12°

Arte-Cultura

Una donna sulle tracce del padre

Una donna sulle tracce del padre
Ricevi gratis le news
0

 Edda Lavezzini Stagno

E' una storia vera, un’autobiografia che Vania Colasanti ci racconta nelle cento pagine di «Ciao, sono tua figlia». Pagine scritte con molta dolcezza e comprensione nei confronti del padre che abbandona la figlia di otto mesi e la mamma per un’altra donna. La Colasanti non si esprime mai con toni melodrammatici, piuttosto trova spesso una sorta di ironia nei confronti di certe debolezze e difetti, tutti italiani, del padre, instancabile tombeur de femmes, simpatico, elegante, che aveva già messo su famiglia prima di conoscere Chiara, per la quale abbandona la moglie e la figlia Flavia e sparisce definitivamente. Vania Colasanti, giornalista e narratrice, ha collaborato per anni al «Venerdì di Repubblica», «L'Espresso», il «Corriere della Sera». Dal '97 lavora per Rai Internazionale. 
Dopo due libri di poesie affronta per la prima volta un tipo di scrittura diverso, un romanzo, un romanzo verità, il racconto della sua vita, che comincia proprio dall’abbandono del padre, convinto che non vedendo più né Vania, né sua mamma Chiara, la sofferenza sarebbe stata minore. Nella prima parte del libro la giovane autrice descrive il suo stato d’animo. Fin da piccola lavora di fantasia per dare una spiegazione all’assenza del padre. Vuole credere che sia morto in un terribile incidente stradale, e ogni sera prega per lui; quando arriverà la scuola e lei si presenterà del cognome materno, racconterà alle compagne che papà e mamma si chiamavano nello stesso modo. 
Indubbiamente nel '64, quando l’autrice nasce, non è semplice essere figlia di «una ragazza madre». Nel libro sono ben descritti i problemi che la madre incontra sul lavoro, le complicazioni burocratiche, i problemi economici affrontati con tanta dignità. Passano gli anni, ma la Colasanti non si rassegna all’idea di non conoscere suo padre. E’ stanca di cercarlo in tutti gli uomini di mezza età che incontra. Lo conoscerà a sedici anni. Una delusione. 
L’incontro vero avverrà dopo qualche anno ancora. Un incontro che permetterà all’autrice di trovare anche i suoi fratelli. Quatto figli, dunque, con madri diverse. Un fratello e una sorella con i quali nasce subito un ottimo rapporto. Dalle confidenze che si scambiano, Vania ha la conferma di quello che ha sempre pensato di suo padre: un uomo con grossi limiti affettivi. Ma lei decide di volergli bene e di accettarlo com'è. L’ultima parte del libro è forse la più commovente perché c'è una ricerca insistente e affettuosa della sorella maggiore, Flavia, con lettere che rimangono sempre senza risposta. Il lettore è coinvolto, e segue fino alla fine questa vicenda dolorosa con la curiosità di sapere se le due sorelle si sono poi incontrate. Vania con questo libro racconta quanto sia importante conoscere un genitore che ha abbandonato un figlio, superando i rancori, e vuole lanciare un messaggio a tutti quelli che come lei non hanno avuto un padre: «se avete qualche chance di trovarlo, cercatelo».
Ciao, sono tua figlia
Marsilio, pag.  11016,00
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Il Marconi piange Giulia

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

Il noto ex calciatore

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

Processo

«Spese pazze» in Regione, assolti Ferrari e Garbi

Montagna

Corniglio, si pensa a una eventuale «class action» contro Enel

Dopo piena

Lentigione, gli sfollati a casa per Natale

Colorno

Oltre un milione di danni per l'Alma

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

1commento

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Monza

Trovato il cadavere dell'ex calciatore Andrea La Rosa: era nel bagagliaio di un’auto

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS