-3°

Arte-Cultura

"Pilotta, un patrimonio da riqualificare"

"Pilotta, un patrimonio da riqualificare"
Ricevi gratis le news
0

 Stefania Provinciali

 Quando sono tornata a Parma mi si è presentata in tutta la sua desolazione la Pilotta, un complesso che
va senz'altro riqualificato». Giovanna Damiani è tornata nell’ottobre scorso alla guida della Soprintendenza per il patrimonio storico artistico che aveva già guidato come reggente dal gennaio 2005 all’agosto 2006. 
E nel commentare i dati dell'affluenza nei monumenti di «competenza statale» si sofferma sui progetti per il polo della Pilotta: «Fra breve sarà messo a punto un progetto di pronto intervento per chiudere lo scalone d’accesso e ripulirlo, e per allestire il piano su cui si aprono il Farnese, la Galleria Nazionale e la Palatina così da restituire dignità e decoro. Altro intervento necessario di ripulitura deve essere fatto sotto i voltoni. E’ prevista poi la gara per i servizi aggiuntivi. La Pilotta rappresenta il cuore culturale della città dove si concentrano tutti gli istituti, bisogna quindi offrire i servizi necessari dal book shop al ristoro alla biglietteria. E’ indispensabile  anche una segnaletica adeguata. Chi non conosce Parma difficilmente trova la Pilotta nonostante la sua imponente struttura».
Di recente, Giovanna Damiani ha ottenuto anche la nomina ad interim per il Polo Museale Veneziano. «Tornando in una città i raffronti diventano inevitabili - esordisce -. La prima impressione è stata che ci fosse un gran lavoro da fare. E' vero, la situazione è diffusa ma qui mi è sembrata abbastanza critica, anche dal punto di vista finanziario. Quando sono andata via uscivo dall’esperienza della mostra dedicata ai Novecento anni della Cattedrale, frutto di una attività corale e, quindi, ho avuto l’impressione che questa coralità fosse per Parma un fatto consolidato. Quando sono rientrata ho visto invece tante iniziative sparse qua e là e questo mi ha fatto pensare ad una realtà un po' diversa. Procedere in direzioni diversificate può essere segno di vivacità ma credo che ormai non ci sia più la forza e che si debba lavorare per progetti che possano essere condivisi da tutti. Parma è una bella città e merita senz'altro, per il patrimonio che ha, la massima attenzione, merita progetti di qualità e di alto livello così come è stato nel tempo, ma per dare questa garanzia bisogna unire le forze».
La collaborazione è comunque un aspetto che, come sottolinea la Soprintendente, appare nella volontà di tutti, istituzioni pubbliche e private. «Ho riscontrato nei colloqui avuti grande disponibilità e la volontà di far convergere le risorse, intellettuali e materiali, in progetti condivisi». Il primo banco di prova sarà la mostra che verrà inaugurata a settembre in Galleria Nazionale, dedicata a Giovanni Battista Guadagnino, liutaio piacentino che lavorò per lungo tempo alla corte di Filippo di Borbone dove il ministro Du Tillot aveva creato uno spazio di mercato appetibile e la presenza di un’orchestra di corte condizioni ottimali. «Si aprirà una bella mostra dedicata alla liuteria di questo artigiano artista, una proposta espositiva che ha visto nelle fasi di progettazione una partecipazione totale. Accanto alla Soprintendenza sono state coinvolte le amministrazioni di Parma e Piacenza, terra d’origine del liutaio, il Teatro Regio, la Casa della Musica, i conservatori e le orchestre, enti ed istituzioni che hanno permesso di realizzare un grande laboratorio dove tutti concorrono. L’idea - spiega Damiani - è nata da alcuni giovani parmigiani di grande competenza, che restaurano strumenti a corda e che ci hanno proposto l’iniziativa poi cresciuta. Parma d’altronde è città votata alla musica ed è importante coinvolgere forze nuove».
La rassegna comprenderà non solo un’esposizione di strumenti ma anche opere ed oggetti inerenti il periodo, una sezione didattica sulla costruzione e sulla musica ed una serie prestigiosa di concerti per una full immersion in quell'ampia cultura settecentesca che fece di Parma la «petite capitale». Ma le proposte non si fermano all’attività espositiva e non mancano alcune priorità. 
 Tra gli incontri istituzionali ricorda quello con l’assessore Marini e l’idea del biglietto unico per i musei, ampliato a Torrechiara ed alla Fondazione Magnani Rocca. «Un progetto - dice - che insieme ci piacerebbe condurre in porto. Rendere più facilmente fruibile i luoghi della cultura può portare un vantaggio ed un indotto alla città» - conclude.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

GAZZAFUN

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

La top 7 delle bellezze da cinepanettone: Belen Rodriguez

L'INDISCRETO

La top 7 delle bellezze da cinepanettone

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande sfida degli anolini

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

di Chichibìo

9commenti

Lealtrenotizie

“A Parma 18 milioni di euro per i progetti del Bando Periferie”

COMUNE

A Parma 18 milioni di euro per riqualificare le periferie. Ecco i sei progetti

La firma a Roma con Gentiloni. Soddisfatti il sindaco Pizzarotti e l'assessore Alinovi

PARMENSE

Un caso di meningite a Fidenza: si tratta di un professore dell'Itis Berenini

Il 60enne ha contratto una forma non contagiosa della malattia: non è prevista quindi una profilassi a scuola

ANTEPRIMA GAZZETTA

I punti critici della Massese. La situazione una settimana dopo la morte di Giulia

REGIONE

Cassa di espansione del Baganza e Colorno: 55 milioni di euro per il Parmense

Intesa fra Regione e ministero dell'Ambiente

FIDENZA

Incendio in una casa a Siccomonte Foto

Diverse squadre dei vigili del fuoco sono intervenute nella frazione di Fidenza

PARMA

I ladri fuggono a mani vuote: l'appartamento è già stato svaligiato 40 giorni fa

In via Orzi, una coppia sorprende un ladro in camera e lo fa fuggire

1commento

PARMA

Sorpreso su un'auto rubata, fa cadere un carabiniere e tenta la fuga: arrestato 41enne

A casa del pregiudicato albanese c'erano arnesi da scasso, profumi e cosmetici, probabilmente rubati

MEZZANI

Magazziniere rubava cosmetici in ditta: arrestato 28enne

Il giovane è stato condannato a un anno e sei mesi, con pena sospesa

BRESCELLO

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 50enne parmense

L'uomo aveva un tasso alcolico di 5 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

VOLANTI

Chiede a un'anziana di custodire i suoi gioielli e la deruba

Una giovane, di corporatura robusta e con un trucco vistoso, è riuscita a entrare nell'appartamento di un'anziana in via Emilia est

parmacotto

Bimbi, tutti a "scuola di cotto" Fotogallery

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

1commento

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

TG PARMA

Urta un ciclista e se ne va: caccia all'auto pirata Video

1commento

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

STATI UNITI

Treno deraglia e finisce sulla superstrada: almeno sei morti

BOLOGNA

Imola: 15enne muore dopo l'allenamento di calcio

SPORT

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

CALCIO

Milan in ritiro fino a data da definirsi

SOCIETA'

Libano

L'assassino della diplomatica inglese è un autista di Uber

RICERCA

Matrimonio: per calabresi e siciliani è per sempre

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento