Arte-Cultura

Le pagine dei Duchi

Le pagine dei Duchi
0

di Mariagrazia Villa

Che letture si facevano a palazzo? Con quali storie ci si intratteneva amabilmente? E quali pagine erano di maggior diletto e conforto? Si può rispondere, sfogliando il volume «Libri a corte. Le biblioteche dei duchi di Parma conservate nella Biblioteca Palatina». L’opera, pubblicata da Mup Editore in collaborazione con Fondazione Monte di Parma e Biblioteca Palatina e realizzata con il contributo di CePIM, Rotary Club Salsomaggiore Terme e Inner Wheel Parma Est, è stata curata da Andrea De Pasquale, attuale direttore della Biblioteca Palatina e del Museo Bodoniano di Parma e autore di numerose pubblicazioni dedicate al patrimonio librario italiano. Il prestigioso volume sarà presentato domani, alle 11, alla Galleria Petitot in Palatina, in occasione dell’inaugurazione, alla presenza di Carlo Saverio di Borbone, duca di Parma e di Piacenza, della quasi omonima mostra «Libri a corte. Le biblioteche dei Duchi di Parma da raccolte private a patrimonio della Nazione unita», (orari: lunedì-giovedì, 9-11; 15-18; aperta sino al 25 luglio), dedicata alla memoria del principe Carlo Ugo e organizzata grazie al contributo dell’Associazione Cavalieri Ordini dinastici della Reale e Ducale Casa di Borbone Parma; della società cooperativa Tecton di Reggio Emilia e di Garden Club Parma. Oltre al curatore del volume, interverranno Luigi Viana, prefetto di Parma, Carla Di Francesco, direttore della Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici dell’Emilia-Romagna, e Maurizio Dodi, presidente di Mup Editore. Al termine della visita guidata alla mostra, saranno eseguiti, grazie alla collaborazione del Conservatorio di musica Arrigo Boito di Parma e agli allievi del Maestro Petr Zejfart, docente di Insieme di fiati, un Trio di Haydn e una Sinfonia composta dalla duchessa di Lucca, Maria Luisa di Borbone, nella trascrizione per quintetto di fiati realizzata dal Maestro Emilio Grezzi.
Quinto titolo della collana Mirabilia Palatina, il libro esce durante le celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia e la Settimana della Cultura 2011 promossa dal Ministero per i Beni e le attività Culturali, e mostra, per la prima volta in un unico volume, un assaggio di tutto quel prezioso materiale presente nelle raccolte della Palatina, quell’anima migliore del passato che torna a farsi corpo presente, che andò a costituire l’apporto culturale del Ducato allo stato nazionale. Quel tanto di Parma che finì sul più ampio scaffale italiano. Il libro, su cui si incastona la gemma di splendide immagini e di puntuali testi scientifici, testimonia gli interessi bibliografici e culturali dei nostri duchi e i pregevoli esemplari che collezionarono con passione e amore.
Tra questi scopriamo, ad esempio, un manoscritto autografo di Torquato Tasso, il testimone più autorevole del poema sacro «Il mondo creato», che traduce e parafrasa i primi due capitoli della Genesi e altri testi biblici, l’ultimo lavoro dell’autore della «Gerusalemme liberata», scritto tra la primavera del 1592 e l’ottobre del 1594, e la prima e unica edizione dell’opera ornitologica di Joachim Spalowsky, illustrata da incisioni acquerellate a mano tratte dai disegni originali dell’autore. Ma anche magnifici libri d’ore miniati, tra i quali un piccolo e lussuoso esemplare appartenuto a Maria de’ Medici, moglie di Enrico IV, e un Breviario riccamente decorato, posseduto nella seconda metà del Quattrocento da Barbara di Brandeburgo, sposa di Ludovico II Gonzaga. Ma nel libro, si possono ammirare anche numerosi incunaboli e rari libri a stampa. Il volume si sofferma sugli aspetti iconografici e strutturali dei libri, dando conto non solo delle miniature e delle illustrazioni, ma anche delle legature alle armi sette-ottocentesche relative ai diversi Duchi, ossia le legature dove sugli stemmi impressi su ciascuno dei due cartoni di una copertina vengono riportati gli ornamenti del casato del possessore. Di questi scaffali d’eccezione, il volume presenta il frutto scelto, che va oltre l’idea di Vittorio Alfieri che leggere voglia dire profondamente pensare. Vuol dire anche provar piacere. I libri non sono solo le cartine, i sestanti, le bussole e i telescopi che ci permettono utilmente di navigare lungo gli oceani della vita. Sono anche la gioia di alzar gli occhi verso le nuvole o verso le stelle. Un gesto di bellezza, non necessariamente d’istruzione.
Libri a corte. Le biblioteche dei  duchi di Parma conservate nella Biblioteca Palatina - Mup Editore, pag. 160, 35,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

5commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

referendum

File infinite al Duc per la tessera. Un lettore: "Racagni, ascensore guasto: e i disabili?"

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

2commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

Fidenza

La giunta: «L'aggregazione aiuterà il Solari»

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

9commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

11commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

1commento

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti