17°

Arte-Cultura

Nerone, un genio incompreso o un folle incendiario?

Nerone, un genio incompreso o un folle incendiario?
0

Paola Pariset
Era un genio incompreso della diplomazia militare, dell’urbanistica e dell’architettura, l’imperatore Nerone, o un folle sanguinario che affrettò l’affermazione del Cristianesimo nell’antichità? Ci si è messo anche il Novecento filmico ad arrotondarne il delirante profilo, tanto che nella mostra «Nerone» - aperta sino al 16 settembre sul Palatino, nel Foro Romano e nel II piano del Colossèo, a cura della Sovrintendenza Archeologica Centrale di Roma diretta da Anna Maria Moretti, in collaborazione con l’Electa, cui si deve il catalogo - il Tempio di Romolo nel Foro è adibito a sala proiezioni del «Nerone» interpretato da Petrolini nel 1930, del «Quo vadis» del '51 con la parodia di Peter Ustinov, del film del 1956 col caustico Alberto Sordi, ed altri. La storiografia di Tacito soprattutto, ma anche di Svetonio e Dione Cassio non lascia dubbi: erano tutti ostili all’Imperatore? Certo: come non esserlo dinanzi a sopraffazioni, delitti, arbitrii sessuali, istigazioni contro qualunque ordine sociale, testimoniati da ogni possibile documentazione antica su Nerone? La bellezza artistica dei resti architettonici della Domus Transitoria al Palatino, poi ingrandita in Domus Aurea, gronda iniquità perpetrate sul popolo di Roma, anche se gli storici di oggi ti assicurano che le zone espropriate al Palatino, al Celio, Esquilino, Colle Oppio appartenevano ai nobili e non alla plebe. Ti dicono che le idee urbanistiche di Nerone erano di grande modernità: ma per esse il popolo di tutto l’impero veniva tassato sino all’ultima goccia (e Nerone avrebbe fatto incendiare Roma del 64 d. C., per farvi piazza pulita dei tuguri). Ti dicono che non è sicuro che Nerone abbia fatto ammazzare la madre Agrippina, poi Britannico perchè non avesse pretese al trono, e poi la prima moglie Ottavia perchè sterile, e poi la seconda, Poppea, incinta: ma è ben difficile provarlo, mentre è testimoniato il contrario. Ti dicono che Nerone era amato dalla plebe: lo fu per il suo istrionismo di teatrante praticante (era musico e poeta!!!), per il suo mescolarsi al popolo nelle bassezze, nelle nefandezze, nella lussuria: una statuina marmorea in mostra nella Curia lo rappresenta vestito da donna, come era suo costume fare. Persino i ritratti sono quasi tutti o duplicati su quelli di Augusto - perché Nerone fosse a lui assimilato - o rilavorati con altre fisionomie per «damnatio memoriae». I marmi delle sue domus e regge (ma perchè non esporre anche quelli, bellissimi, della «domus» che appartenne probabilmente a Nerone, rinvenuta durante gli scavi al Granicolo per la costruzione del posteggio vaticano, nel 2000?), lo splendore delle statue greche trovate nelle sue ville ad Anzio, Subiaco, Oplontis esposte nei fornici del Colossèo, non bastano a riscattare la figura di Nerone. Perciò quel che resta dell’enorme lavoro realizzato dagli studiosi, a partire dalla sovrintendente dell’Area Archeologica Centrale di Roma Anna Maria Moretti nell’occasione della mostra, sono gli scavi nella Domus Tiberiana, nella Domus Transitoria al Palatino (la «Coenatio rotunda», un importante triclinio neroniano ancora non reso pubblico) e - al di sotto del Colossèo - ferri e suppellettili deformate dal fuoco dell’incendio del 64 d.C.. Ma già: anche questo non è sicuro che fosse stato appiccato per volontà di Nerone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lo "Zoo" di  105,  è morto Leone Di Lernia

spettacoli

Lo "Zoo" di 105, è morto Leone Di Lernia - VIDEO

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Arrestate due cittadine rumene

cittadella

Scippavano anziani: rom arrestate da un poliziotto fuori servizio

INCHIESTA

Alberi, sigilli a una casa famiglia per anziani. Tre indagati

da mantova a parma

Furto a un distributore, un moldavo in manette

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

Consiglio comunale

Rifiuti e sicurezza: oggi Consiglio comunale Diretta dalle 15

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

Welcome day

Studenti Erasmus, benvenuti a Parma Fotogallery

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

3commenti

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

FOCUS

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

2commenti

TREVISO

Il Comune licenzia dipendente assenteista

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia