-1°

Arte-Cultura

Bianco e nero drammatico

Bianco e nero drammatico
0

 Stefania Provinciali

Una silicon valley dove la natura artificiale sembra avere il dominio. Una natura resa «arida» come metallo, una natura che grida dei soprusi subiti ma che si apre a nuove speranze. E’ la «Silicon Valley» di Giovanni Sala in cui, l’artista sabbionetano di nascita ma che da molto tempo vive a Parma, delinea gli aspetti di un percorso creativo avviato già da alcuni anni e sfociato in una installazione sull'acqua realizzata in occasione della scorsa edizione della Biennale di Venezia, nella mostra «Aphrodite». Là, i suoi alberi ormai ridotti a sterili forme apparivano come dolmen di un tempo passato, proiettati in un futuro dove il materiale si fa sintetico e la luminosità è resa da nuove formule fluorescenti. 
Oggi il percorso di Sala si è aperto idealmente a nuova positività, nella mostra aperta fino al 30 aprile, a Milano, all’Officina Coviello, di via Tadino. Esposte tredici opere rigorosamente in bianco e nero, composte di resine intercalate dalla forza dei metalli, rame e ottone, dove la drammaticità della natura e la forza delle origini si integrano con una fede rinata nell’uomo, prima, «figura» solo immaginabile, oggi silenziosa presenza, fra strutture, foglie, combinazioni di materia. Le sculture e le installazioni prendono forza nel colore opposto, così come il rapporto uomo natura inteso come unica fonte di salvezza, quasi un incontro-scontro tra il bene e il male che dominano l’esistenza e dunque le azioni. Ecco allora farsi strada l’enigma irrisolto di antiche presenze rievocanti riti e miti, nella certezza di una nuova presa di coscienza, forte della sacralità della vita che nella natura trova origine e nelle origini stesse il bisogno di continuare un cammino. Così la natura che pare artefatta mostra di crescere al ritmo del pensiero, fra le pieghe dell’invenzione della materia, del volume, del colore, fino a divenire una natura nuova che trova la sua ragione d’essere nel luogo dei pensieri, nella bellezza delle mani o di un volto, quegli elementi cioè dell’uomo che si ergono a testimoniarne la presenza che pensa ed agisce. Le forme pur semplici nella loro complessità ideale si combinano in sempre nuove allusioni, in un minimalismo riflessivo che si base sull'essenzialità delle «cose» sia là dove coglie l’aspetto più naturalistico che nella rielaborazione del pensiero. Giovanni Sala ha conseguito il diploma di maestro d’arte all’Istituto Toschi di Parma. Ha lavorato come grafico alla rivista di moda Vogue. Dalla metà degli anni settanta insegna per un decennio al Toschi. Nello stesso periodo inizia ad esporre. Fra le ultime mostre ha partecipato alla quarta edizione della biennale «Stemperando» nella Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino e poi a Roma. La sua formazione artistica lo ha portato nel tempo ad integrare grafica, design, pittura e scultura fino alle scelte attuali dove domina la tridimensionalità della composizione. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

6commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Pizzarotti: «La mia lista per la città»

Intervista

Pizzarotti: «La mia lista per la città»

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

Graiani, il vigile del fuoco volante

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

Stadio Tardini

Parma batte Santarcangelo 1-0 e si avvicina alla vetta Foto Video

Evacuo firma il gol della vittoria. Il Parma è secondo in classifica a 42 punti

1commento

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

10commenti

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Gran Sasso

Rigopiano, individuata la sesta vittima: è un uomo

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

SOCIETA'

Reggiolo

Rave party con 600 giovani: fra loro una minorenne scomparsa da giorni

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

6 febbraio

Superbowl: sfida dell'anno tra Patriots e Falcons

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ELETTRICHE

Entro tre anni 200 colonnine in autostrada tra l'Italia e l'Austria