Arte-Cultura

Officina parmigiana 2000 - La casa sul torrente: Davide Barilli

Officina parmigiana 2000 - La casa sul torrente: Davide Barilli
Ricevi gratis le news
0

Davide Barilli - La casa sul torrente - di Cristina Pedretti

Tra il ponte Verdi e il Parco Ducale, la discesa di via delle Fonderie inizia affiancata sulla destra da una casa, una grande casa che si affaccia sul torrente Parma: muri gialli, con vivaci dipinti e balconi in legno, da una parte; dall’altra parte un edificio più vecchio, più basso, grigio occhio a contemplare le acque e il greto. Incontrare Davide Barilli è entrare in contatto con quella casa e la sua storia, la storia della famiglia che ha costruito e abitato quell’angolo di Parma, e che tanto ha operato nelle vicende della città stessa. I nomi di Bruno, Latino, Cecrope, Aristide, Renzo si raccolgono attorno alla casa sul torrente, sempre vivi nelle opere sopravvissute ai loro autori: libri, quadri, tele e parole, colori ad olio mescolati alla luce e al respiro della città.

Videointervista

Per Davide Barilli è stato naturale assorbire quei colori, sin da bambino; il padre Renzo aveva il suo studio d’artista proprio lì, nella parte bassa della casa sul torrente, e spesso dipingeva piazzandosi col cavalletto sul greto. Assorbendo colori e atmosfere, Davide le elaborò in una personale idea di scrittura. Con le parole iniziò a dipingere i suoi quadri, racconti chiusi in bottiglie da affidare al fiume. Seguendo il principio di Zavattini, le storie di Davide aspirano all’imprevedibilità: troppo facile seguire la corrente e scrivere di quanto è già conosciuto; l’imprevedibilità comporta la possibilità di non essere capiti, di essere fraintesi, ma va ugualmente perseguita. Così lo scrittore, secondo Barilli, è colui che “disinforma”, che “deforma” la realtà, al contrario del giornalista che deve attenersi alla narrazione fedele dei fatti.  E nel giornalismo Davide Barilli si è fatto strada, lavorando per la Gazzetta di Parma e vivendo inizialmente l’esperienza entusiasmante de “Il Nuovo Raccoglitore”, inserto del giornale dedicato alle grandi firme della cultura parmigiana, italiana e straniera; una “palestra di idee” che è servita alla formazione del Barilli – letterato.

La Parma meglio conosciuta e più amata da Davide Barilli è quella “a pelo d’acqua”, osservata dalla sua casa sul torrente, in stretta connessione con la natura e le vite che scorrono sul fiume, che si incastrano nelle anse, che s’impigliano negli anfratti per essere meditate e raccolte. Mentre il traffico quotidiano rincorre le nostre ore e i pensieri si sfuocano nella banalità di azioni ripetute, possiamo ancora fermarci e annusare l’aria di Parma: ci sono colori e respiri soltanto nostri; senza saperlo, dipingiamo ogni giorno il quadro delle nostre vite.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

SCIENZA

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

Lo scandalo delle molestie sessuali si allarga a Broadway

Tom Schumacher è il produttore della versione musical di "Frozen"

Stati Uniti

Lo scandalo delle molestie sessuali si allarga a Broadway

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gene Gnocchi, Pirandello e la danza

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Allerta meteo livello giallo

meteo

Parma, allerta a livello giallo

1commento

tg parma

Le ex Luigine continueranno a esistere. La gestione passa a Proges Video

lettera aperta

Elezioni, le cinque richieste di Pizzarotti ai candidati

5commenti

Castell'arquato

Aggredisce moglie e figlio con chiave inglese: trasportati in fin di vita al Maggiore

viale bottego

Fiamme in studio dentistico: evacuato tutto il palazzo. Due intossicati Foto

amarcord

Le «innominabili case» (chiuse) che popolavano Parma: la mappa Foto

Via Buffolara

«Prima mi ha investito e poi picchiato»

16commenti

squadra mobile

Preso il rapinatore (seriale?) con roncola della sala scommesse Il video del blitz

TRAFFICO

Tamponamento nel pomeriggio sulla tangenziale nord

furti

Svaligiate le sedi delle associazioni per i disabili. E allora, "Caro ladro ti scrivo..."

1commento

tg parma

Parmigiano 60enne prestanome per una banda di ladri dell'Est Video

Bonifica Parmense

Parte il progetto che metterà in sicurezza Bocca d'Enza

salute

Vincere il tumore: la testimonianza di tre parmigiani

Fidenza

Addio a Fabrizio «Fispo» Rivotti

CURIOSITA'

Il colore del cartello è sbagliato: Langhirano diventa... provincia (o regione) Foto

EDUCAZIONE

Femmine, maschi e gli stereotipi che ingabbiano

Differenze di genere, Torti: «Diamo la libertà di scegliere qualsiasi strada»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

3commenti

GAZZAFUN

Ex rimpianti e non: riconosci questi giocatori del Parma?

ITALIA/MONDO

Genova

Mamma salva il figlio di un mese e mezzo seguendo le istruzioni telefoniche del 118

SAN POLO D'ENZA

Operazione Copper Field: sgominata la banda del rame

SPORT

CHAMPIONS

Roma battuta di misura: 2-1 per lo Shakhtar

sport

La discesa d'Oro di una favolosa Sofia Goggia Foto

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

UNESCO

Città Creative per la Gastronomia: il progetto entra nel vivo

MOTORI

ANTEPRIMA

Volvo, ecco la nuova V60 Fotogallery

motori

Ferrari: ecco la 488 Pista, sarà presentata a Ginevra