10°

18°

Arte-Cultura

Savoia, le note come espressione di patriottismo

Savoia, le note come espressione di patriottismo
0

di Giuseppe Martini

Fra un Canto degli Italiani di qua e un Va' pensiero di là ad alimentare blande scaramucce e fastosi riassunti celebrativi che in questi giorni accompagnano il centocinquantesimo anniversario dell'unità d'Italia,   non si può sottovalutare il ruolo che ebbero nel nostro Ottocento le bande, uno dei più clamorosi simboli legati alle fortune della nuova Italia. Non bisogna perdere di vista infatti il ruolo primario della vita militare nell’immaginario risorgimentale, con i suoi simboli legati sia alla rivoluzione sia al mantenimento dell’Unità così faticosamente raggiunta, siano marce e inni da una parte o rielaborazioni del grande repertorio operistico dall’altra.
Anzi, si può dire che le bande siano stati proprio uno dei veicoli principali di costruzione a posteriori del mito risorgimentale verdiano, accreditato a lungo, con molte mistificazioni, come uno dei fattori primari del processo risorgimentale. Nella pletora di bande, militari e civiche, che pullulavano in Italia all’indomani della proclamazione del Regno (e stiamo parlando di più di mille), quelle del Regio Esercito rappresentano una storia a sé.
Fu proprio a partire dall’opportunità di uniformazione delle bande militari locali che si affacciarono tutti i problemi legati alla cultura musicale italiana, dalla didattica alla riconsiderazione della figura del direttore di banda nella gerarchia militare, legati a doppio filo con quelli della riforma dell’insegnamento musicale, scacchiera di querelles eloquenti sulle idee unificatrici della nuova Italia, e non senza significato culminati nell’istituzione di una cattedra di composizione per banda al Conservatorio di Santa Cecilia a Roma nel 1896. Con la consueta acribia di ricerca e piacevolezza di esposizione che i lettori dei suoi libri conoscono - massime l’ultimo preziosissimo e badiale sulla cronologia del Teatro Ducale di Parma dal 1687 al 1829 - Gaspare Nello Vetro si è misurato con la storia delle compagini musicali del Regio Esercito in un volume di 280 pagine da poco edito dall’Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito («Le bande musicali del Regio esercito - Dalla proclamazione del Regno d’Italia alla Prima Guerra Mondiale. 1861-1915»), che, tenuto conto delle pagine tutte patinate e delle illustrazioni tutte a colori, ha un prezzo al pubblico irrisorio, 17,50 euro: un’occasione d’oro per accedere a una notevole quantità d’informazioni sulla formazione delle bande militari e sulle vicende delle bande dell’esercito regio, una storia di grande momento che raccoglie alcuni passaggi capitali fra cui l’introduzione per la prima volta in Italia, e per la prima volta grazie alle bande dell’Esercito, di quel diapason unico (sib3 di 456 vibrazioni doppie), tanto auspicato anche da Verdi, che finalmente poneva l’Italia al pari delle culture strumentali europee più avanzate. Come fa spesso Vetro, non manca al volume un apparato completo, frutto di ricerca minuziosa e appassionata, con i regesti di tutti i capibanda dei 94 reggimenti di Fanteria e degli 8 di Granatieri, di cui fornisce anche brevi e assolutamente inedite schede biografiche, in molti casi con foto dei singoli capi delle bande, piccoli eroi di un’avventura che prima di essere militare è incontestabilmente culturale.

Le bande musicali del Regio esercito
Stato Maggiore dell'Esercito, pag. 280, euro 17,50
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

langhirano

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

11commenti

Parma Calcio

D'Aversa: "Ognuno di noi deve migliorare se stesso, ne gioverà la squadra" Video

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

tg parma

Amministrative 2017, il centrodestra sceglie Laura Cavandoli Video

viabilità

Afflusso alle fiere e due incidenti: lunghe code al casello e verso Baganzola

Parma

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno i controlli dal 27 al 31 marzo

carabinieri

"Adescato" e rapinato in stazione: due arresti

2commenti

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

2commenti

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

1commento

foto dei lettori

Se un arcobaleno abbraccia un castello Foto

Crisi

Copador, lunedì sciopero di due ore e presidio

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Siamo uomini o robot?

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

napoli

Tredicenne violentato per anni da "branco" di 11 minorenni

2commenti

IL CASO

Mandano alla madre la tessera sanitaria della figlia scomparsa

3commenti

SOCIETA'

Lutto

Morto l'economista Giacomo Vaciago. Fu sindaco di Piacenza

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

SPORT

f1

Australia: nelle libere Hamilton vola, Raikkonen quarto

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery