Arte-Cultura

Giallo, lente sul passato

Giallo, lente sul passato
0

Giuseppe Marchetti

Il nuovo romanzo di Domenico Cacopardo «Agrò e la scomparsa di Omber» edito da Marsilio come il precedente «Agrò e la deliziosa vedova Carpino», reca in apertura un elenco con «Le persone della storia» che si muovono tra queste pagine, alcune da protagoniste e altre invece da comparse o da personaggi minori. L'elenco è già di per sé un romanzo testimoniando dal vivo non solo l'originalità della narrazione e del suo meccanismo, ma soprattutto la curiosità con la quale Cacopardo ha condotto a fondo il racconto. Poiché davvero di romanzo si tratta. Di romanzo giallo, se si vuole, ma non sciattamente giallo. Del resto, la presenza di Italo Agrò, sostituto procuratore della Repubblica di Roma, è una garanzia alla quale l'autore si è già più volte affidato non in una scontata replica di fatti e occasioni, bensì con la certezza che il personaggio regge rafforzando la struttura del libro e la sua autenticità letteraria. Come sempre accade nelle storie di Cacopardo, anche «Agrò e la scomparsa di Omber»  - verrà presentato giovedì 19 maggio alle 18 al Circolo di Lettura - porta in sé una forte connotazione politica, o, per dir meglio, una forte connotazione circa gli avvenimenti politici che accadono in parallelo con le vicende narrate. Dunque, mentre Agrò s'interessa del caso Omber Pagliotta, Cacopardo ci parla di De Mita e Spadolini, di Craxi e di Gianni Agnelli, di Pinin Farina e dell'immancabile crisi di governo annunciata e poi rimandata, e compare, anzi ricompare, Abramo Carpino, socio del Pagliotta, e persino la critica d'arte di ispirazione «postmoderna» secondo la definizione di Achille Bonito Oliva. Questi dati li citiamo per dire quanto attento sia il narratore al clima generale entro cui il romanzo prende forma e si svolge: clima che si libera dall'ossessione acida di tante vicende solo ostinatamente «gialle» o nere, per riportarci anche verso Botteghe Oscure, Via del Corso, il Pds e il Psi e le loro epoche. Dalle quali questo romanzo è anche una ambigua configurazione che ne recupera le atmosfere sociali e politiche seppure in maniera non troppo esposta. Perché non dobbiamo mai dimenticare che Domenico Cacopardo è stato un influente e ascoltato consigliere di Stato e direttore del Magistrato per il Po di Parma e del Magistrato delle Acque di Venezia. Ma soprattutto acuto e malizioso indagatore di un mondo borghese e di un mondo di poliziotti e di magistrati che nelle vicende di Agrò emerge con particolare, nitida e incontrovertibile precisione. Anche in queste nuove pagine il puntiglio del narratore è quanto mai incisivo, le vicende sono descritte quasi come referti medici e spesso si ha la sensazione di essere noi al centro di tali vicende e testimoni anche delle più piccole e quotidiane occasioni. Dicevamo dei personaggi principali e secondari del romanzo e dei loro ruoli, cioè di come vengono usati dallo scrittore, fatti parlare e muovere. Cacopardo possiede, in proposito, una straordinaria capacità di coinvolgimento, vale a dire l'abilità di tracciare per ciascuno di loro una mappa molto precisa di gesti, parole e atteggiamenti, sino ai minimi particolari, dall'ora delle azioni d'investigazione e di polizia ad altre osservazioni sui comportamenti degli accusati, dei sospettati, dei poliziotti e dei cosidetti esterni alle vicende. Una mappa che poi si lega a quella delle strade, delle piazze e dei ristoranti romani dove, durante i pasti o gli spuntini, le indagini proseguono. Cacopardo, poi alla fine ci sorprende con la «Nota finale» che fa entrare nel romanzo la lettura dell'amato Michel Houellebecq, contestatissimo romanziere francese con il suo «La carta e il territorio». Anche in questo confronto a distanza, Agrò  e i suoi risaltano per limpidezza e coerenza psicologica, mentre un vecchio scompiglia d'un tratto le ultime certezze e fa ricomparire il mistero, l'ombra del padre del procuratore.
Agrò e la scomparsa di Omber,
Marsilio ed., pag. 311,  19,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

giudice sportivo

Due giornate a Lucarelli, ci sarà per il derby

Tifosi, lancio di bottiglie: 2.500 euro di multa

1commento

paura

La bimba resta a terra, il treno parte con la mamma

La "bimba" è stata accudita da un'agente della Polfer

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

13commenti

salso

L'ultimo, commovente, saluto al giovane Lorenzo

I funerali del 15enne prematuramente scomparso

Parma

Calci e pugni alla moglie per anni: condannato

4commenti

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

Duri esami in inglese e tedesco e tecniche innovative in Svizzera: ecco l'esperienza di una 28enne di Roccabianca

1commento

feste

Prove di illuminazione dell'albero di Natale in piazza Gallery

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

SOCIETA'

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

musica

La canzone di Natale di Radio Dj. Torna Elio e...c'è Valentino Video

SPORT

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)