-4°

Arte-Cultura

Eterna suggestione di un fiume

Eterna suggestione di un fiume
Ricevi gratis le news
0

Tiziano Marcheselli
«Taro: eterna suggestione» è il titolo della impegnativa mostra personale di Claudio Cesari a Giarola; e possiede una duplice importanza, perché la mostra è di grandi dimensioni e di notevole qualità e perché inaugura il salone dell’Ente Parco, luogo adattissimo per personali e raccolte a tema (in maggio è già in programma la ricca collettiva «Personaggi, storia e ambiente del Taro», con una cinquantina di opere di una ventina di artisti parmigiani, scelti dal circolo culturale «Il Colle» di Collecchio, diretto da Daniele Ferrari).
Così, l’inaugurazione «col botto» c’è stata il 2 aprile, attraverso i 51 grandi dipinti di Cesari, questo pittore che non finisce di sorprendere, realizzando un’arte semplice ma non banale, a volte prettamente figurativa e a volte con aperture astratte, usando materiali vari, tra carte, oli, acrilici, spruzzi, collanti, spessori vari, ma possedendo l’abilità, pur tra le svariate esperienze, di restare sempre se stesso e riconoscibile.
E il filo, robusto e affascinante, per riunire tutte queste creazioni intellettuali e materiali è senza dubbio il vecchio a familiare Taro, quello della traduzione celtica di impetuoso e turbolento, quello della poesia sottile dei fiori e degli uccelli che vivono nel greto, quello delle enormi e minuziose battaglie di Amos Nattini, delle piccole tavolette estemporanee di Alberto Cattani, delle invenzioni legnose coraggiose di Attilio Marchetti, dei ricordi ovattati di Vincenzo Vernizzi e dei sogni appena accennati e poi liquefatti di Franco Bia.
E poi, ovviamente, il Taro rappresenta la «colonna visiva» di tutta la vita d’artista di Claudio Cesari, ormai non più soltanto pittore, ma inventore di immagini anche concrete, oltre che cantore degli angoli più romantici e suggestivi del fiume.
Se Glauco Lombardi è stato definito «l’ultimo amante di Maria Luigia», probabilmente Cesari si potrebbe definire «l’ultimo innamorato del Taro». Ha cominciato con una serie di deliziosi acquerelli, alcuni dei quali illustrano il bel volume di poesie della moglie Miranda Amoretti; poi ci sono stati i grandi affreschi padani, con larghe vedute orizzontali e colori impegnativi, che seguivano con cura le ore e le stagioni; quindi, il disegno e il colore si sono evoluti, trasformati, reinventati, arrivando a conquistarsi una dimensione nuova, fatta di materia pulsante e sovrapposta, di rilievi che anche il fiume ha conosciuto, nel suo scendere improvviso, magari recando con sé frammenti di vita e di paesaggio.
Alcuni di questi «quadri-testimonianze» sono già stati esposti con successo lo scorso anno nell’antologica di Cesari al Palazzetto Eucherio Sanvitale nel Parco Ducale, con l'organizzazione del'Assessorato alla cultura del  Comune di Parma.
Ma per questa impegnativa e insolita personale Cesari ha voluto fornire un ritratto completo dell’amato fiume (o torrente?): ha realizzato, per l’inizio della mostra, grandi opere figurative, che trasudano poesia a tutti i livelli, composte mediante toni dolci e luci che diventano colore. Poi, una lenta trasformazione, che definirei maturazione culturale, attraverso il paesaggio che si essenzializza e i toni che si mescolano e, lancinanti, aggrediscono il fruitore, mantenendo tuttavia un rapporto elegante e affettuoso col passato.
Anche questo è il fiume Taro, con le sue scoperte e i suoi misteri. E solo gente come Claudio Cesari riesce a goderne tutto il fascino, magari tra una pennellata impressionista, un grumo astratto di colore e un metallo o una plastica riportati in vita. La vita di un corso d’acqua, diventato nel tempo un confidente, un ispiratore, un attimo di pausa, un dolce amico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Tom Petty

Tom Petty

MUSICA

Tom Petty è morto per overdose accidentale

Biondo e Filippo riammessi nella scuola di Amici

televisione

Biondo e Filippo riammessi nella scuola di Amici, espulso Nicolas

Notiziepiùlette

Ultime notizie

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito secondo Dylan

IL DISCO

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito western secondo Dylan

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Cremonese-Parma 1-0: crociati sconfitti a pochi minuti dalla fine sotto gli occhi di Lizhang

SERIE B

Cremonese-Parma 1-0: crociati sconfitti a pochi minuti dalla fine sotto gli occhi di Lizhang Foto Video

Nel primo tempo squadre equilibrate, poi i crociati calano. La Cremonese aumenta il pressing e fa gol con Cavion

6commenti

DIARIO DELLA TRASFERTA

"Tutti a Cremona!": quasi 2mila tifosi da Parma Foto Video

Uno dei pullman ha qualche problema al motore in autostrada ma riesce a raggiungere lo stadio di Cremona. Molti tifosi in auto

PARMA

Oltretorrente: cori gospel in strada per contrastare lo spaccio Video

Iniziativa di "Oltretutto Oltretorrente" con il coro gospel Zoe Peculiar

PARMA

Scontro fra due auto in via Venezia

APPENNINO

Escursionisti in difficoltà per il ghiaccio: due interventi del Soccorso Alpino sul Marmagna

In salvo due 29enni toscane e due uomini del Parmense. Appello del Saer: "Usate l'attrezzatura adatta"

FURTI

Ladro in fuga si lancia da una finestra al quarto piano: ferito e... arrestato Foto

Di chi sono tutti questi oggetti rubati?

1commento

Testimonianza

«Un truffatore mi ha rubato l'identità: insultato e minacciato da mezza Italia»

incidente

Frontale nella notte al Botteghino: due feriti

droga

Arrestato mentre spaccia in viale dei Mille. Con 17 dosi pronte nelle siepi

via d'azeglio

Prima minaccia i clienti, poi lancia bottiglie contro le vetrine: inseguito e bloccato

5commenti

mobilità

Maxi zone a velocità limitata nel Cittadella e nel Montanara Video

4commenti

Chiesa

Enrico, il chimico che ha scelto la tonaca

Turandot a Torino

La danzatrice Cabassi: «Strage sfiorata, io c'ero»

politica

Pizzarotti: "Nel M5s restano solo gli yes man. Con me usata la linea sovietica"

8commenti

GAZZAREPORTER

"Il Cortile del Guazzatoio è ancora un parcheggio"

1commento

Poste Italiane

Quella raccomandata in viaggio da oltre 40 giorni e mai recapitata

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La strana democrazia delle parlamentarie

di Francesco Bandini

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Turismo

Venezia, 1.100 euro di conto per 4 bistecche e una frittura di pesce

SESTRIERE

Va a sbattere contro la barriera della pista: muore sciatore

SPORT

SERIE B

Cremonese-Parma 1-0: gli highlights della partita Video

Cremonese-Parma

D'Aversa: "Dispiace non vedere la 'cattiveria' giusta per portare a casa il risultato" Video

SOCIETA'

società

Droga, prostituzione, sigarette: gli italiani spendono 19 miliardi annui in attività illegali

musica

Ed Sheeran annuncia il fidanzamento con Cherry Seaborn

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

NOVITA'

Gamma Fiat 500 Mirror, infotainment "allo specchio"