Arte-Cultura

Savoia, le note come espressione di patriottismo

Savoia, le note come espressione di patriottismo
0

di Giuseppe Martini

Fra un Canto degli Italiani di qua e un Va' pensiero di là ad alimentare blande scaramucce e fastosi riassunti celebrativi che in questi giorni accompagnano il centocinquantesimo anniversario dell'unità d'Italia,   non si può sottovalutare il ruolo che ebbero nel nostro Ottocento le bande, uno dei più clamorosi simboli legati alle fortune della nuova Italia. Non bisogna perdere di vista infatti il ruolo primario della vita militare nell’immaginario risorgimentale, con i suoi simboli legati sia alla rivoluzione sia al mantenimento dell’Unità così faticosamente raggiunta, siano marce e inni da una parte o rielaborazioni del grande repertorio operistico dall’altra.
Anzi, si può dire che le bande siano stati proprio uno dei veicoli principali di costruzione a posteriori del mito risorgimentale verdiano, accreditato a lungo, con molte mistificazioni, come uno dei fattori primari del processo risorgimentale. Nella pletora di bande, militari e civiche, che pullulavano in Italia all’indomani della proclamazione del Regno (e stiamo parlando di più di mille), quelle del Regio Esercito rappresentano una storia a sé.
Fu proprio a partire dall’opportunità di uniformazione delle bande militari locali che si affacciarono tutti i problemi legati alla cultura musicale italiana, dalla didattica alla riconsiderazione della figura del direttore di banda nella gerarchia militare, legati a doppio filo con quelli della riforma dell’insegnamento musicale, scacchiera di querelles eloquenti sulle idee unificatrici della nuova Italia, e non senza significato culminati nell’istituzione di una cattedra di composizione per banda al Conservatorio di Santa Cecilia a Roma nel 1896. Con la consueta acribia di ricerca e piacevolezza di esposizione che i lettori dei suoi libri conoscono - massime l’ultimo preziosissimo e badiale sulla cronologia del Teatro Ducale di Parma dal 1687 al 1829 - Gaspare Nello Vetro si è misurato con la storia delle compagini musicali del Regio Esercito in un volume di 280 pagine da poco edito dall’Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito («Le bande musicali del Regio esercito - Dalla proclamazione del Regno d’Italia alla Prima Guerra Mondiale. 1861-1915»), che, tenuto conto delle pagine tutte patinate e delle illustrazioni tutte a colori, ha un prezzo al pubblico irrisorio, 17,50 euro: un’occasione d’oro per accedere a una notevole quantità d’informazioni sulla formazione delle bande militari e sulle vicende delle bande dell’esercito regio, una storia di grande momento che raccoglie alcuni passaggi capitali fra cui l’introduzione per la prima volta in Italia, e per la prima volta grazie alle bande dell’Esercito, di quel diapason unico (sib3 di 456 vibrazioni doppie), tanto auspicato anche da Verdi, che finalmente poneva l’Italia al pari delle culture strumentali europee più avanzate. Come fa spesso Vetro, non manca al volume un apparato completo, frutto di ricerca minuziosa e appassionata, con i regesti di tutti i capibanda dei 94 reggimenti di Fanteria e degli 8 di Granatieri, di cui fornisce anche brevi e assolutamente inedite schede biografiche, in molti casi con foto dei singoli capi delle bande, piccoli eroi di un’avventura che prima di essere militare è incontestabilmente culturale.

Le bande musicali del Regio esercito
Stato Maggiore dell'Esercito, pag. 280, euro 17,50
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

3commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Vendono iPhone: ma è una truffa

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

Calcio

Brodino per il Parma

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Fidenza

La giunta: «L'aggregazione aiuterà il Solari»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

4commenti

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

Anche al Tardini un minuto di raccoglimento per la Chapecoense (Video

2commenti

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

6commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

17commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti