-5°

Arte-Cultura

Julia e le tracce del passato

Julia e le tracce del passato
0

di Anna Folli

«La metà di niente», «La moglie che dorme», «Una vita diversa»,  «L’amore o quasi», «Se stasera siamo qui», «Donna alla finestra»… Negli ultimi quattordici anni, Catherine Dunne si è dimostrata una  scrittrice estremamente prolifica, molto amata soprattutto dalle  lettrici che nelle sue storie trovano rispecchiati le loro emozioni e  le loro paure. Nei suoi romanzi, l’autrice irlandese parla d’amore,  di amicizia, di figli, di tradimenti e separazioni e nel parlare dei problemi di tutte le donne riesce a farle sentire tutte un po’ meno  sole. Ed è proprio in questa sua capacità di raccontare la  quotidianità e i lati più intimi dell’esistenza che sta forse il  segreto del suo successo. Nelle pagine della Dunne la vita «normale»  di persone «normali» diventa in qualche modo eccezionale e aiuta il  lettore a capire meglio sé stesso. Ma negli anni (il suo primo  romanzo che le è ha dato il successo internazionale è «La metà di  niente» del 1997) sono via via cambiati non solo i personaggi e le  situazioni, ma anche i temi affrontati. Il nuovo libro di    Catherine Dunne, «Tutto per amore»  (Guanda),  sarà presentato domani,  alle 17,30, nel  Palazzo del Governatore, in piazza Garibaldi: l'autrice  dialogherà con la scrittrice e giornalista Iaia Caputo per il primo  appuntamento della quinta edizione di «Incontri d’autore», la rassegna promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Parma e organizzata da Ugo Guanda editore.
In questo nuovo romanzo la scrittrice irlandese affronta argomenti  difficili come la malattia, la morte, l’eutanasia, senza mai perdere  il suo tocco magico nel raccontare le sfumature più nascoste della  psicologia dei suoi personaggi e riuscendo a mantenere la sua  proverbiale leggerezza, che non è mai mancanza di profondità. E da  più punti di vista «Tutto per amore» è paradigmatico della capacità  della Dunne di essere sempre al passo dei tempi. La sua protagonista,  Julia, non è più, come Rose, una donna che ha dedicato la sua vita al  marito e ai figli senza trovare sbocchi nel lavoro, ma è un medico  affermato che viaggia da sola per il mondo e può contare su una  stretta rete di amiche che l’hanno supportata quando il suo adorato  marito è morto a soli cinquant’anni. Con il tempo, e dopo qualche  anno di solitudine sentimentale, Julia ha incontrato William,  scrittore di thriller di un certo successo, che ha alle spalle un  matrimonio finito male. E anche nel loro rapporto paritario, che  mescola in modo inscindibile amore e rispetto, si è molto lontani  dall’iniziale rapporto di sudditanza psicologica che, nel romanzo che  l’ha portata al successo, legava Rose al marito Ben. Allora c’era il  diario drammatico di una donna che, improvvisamente abbandonata dal  marito, si trova sola, senza soldi e con una famiglia da mantenere. 
In «Tutto per amore», invece, anche gli uomini sono cambiati e hanno  imparato la lezione del femminismo: sanno essere compagni di vita,  oltre che amanti, e hanno mutuato dalle donne una diversa  consapevolezza di sé. Forse grazie e questo la Dunne ha deciso di  elevare i personaggi maschili dal ruolo di comprimari a quello di co-protagonisti. Pur essendo scritto in terza persona, «Tutto per amore»  alterna capitoli in cui la storia è narrata dal punto di vista di  Julia a quelli in cui, invece, la prospettiva è quella di William. E  rovesciando la situazione che avevamo conosciuto in «La metà di  niente» è l’uomo, questa volta, ad essere abbandonato dalla compagna. 
Proprio quando William stava per chiedere a Julia di sposarlo, e dopo  tre anni di amore senza ombre, lei scompare senza una parola né un  biglietto di spiegazione. La sua fuga senza testimoni lascia sia  William che la figlia di Julia, Melissa, completamente smarriti. Ma  mentre Melissa si abbandona al risentimento, William si aggrappa a  labili tracce che Julia ha volutamente lasciato dietro di sé come  messaggi nella bottiglia perché lui la ritrovi. E Wiliam parte senza  esitazione per trovare la donna che ama e riportarla a casa, o almeno  cercare di capire.
La verità, pagina dopo pagina, arriverà attraverso una serie di  flashback della vita passata, che Julia sfoglia come un album di fotografie. Questa verità è legata a un segreto sconvolgente che  Julia ha sempre nascosto e che ha a che fare con problemi molto  attuali come il suicidio assistito, l’eutanasia, la qualità della  vita anche durante la malattia. Senza voler dare insegnamenti, ma  grazie alla consueta autenticità di linguaggio e a una resa quasi  fotografica degli stati d'animo dei suoi personaggi, con «Tutto per  amore» Catherine Dunne dimostra ancora una volta di saper parlare  delle donne e alle donne come pochi scrittori contemporanei.
La  novità, questa volta, è che il suo messaggio è diretto con  altrettanta efficacia anche all’universo maschile.
Tutto per amore -  Guanda, pag. 358, 18,00

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Café: il party messicano

Pgn feste

Hub Café: il party messicano Foto

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Casa Bianca

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

2commenti

Addio a Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

brasile

Morta carbonizzata Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gli stuzzichini per aperitivo della Peppa

LA PEPPA

Ricette in video: gli stuzzichini per aperitivi

Lealtrenotizie

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

1commento

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: domani il funerale a Langhirano Video

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

Sport

Il Parma Calcio avrà la gestione dello stadio Tardini per 8 anni

Parma

L'odissea di un giardiniere: «Con il mio Euro2 non posso lavorare»

14commenti

Calcio

Presentato Frattali, nuovo portiere del Parma Video

Mercato: Faggiano promette sorprese per la settimana prossima

Neve e terremoto

Partiti altri mezzi e volontari da Parma per l'Italia centrale Foto

Il Soccorso Alpino è impegnato ad Arquata del Tronto

2commenti

Parma

Fa "filotto" di auto parcheggiate in via della Salute Foto

Nei guai un extracomunitario che guidava in stato di alterazione

4commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

TV PARMA

Primarie del centrosinistra: i candidati scenderanno a tre? Video

Fidenza

Meningite, la 14enne è fuori pericolo

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

4commenti

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

15commenti

Lutto

Addio a Ines Salsi, una vita piena di fede

Il racconto

«Quando Roosevelt si insediò al Campidoglio»

polizia

Rapina in villa a Porporano: arrestata tutta la banda Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

5commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

rigopiano

Quello spazzaneve che non è mai arrivato

Gran Sasso

Il salvataggio a Rigopiano: le foto

SOCIETA'

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

PADOVA

Orge in canonica, con il prete c'era anche un trans

4commenti

SPORT

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

Calcio

LegaPro: tre partite rinviate per maltempo

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta