15°

Arte-Cultura

Si cerca la tomba della Gioconda sotto un convento a Firenze

Si cerca la tomba della Gioconda sotto un convento a Firenze
0

Per ora l’unico scheletro emerso dall’ex convento di Sant'Orsola a Firenze è l’immobile stesso, in disuso in pieno centro, a due passi dal Duomo, di cui sono rimasti in piedi solo i muri dopo le ristrutturazioni fatte per una caserma mai ultimata. Ma è dentro questo edificio semi-abbandonato che qualcuno spera di trovare i resti ossei di Lisa Gherardini Del Giocondo, donna realmente vissuta tra il 1479 e il 1542, e presunta modella di Leonardo per il dipinto della Gioconda conservato al Louvre.

Stamane è entrato in azione un georadar, con cui il sottosuolo della chiesa aperta al culto pubblico - che tra '400 e '600 ospitava le sepolture di defunti esterni al convento - viene scandagliato dagli esperti. Si punta a cercare una cripta mortuaria attestata da documenti d’archivio e un tempo accessibile da una scala. «Abbiamo appena cominciato col georadar. Puntiamo a trovare una cripta - spiega il portavoce del Comitato per la valorizzazione dei Beni storici culturali e ambientali, Silvano Vinceti -. Registri delle badesse del '600 certificano la presenza di quattro sepolture di persone esterne al convento, come lo fu Lisa Gherardini qualche decennio prima. Le salme venivano fatte passare attraverso una botola al centro della chiesa».
 
Atti d’archivio dicono che Lisa, ormai anziana, visse i suoi ultimi due anni nel convento accudita da una figlia suora. «Motivo per cui potrebbe aver deciso di essere sepolta in S.Orsola anziché nella cappella di famiglia in Santissima Annunziata», fa osservare Vinceti. «Oggi si parte col georadar - dice ancora Vinceti -. Contiamo di trovare sepolture tra 70 e 160 centimetri sotto il suolo, visto che oltre il terreno è compatto, e considerato pure che fino a 35-40 centimetri c'è il cemento armato steso per farci una caserma». Il georadar è tarato per inviare onde fino a tre metri e opererà fino a venerdì su un’area di circa 900 metri quadri. Mappata la chiesa, saranno esplorati i due chiostri. Poi dal 9 maggio sarà effettuato lo scavo. Nella chiesa i carotaggi preparatori di un pre-test hanno fatto emergere resti umani, forse di necropoli romana, e frammenti di cotto del pavimento rinascimentale.
Il Comitato - che ha agito in modo simile per Caravaggio - ha l'obiettivo di trovare le ossa di Lisa Gherardini, magari il teschio, e compararne il Dna con quello di due suoi figli sepolti a Firenze in un’altra chiesa. Fase in cui interverrà il professor Francesco Mallegni, paleopatologo dell’Università di Pisa, che già ha studiato cadaveri vip come Federico II, Giotto e il conte Ugolino, e che potrebbe risalire alla fisionomia di Lisa per un confronto col ritratto al Louvre. Numerosi i media internazionali a Firenze per questa ricerca.
 
Sono presenti le televisioni di Russia, Giappone, Francia, la Cnn, Al Jazeera per il mondo arabo. Trattative ci sono con Bbc, National Geographic, giapponese Nhk e Discovery Channel: quest’ultima forse coinvolgerà l’attrice Cameron Diaz come testimonial.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Le serate special al Cafè 47

Era qui la festa

Le serate special al Cafè 47

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

LANGHIRANO

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

soccorso alpino

Pietra di Bismantova, il ferito è un 43enne di Carpi Il video del salvataggio

Cede un chiodo durante la ferrata: cade nel dirupo

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

1commento

CULTURA

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI Fotogallery

Giornate di primavera: domenica si visita l'Università

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

14commenti

Tg Parma

Tariffa rifiuti in aumento? Federconsumatori: "Una beffa" Video

1commento

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

4commenti

polizia

Emergenza furti: razzia di vestiti nella notte allo Spip Video

1commento

PARMA CALCIO

Intitolato a Tito Mistrali il campo da calcio di via Taro

Esordì nel 1925. Era il bomber con la "retina"

1commento

LEGA PRO

Sotto di 2 gol, il Pordenone ne segna 7 e aggancia il Parma! Domani crociati a Gubbio

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Sentenza

Multa ingiusta. E stavolta è Equitalia che deve pagare

3commenti

Formaggio

La grana del grana

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

10commenti

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

Medicina

L'osteopatia nella cura della endometriosi

Da uno studio fatto a Parma nuove speranze per combattere una malattia che colpisce il 10% delle donne in età fertile

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

1commento

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

TREVISO

Si rovescia il pedalò: annega 18enne. Salva la fidanzata

WEEKEND

FOODBLOGGER

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella secondo Eleonora Rubaltelli

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

Motogp

Qualifiche annullate, griglia basata sulle libere: Vinales in pole, Rossi lontano

Rugby

Il Munster passa al "Lanfranchi", Zebre battute

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa