22°

34°

Arte-Cultura

Le coraggiose donne parmigiane del Risorgimento

Le coraggiose donne parmigiane del Risorgimento
1

Margherita Portelli
 La camicia rossa no. Il loro, è un eroismo che indossa il vestito della quotidianità, e di cui purtroppo ci sono giunti solo i brandelli. Difficile restituirne un’immagine fedele, forse impossibile raccontarlo con la puntualità che meriterebbe, logoro dal tempo e sbiadito com'è dall’immaginario diffuso.  Nella prima metà dell’Ottocento gli uomini intessevano quella tela preziosa fatta di coraggio e passione che avrebbe portato all’Italia unita. Con loro, le donne. C'è una storia, evidentemente, che si è sviluppata sottotraccia, punteggiata qua e là di pochi nomi, ma che neanche da lontano restituisce il senso di quello che fu un impegno profuso per un’urgenza difficilmente arginabile, se pure l’emancipazione galoppava a secoli di distanza e, a ben guardare, forse ancora non è ancora del tutto compiuta.  Donne, madri, mogli che sposarono una causa: chi aprendo il proprio salotto al nuovo spirito libertario, chi prodigandosi come infermiera, chi ospitando esuli, chi combattendo e morendo a cavallo. Sorvegliate, perquisite, arrestate. Volitive e ardimentose: riuscirono a infischiarsene di quell'organizzazione familiare di stampo patriarcale che nuovamente le voleva chiuse tra le mura domestiche.  Le istanze femminili che si erano sviluppate durante l’Illuminismo e la Rivoluzione francese, nel contesto della restaurazione post-napoleonica erano state soffocate. Una donna perbene era quella che stava a casa e di cui poco si parlava, al di fuori della casa. Molti decenni dopo le vicende risorgimentali, una donna altrettanto eroica usò poche parole per spiegare il valore aggiunto di un impegno al femminile. Lei si riferiva alla Resistenza partigiana, ma in termini che potrebbero essere accostati anche alle vicende risorgimentali: «Noi potevamo starcene a casa, non eravamo costrette a fare una scelta. Eppure ci siamo unite alla Resistenza, ed è proprio per questo che il nostro contributo è stato forse più importante di quello degli uomini»,  diceva la partigiana Laura «Mirka» Polizzi. E lo avrebbero potuto dire - come lei - Cristina Trivulzio Belgioioso, Teresa Durazzo Doria, Anita Ribeiro Garibaldi e le tante altre fautrici del processo di costruzione del paese. Tra le tante figure che si impegnarono per sostenere e realizzare il progetto indipendentista e unitario italiano, qualche nome lo ritroviamo anche a Parma. Ad esempio Ada Corbellini Martini (1843-1866), poetessa «pasionaria» che dedicò ai ragazzi in camicia rossa guidati da Garibaldi versi infiammati che varcarono addirittura l’Oceano e furono citati da un giornale di Buenos Aires. Antonietta Ferroni Tommasini (1780-1839), insieme alla figlia amica di Giacomo Leopardi, scrisse diverse lettere dalle quali trasparivano ferventi sentimenti patriottici. La figlia di Maria Luigia, Albertina Montenovo Sanvitale (1817-1847), condivise col marito Luigi Sanvitale ideali liberali: sopportò con coraggio persecuzioni politiche, confortò il marito nell’esilio e incoraggiò il figlio Alberto ad impegnarsi per la causa italiana. Trascorse parte della sua vita a Parma anche Giuditta Sidoli (1804-1871), amica, collaboratrice e amante di Giuseppe Mazzini; la sua villa venne perquisita e lei fu dapprima portata nel carcere di San Francesco, poi allontanata da Parma e dall’Italia, per trascorrere i suoi ultimi anni a Torino, dove tenne un salotto frequentato da spiriti liberali. Come loro, molte altre. A Parma e in Italia: paladine di quell'ideale di progresso che oggi celebriamo, protagoniste i cui nomi sono andati persi chissà dove. Ricamatrici accorte di quei mille tricolori che oggi sventolano in cielo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Annalisa Petulla'

    18 Marzo @ 16.31

    Troppo strane ,queste corna, per non essere vere... nel mondo animale ci sono le più strane creature.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

fori imperiali

degrado

Sesso (degrado) ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

La Rai propone a Fazio un contratto da 2,2 milioni l'anno

Fabio Fazio, in una foto d'archivio

Tv

La Rai propone a Fazio un contratto da 2,2 milioni l'anno

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

La presentazione dei volumi in vendita in abbinamento con la Gazzetta di Parma

NOSTRE INIZIATIVE

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

Lealtrenotizie

logo ovs

arresto

Taccheggiatore picchia l'addetto alla sicurezza dell'Ovs per scappare

1commento

EMERGENZA

Crisi idrica mai così grave dal 1878 (La mappa della siccità)

Il ministro: "Dobbiamo aumentare i bacini" - Leggi

1commento

FURTI

Ladri in azione in un'azienda di via Borsari: rubati 400kg di barre d'acciaio

traffico intenso

Autocisa: coda di 9 km ad Aulla verso il mare

Al Campus

Ladri in azione a Biologia e Fisica

3commenti

L'AGENDA

Il primo sabato d'estate da vivere nel Parmense

DUE FOSCARI

Busseto piange il ristoratore Roberto Morsia

L'INTERVISTA

Cassano: «Parma vorrei riportati in A»

Langhirano

I 5 stelle contro il fuoriuscito: proteste in consiglio

Fidenza

Ballotta, un restyling da 200mila euro

Suore

Due vietnamite diventano Orsoline

Lutto

Colorno piange Cadmo Padovani

Tg Parma

Samboseto, 75enne esce di strada e muore Video

polizia

Minacciato con coltello, sequestrato e rapinato in stazione: in carcere due dei tre aggressori Video

8commenti

mercato

Cassano: "Vorrei riportare il Parma in A" Audio Faggiano: "Fantantonio qui? Non lo escludo" Video

5commenti

Protezione civile

Ondata di caldo: allerta "arancione" fino a domenica - I consigli - Video

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Maturità, temi lontani dalla realtà della scuola

di Stefano Pileri

ITALIA/MONDO

Pil

Cgia: cresce il divario Nord-Sud. Nel Meridione, uno su due a rischio povertà

2commenti

cina

Frana, 141 persone sepolte vive

SOCIETA'

il disco

“Amused to death”, ha 25 anni il disco di Roger Waters

ferrovie

Lavori sulla Bologna-Rimini, sabato 24 e domenica 25. Ripercussione sui collegamenti con la Riviera Romagnola.

SPORT

Moto

Ultime libere ad Assen, Rossi secondo

Calcio

Messi, convertita in multa (455 mila euro) la condanna per frode fiscale

MOTORI

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande

SERIE SPECIALE

695 Rivale Abarth: lo scorpione sullo yacht...