-2°

Arte-Cultura

Torrechiara: dodici icone per la Badia

Torrechiara: dodici icone per la Badia
0

I suggestivi ambienti della Badia di Torrechiara sono stati arricchiti dalla donazione di 12 icone, opera dell’oblata benedettina Yssas Otterson.
Le 12 tavole di legno, dipinte secondo antiche tecniche pittoriche, sono state recentemente inaugurate e benedette alla presenza del vescovo di Parma Enrico Solmi, dell’abate padre Giacomo dell’abbazia «San Giovanni», del priore padre Filippo della Badia «Santa Maria della Neve», di tutta la famiglia benedettina, monastica e laica e di amici di entrambi i monasteri.
«L'icona - ha spiegato l’artista Yssas Otterson - è qualcosa di più di un semplice dipinto su tavola: rappresenta il processo spirituale della Chiesa; è in virtù di ciò che essa continua a vivere al di là di tempi storici. In questo contesto l’icona risulta essere il testo ecumenico per eccellenza, proprio per questa capacità di svelare e rendere presente «l'umanità divina».  Diventa uno strumento di preghiera che unisce il cielo e la terra, che rende presente il Paradiso sulla terra e che richiede uno sforzo d’attenzione per ascoltarne il linguaggio silenzioso».
Ogni icona prodotta oggi, come ha affermato l’artista, fa riferimento al modello archetipo del XV secolo, secondo il Canone stabilito in seguito dalla Chiesa Ortodossa nel XVI secolo: «L'iconografia, stimolata dall’originale, raffigura la realtà viva dell’uomo vivo, con un’autentica esperienza percettivo-spirituale dell’aldilà. Dal punto di vista tecnico pittorico - ha specificato  l'artista - si parte da toni abbastanza scuri per giungere alla «illuminazione», che permette di far emergere le zone più luminose di volti, abiti ed ogni altro dettaglio presente nell’icona. Il procedimento tecnico “dalle tenebre alla luce”, è unico in tutta la storia della pittura e riposa su un concetto teologico basilare: il mondo era nelle tenebre ma, nella “pienezza dei tempi” è venuta la “Luce del mondo”. L’icona pertanto - ha concluso l’artista - rivela questo grande mistero cristiano: la possibilità di salvare l’anima, guardando la forma umana di Dio. L’icona come “sacramentale” ci educa, ci purifica, ci rinnova, tanto come persone singole quanto come intera comunità umana».
Le dodici icone di Yssas, dipinte e donate alla Badia  sono state realizzate con colori naturali (minerali e terre), su legno stagionato, ovvero usando soltanto materiali «concessi dalla creazione».
Nella prima icona «la Croce/crocefisso»  è raffigurata la Croce, che ha il color blu del lapislazzuli perché considerata bilancia di giustizia, il Cristo ha gli occhi semichiusi, in quanto la morte non ha sottratto la vita al figlio di Dio; la secondo icona raffigura la «Madre di Dio orante», la terza San Giovanni Evangelista, la quarta e la quinta l’arcangelo Michele e l’arcangelo Gabriele, la sesta e la settima San Pietro e San Paolo.
Nelle icone dalla 8 alla 11, che fanno parte della porta regale dell’iconostasi, da cui passa il celebrante durante la liturgia, sono rappresentati i 4 evangelisti San Marco, San Matteo, San Luca e San Giovanni mentre nell’ultima icona vi è San Benedetto: si tratta di un’icona che reinterpreta uno dei più antichi affreschi dell’Abbazia benedettina di Subiaco.
Per visitare la Badia benedettina Santa Maria della Neve, costruita nel 1471 per volere di Pier Maria Rossi e sita in via della Badia a Torrechiara, è possibile chiedere informazioni alla Pro Loco di Langhirano (Tel. e fax 0521.852242). C. P.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

8commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

11commenti

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

14commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Parmense

Breve blackout a Salsomaggiore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017