-2°

Arte-Cultura

Tracce di vita e spiritualità

Tracce di vita e spiritualità
0

Tiziano Marcheselli

Fino al 30 aprile espone in mostra personale alla galleria Il Sipario di strada Cairoli 11 il pittore piacentino Mauro Fornari; la rassegna, dal titolo «Una mostra trovata», si offre come occasione irripetibile di conoscere un artista insolito, dal «paesaggio dell’anima».
Fornari riporta nella presentazione la frase di un poeta ottantenne, che scriveva «ci vogliono degli anni per diventare giovani». E questo è un po' il segreto di una pittura sicuramente anti-commerciale, dalle campiture nere che diventano colore attraverso l’amore dell’autore, dalle tracce appena accennate di un percorso delineato da un sottile filo grigio, dai titoli lunari come «Paesaggio trovato», «Paesaggio criptato», «Notti attiche» o «Foratempo».
 «Quarant'anni fa - dice Fornari - esponevo per la prima volta alla galleria Petrarca di Parma, nella via omonima parallela qui a via Cairoli, dalla signora Luisa... e mi sfugge il cognome (glielo ricordiamo noi: Terenzani). Era la mia prima mostra, rientravo da Parigi carico di speranze, di amor per la pittura e di ''illusioni'', eran dipinti semplici, poetici e tristi. Di Parma è stato il mio primo insegnante di pittutra, Concerti (Umberto, 1891-1979, allievo di Paolo Baratta); insegnava all’Istituto Gazzola di Piacenza, bravo, dolcissimo, paziente e pittore. A Parma sua figlia (Luisa, completiamo nostra cara amica) fu mia insegnante d’italiano al Toschi. A Parma mi ritrovai ad essere pittore, amante della pittura, negli anni in cui si bruciavano i pennelli e tutto veniva contestato, era il 1968. Nel '69 mollai tutto e andai a Parigi per cercare gli ultimi struggenti rigurgiti bohémien. Mai stato furbo, dicono dalle mie parti, ma così è stato. Mio padre morì quell'inverno (1970), uomo difficile, taciturno, ombroso, ma unico sostenitore delle mie scelte. La mostra a Parma era composta da dipinti rappresentanti muri spogli con qualche avaro rampicante e l’ombra di mio padre che testimoniava il silenzio del momento, qualche povera natura morta ricordava la mia accademica provenienza. Mi presentò Federico Belicchi, mio insegnante di disegno che sostituì Renato Vernizzi quando venne a mancare.Con Belicchi son rimasto amico, incontrandolo talvolta nel Piacentino, dove si trasferì negli anni '80 (e oggi, precisiamo noi, pare viva a Santa Margherita Ligure). Con Renato Vernizzi quel breve anno di conoscenza fu sufficiente per far che si confermasse in me la scelta della vita e l’indirizzo pittura-poesia che permeava il suo essere pittore». 
Oggi pensiamo che Vernizzi (del quale si sta allestendo un importante museo a Palazzo Sanvitale di Banca Monte) si sia notevolmente allontanato dalla pittura «grattugiata» e leggerissima di Fornari, che, in quel termine «mostra trovata» sembra riallacciarsi a pittori amati come Music e Foppiani, assumendone il contributo fantasioso ma solo confinante con l’astratto, in quanto le composizioni dell’artista piacentino possiedono sempre un aggancio con la vita, la delicatezza della citazione, l’atmosfera di una poesia rarefatta: «Vorrei scrivere una poesia così leggera, che restasse 
su per aria», cita Fornari da Eugenio Tomiolo. E questi dipinti appaiono proprio come tante tessere di un grande mosaico spirituale, caratterizzato tuttavia da quell'«ironico sapore della vita» che il pittore non abbandona mai. 
Da citare, infine, quegli scrigni, o tempietti, o contenitori, che Fornari ha realizzato artigianalmente nel concetto della «camera delle meraviglie», teatrini in grado di svelare - una volta entrati con lo sguardo oltre quelle piccole ante cariche di antiche grafie - la trama sottile di un dipinto. Era la novità del Wunderkammer del XVI secolo europeo, camere di meraviglie e rarità che oggi Fornari assume per raccontare l’apparente caoticità dell’universo visibile, con l’intento di fornire una percezione unitaria della realtà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente in Autocisa. Nebbia: visibilità 110 metri in A1 Traffico in tempo reale

Nebbia in A1 (foto d'archivio)

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

12commenti

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Tg Parma

Polveri sottili, bilancio positivo: metà sforamenti rispetto al 2015 Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

Brescia

Neonata abbandonata in strada

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti