-2°

Arte-Cultura

L'ansia delle stagioni: Anna Maria Dadomo e i versi del tempo

L'ansia delle stagioni: Anna Maria Dadomo e i versi del tempo
0

Giuseppe Marchetti
La  nuova raccolta poetica della parmigiana Anna Maria Dadomo, la settima se non andiamo errati, s'intitola «Non so come chiudere il giorno» (Grafiche Step Editrice) e ci conduce ancora una volta dentro la commozione dei tempi e del Tempo, in quel segreto che gioca tra passato e presente il perdersi e il ritrovarsi delle occasioni. Così come le tavole eleganti che ornano il volume, anche i testi si ornano di parole  e di pensieri: spesso queste identità coincidono e gli aspetti della poesia diventano curiosi. Si ha l'impressione che la Dadomo costruisca quotidianamente un contatto poetico molto preciso, anzi addirittura ossessivo, un guardarsi, un sentirsi vivi, un concepirsi oltre l'orlo dei gesti, quelli compiuti e quelli pensati: «Getto alla rinfusa nella sacca a tracolla / come una bisaccia di pellegrino / tutto quello che mi occorre: / le chiavi di casa, del cancello, il biglietto dell'autobus, gli occhiali. / E m'incammino verso il mio giorno sconosciuto / come per un viaggio».
In altri momenti, è la natura che domina occhi e pensieri: «Non posso più ignorarlo: / il glicine si è arrampicato lungo l'olmo /  e adesso - fiorito qualche giorno ancora e non sarà più così irresistibile - / si tuffa impetuoso nel folto dei noccioli».
Dunque, il carico degli anni e delle stagioni è al fondo di questa osservazione un poco crepuscolare e altrettanto orgogliosa di porgersi al contatto con i sentimenti e i rimpianti. C'è, allora nel guardarsi della Dadomo, nel suo confronto con se stessa il sogno dell'età, un'ansia sottile ma sempre presente, un domandarsi perché e non sapersi rispondere, come ci ha insegnato Montale.
Ma il gioco rimane: «Il mio camminare intorno a casa». Non è solo la casa, ma la vita un camminare intorno. E c'è la solitudine, ci sono i ricordi, le felicità tramontate, i profili lontani e vicini dei desideri espressi a occhi aperti. Sono le ragioni medesime della poesia. Nella propria limpida ingenuità, Anna Maria parla delle preghiere della sera: «Avverto un'incertezza, una sospensione: / non so come chiudere il giorno, / non so a chi chiedere protezione / prima di avventurarmi nel sonno / entrare inconsapevole nei giardini del sogno. / E' rischioso alla mia età: / troppa vita ho accumulato».
Una densa realtà di timori prima rimossi e poi largamente accettati e condivisi muove il rito di questa pregevole raccolta che intensifica il processo poetico della Dadomo iniziato con «Il mare di San Giovanni» (Silva ed., 2000) e proseguito poi con il «Preziario delle offese morali» e «Non facciamo sapere alle cose» (rispettivamente 2002 e 2004 entrambi editi da Mobydick): i timori, per capirci, di una diversità amara ma consapevolmente vissuta che ha bisogno, assolutamente bisogno, di guardarsi intorno, come dicevamo, per non perdere l'orientamento e per essere in grado di scandire le ore della poesia una per una sul limite di un mondo che trascina via le cose care  e l'invito all'amicizia quale è quello affettuoso per Marina Cvetaeva nell'esilio di Parigi: un invito che la scrittrice rivolge ai poeti veri come una carezza e una voce suadente di intense memorie comuni.
Non so come chiudere il giorno - Grafiche Step ed., pag. 71, s.p.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente in Autocisa. Nebbia: visibilità 110 metri in A1 Traffico in tempo reale

Nebbia in A1 (foto d'archivio)

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

12commenti

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Tg Parma

Polveri sottili, bilancio positivo: metà sforamenti rispetto al 2015 Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

Brescia

Neonata abbandonata in strada

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti