10°

20°

Arte-Cultura

Grace Kelly, la diva che divenne principessa

Grace Kelly, la diva che divenne principessa
Ricevi gratis le news
0

 di Rita Guidi

L'’unico nudo è a tre mesi, e, a dirla tutta, non è granché. Pelata, birbona e sdentata: Grace Kelly quella? Ma già lo sappiamo che si farà (eccome se si farà!), e da far ombra a tutte le stelle del mondo. Sempre un gradino più su, senza bisogno di scandali o calendari; sempre un poco più in alto, a dirci quanto possa essere irraggiungibile e semplice la bellezza, Grace Kelly è la perfetta immagine di un equilibrio esatto e senza eccessi, come un cocktail tanto essenziale quanto sofisticato. Basta guardarla: non si deve aggiungere altro. Basta inseguirla, nei ritratti di scena come nelle foto in famiglia, per rimanere colpiti dalla (quasi) nessuna differenza. Basta sfogliarla, in questo straordinario volume ricco di foto a lei dedicato, «Grace Kelly, dalle scene di Hollywood al trono di Montecarlo» (Edizioni White Star, da oggi in vendita con la Gazzetta a 9,90 euro più il prezzo del quotidiano), per assaporarne il destino, più che di diva, di autentico mito.

Una ricognizione formidabile, questa curata da Yann Brice Dhebier e Pierre Henri Varlhac, per leggere la vita e lo sguardo di una Grace Kelly pubblica e privata, del mistero di una donna e della sua bellezza, nella quale spesso i ruoli si confondono. Nel senso? Che è forse più in posa in quel nudo infantile che nel naturalissimo «ruolo» di principessa. Perché «riccioli d’oro», lei, principessa lo era già. E lo era per la tosse, il suo segreto è la tosse. Terza dei quattro splendidi figli di Margaret Mayer e John B. Kelly, e insomma di una famiglia di stelle, la sua non è quella che brilla di più. Genitori olimpionici (il padre è medaglia d’oro nel canottaggio ai giochi del 1920), un fratello e due sorelle altrettanto atletici e dai sorrisi smaglianti, la gracile Grace vive uno splendore appartato.

Bellissima e fragile, per quella tosse guarda i muscoli d’America dalla finestra e rincorre le sue fiabe e i suoi sogni nelle quindici stanze della bella casa a Filadelfia. Sorridente e biondissima, è già «lei» a un anno e un po', ma con guance paffute e fioccone in testa. Perché Grace sorride in quelle foto al mare, nel salotto di casa o in vacanza. Sorride accanto a quella grande famiglia, così bella, «americana», solida e un poco austera, che continuerà a proteggerla sempre, come quando aveva la tosse, da bambina. «Calma, docile, timida, miope, impacciata, introversa, sognatrice e riservata, Grace dimostra fin dalla più tenera età tranquillità d’animo, come diceva sua madre - scrive Laurence Aiach nelle bella biografia introduttiva - Anche se coinvolta dalle sorelle, non lotta mai con loro. Non lotta contro alcunché, neanche davanti alla sorte (...) Grace si crea un proprio universo popolato di bambole ed eroi immaginari. Si racconta fiabe da sè, sola nella sua camera, nel giardino o nel ripostiglio, dove si rifugia spesso (...)

E’ senz'altro una bambina particolare. Non è affatto sportiva né mostra alcun desiderio di competizione». Inutile correre se il destino ti può far volare. Dalle «scene» di casa, a quelle di Hollywood, Grace non deve far altro che obbedire. L’Accademia a New York , qualche parte in tv, le basta un solo provino per farsi notare da John Ford e Alfred Hitchcock. Poi è storia del (grande) cinema. «Non creava mai distanze tra se stessa e gli altri. Tuttavia - diceva di lei Cary Grant, in una delle tante citazioni che si leggono qui, a scandire i capitoli d’immagini del libro - quando arrivava in palcoscenico, scendeva il silenzio». «Era essenziale. Irradiava luce. ..Meravigliosa...», insiste Tommy Hilfiger che al suo inimitabile look dedica l’introduzione. Eccolo là, il suo cocktail. Il mistero di un fascino puro, di un viso semplice e irraggiungibilmente sofisticato. Di una donna che recita il ruolo di se stessa, perché è impareggiabilmente se stessa, tra le mura di casa come in «Alta società».

Principessa Grace: poteva non essere così? Non lo era già allo specchio come nei suoi giochi di bambina? E’ quello il suo destino, cui corre incontro remissiva come sempre. Un abito a fiori, i capelli ancora umidi, Grace incontra Ranieri come da copione, in Costa Azzurra, in obbedienza al contratto che la lega all’eterno gioco di apparenze di Hollywood. Grace non ama quel gioco, spesso non lo sopporta, e forse anche per questo si innamora subito di quel Principe pacato e serio, che a distanza di poco la chiede in moglie. Curiose e tenere le foto di loro due in quella prima occasione, e davvero inconsueto (per l’innata classe di lei) quel vestito frou-frou... Eppure i giochi sono fatti. Perché solo lui, solo quel Principe di un regno tanto piccolo quanto prestigioso, riuscirà a vincere le riserve di quei Kelly che già avevano spento le passioni proibite di William Holden o Jean Pierre Aumont. Riccioli d’oro sarà Principessa. Di nuovo pronta al suo ruolo; di moglie, di madre, di regnante. Con tanti desideri da accudire in un altro palazzo: altre quindici stanze, lassù, a Roc-Agé. Invece delle bambole, i bellissimi figli. Un rifugio da raggiungere quando le viene la tosse, in cima a una strada tortuosa e brutta come una strega cattiva: un burrone per precipitare tra le stelle che brillano sempre. Perché le fiabe del mondo sono un altro copione, del quale nemmeno una principessa può scrivere il lieto fine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pallavolo

Volley Usa

Salvataggio alla Mila e Shiro: Autumn diventa una star Video

 Il rapper parmense Chrysma in radio con il nuovo singolo "La prima volta"

musica

Il rapper parmense Chrysma in radio con "La prima volta" Video

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Maxi inchiesta anti-evasione, sequestrata la pizzeria «Arte&Gusto»

VIA EMILIA EST

Maxi inchiesta anti-evasione, sequestrata la pizzeria «Arte&Gusto»

VIANINO

Furto all'alba nel supermercato

Vandalismo

Strage di gomme in borgo Gazzola

RUGBY

Minozzi e Giammarioli, «gemelli» azzurri

COMUNE

Carte d'identità elettroniche, il trasporto per anziani e disabili

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Oltretorrente

«Ci riprendiamo il nostro quartiere: yoga in strada e biciclettate»

Appennino

Transumanza, lezione tra i monti per gli studenti del Bocchialini

FONTANELLATO

Riapre il box della torta fritta

ambiente

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

4commenti

tegola parma

Ceravolo, lesione dell'adduttore: sarà operato?

1commento

Appello

La mamma di Tommy: "Alessi deve rimanere dentro, devono pagare" Video

1commento

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

Soccorso Alpino

L'addio a Davide Tronconi: camera ardente a Castelnovo Monti, funerale a Cerreto Alpi

La famiglia chiede di non donare fiori ma offerte per il Saer

anteprima gazzetta

Evasione e soldi all'estero: ancora Parma nel mirino Video

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

lazio-roma

Vergogna nel mondo ultrà: insulti razzisti con Anna Frank Gallery

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

2commenti

SPORT

serie b

Le pagelle in dialetto

calcio

Modificato lo statuto di serie B: cambia l'elezione del presidente

SOCIETA'

social

Ecco come rubano una bici (in 40 secondi) Video

1commento

VAL D'ENZA

San Simone: tre giorni di fiera a Montecchio Il programma

MOTORI

CITYCAR

Toyota Aygo, la limited edition X-Cite

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro