto soccorso, 6 agenti lievemente feriti

3commenti

BASSA

Donna investita da un'auto a San Secondo: è grave

PARMA

Cremazione di cani e gatti: inaugurato il servizio a Pilastrello

È nato il Ponte dell’Arcobaleno

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

2commenti

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande