Arte-Cultura

Le colonne del maestro

Le colonne del maestro
Ricevi gratis le news
0

Da via Tommaso Gulli e i ragazzi dell’Oltretorrente a Bilbao, al fianco di Philippe Starck, uno dei più grandi designer del mondo. Passando per il cinema e nomi come Monicelli, Risi, i Taviani, Troisi e il suo «Postino».
E’ una storia di successo tutta particolare quella di Lorenzo Baraldi, parmigiano del Sasso, scenografo del grande cinema italiano, scelto per far brillare l’ultimo capolavoro della città delle archistar. L’AlhóndigaBilbao, centro culturale e sportivo firmato dal designer francese, è diventato centro di attrazione proprio grazie al lavoro di Baraldi: 43 enormi colonne negli stili e materiali più vari che sorreggono i 40.000 modernissimi metri quadrati del centro. Come a dire, il design più puro e avanzato sostenuto da tutti gli stili del mondo. Una bizzarria architettonica degna di quell’istrione di Starck, che sta già facendo notizia. E un’opera di grande virtuosismo ideativo e artigianale. Stupefacente per i visitatori, normale amministrazione per uno che ha ricostruito qualunque cosa sui set di mezzo mondo. «Anche sui set si fa design - spiega Baraldi –. In un film può capitare di ricostruire o arredare più di cento ambienti».
Sarà per questo che la rivista «Interni» dedica questo mese un ampio articolo alla sua collaborazione con Starck.
Come ho detto a loro, Ponti, Sottsass, Magistretti, Castiglioni sono stati riferimenti importanti nella mia formazione, insieme a mille altri, i più diversi. Il cinema ti costringe a essere onnivoro, su ogni set devi saper immaginare qualcosa di diverso.
Una capacità che deve essere stata utile a Bilbao. Le 43 colonne sono diversissime per stili, materiali, manifattura.
Sì, per realizzarle ho messo al lavoro artigiani di mezza Italia, dagli scultori di pietra leccese a quelli del marmo di Carrara, e poi gli artigiani della ceramica, della terracotta invetriata, del legno, dell’acciaio, del bronzo… Gli stili vanno dall’egiziano, all’assiro-babilonese, greco, romano, medievale, rinascimentale, Deco, modernista… Per 43 colonne ho realizzato più di 800 disegni.
E per tutte ha seguito il processo completo, dall’ideazione, al disegno, ai modelli, alla realizzazione.
Sì, il cinema ti abitua a questo, a creare l’ambiente finito dal niente, trovando anche i materiali, seguendo gli artigiani, fino a dar corpo alle idee del regista, in questo caso, del progettista.
Il bel documentario «43 colonne in scena a Bilbao» di Eleonora Sarasin e Leonardo Baraldi, suo figlio, illustra passo per passo la genesi di quest’opera atipica, la stretta collaborazione con Starck, la sua soddisfazione per il risultato che restituisce onore alle professionalità creative italiane. Il filmato è stato anche invitato e applaudito al Tribeca Film Festival di New York. Pensava di arrivare fin qua?
Non ci ho mai pensato. Ho sempre lavorato per seguire la mia passione, senza pensare al punto di arrivo. Sapevo disegnare e volevo fare il cinema. Dal Toschi sono andato a Brera, poi a Roma. Ho cominciato nel ’66 con gli spaghetti western e da lì ho sempre lavorato tantissimo. Allora il cinema italiano era diverso, si facevano 300 film all’anno. Film di guerra, gialli, Ciccio e Ingrassia e Totò, la commedia all’italiana, i grandi autori. Ripensandoci qualcuno sarebbe contento di tutto questo. Mio padre Odino, allenatore della boxe Parma, che non avrebbe mai previsto per suo figlio questa carriera. E un grande amico, scomparso troppo presto, Maurizio Schiaretti, giornalista della Gazzetta di Parma. Cominciò scrivendo di boxe ma aveva la passione del teatro. Mio padre gli disse di me e cominciammo a lavorare insieme a piccole rappresentazioni qui in città, all’ex Enal, ora Teatro Due. Poi io andai a Roma, lui divenne uno storico critico cinematografico della Gazzetta. Sì, oggi Maurizio sarebbe contento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Scomparso a 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

Gara

La grande sfida degli anolini

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

calcio

Il Parma s'accontenta

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande