Arte-Cultura

Da tutto il mondo tele "sacre" e "profane"

0

Davide Gasparotto (storico dell'arte direttore-coordinatore Soprintendenza Beni Storici e Artistici di Parma e Piacenza)

Ambizione della mostra, allestita lungo un percorso articolato negli spazi suggestivi della Galleria Nazionale, è quella di presentare per la prima volta in maniera organica la carriera e l’opera di Correggio, che sarà poi completata dalla visita ai cicli di affreschi della Camera di San Paolo, di San Giovanni Evangelista e della Cattedrale. Nell’esposizione si potrà ripercorrere l’intera vicenda umana e creativa del pittore, ammirando le sue opere su tavola, su tela e i suoi disegni, provenienti dai maggiori musei del mondo, entro il contesto più ampio dell’arte della sua epoca.

Dalle pale alle piccole Madonne Dopo un’introduzione ai «luoghi» allegriani, vale a dire ai centri nei quali l’artista lavorò – la nativa Correggio, Mantova, Reggio Emilia, Modena e naturalmente Parma – la mostra si aprirà di fatto con una spettacolare sezione «a tema», incentrata sulle due meravigliose tele provenienti dalla Cappella Del Bono in San Giovanni, il «Martirio dei quattro santi» e il «Compianto su Cristo morto». Quest’ultimo fu oggetto dell’ammirazione di generazioni di pittori per tutto il Cinquecento e il Seicento, impressionati dalla forza sconvolgente con cui in quei dipinti erano rappresentate le passioni. Così come nel Correggio delle cupole si ammira soprattutto la straordinaria abilità nel proiettare lo spettatore nell’illusione da lui stesso creata, nel Correggio delle pale e nelle opere da cavalletto quello che colpisce di più è la capacità di coinvolgere emotivamente lo spettatore nella rappresentazione: egli riesce sempre a creare intorno alle sue figure un’aura di sospesa concentrazione, di sottile e delicata espressività, di tenero e sensuale abbandono. La mostra assumerà poi un andamento più tradizionalmente cronologico, suddivisa in tre grandi blocchi. Nelle sale dei Voltoni del Guazzatoio si potranno ammirare i dipinti giovanili: le prime pale d’altare – come quella con i «Quattro santi» oggi al Metropolitan Museum di New York, in origine eseguita per la cappella della famiglia Fassi nell’Oratorio della Misericordia a Correggio – e le sue prime, squisite Madonne col Bambino, tele o tavole di piccole dimensioni destinate alla devozione privata. In queste prime opere si coglie già lo stile personalissimo del Correggio, ma si possono ancora leggere in filigrana i debiti verso alcuni protagonisti della scena contemporanea, come i bolognesi Francia e Costa, e soprattutto verso Leonardo e i suoi allievi milanesi, che trasmisero all’Allegri l’interesse verso la raffigurazione del mobile gioco dei sentimenti.

Gli scambi artistici e la maturità Per poter meglio apprezzare questi scambi artistici, diverse opere di questi maestri saranno esposte accanto ai quadri di Correggio. Una volta salita la spettacolare «scala dei cavalli» ci si troverà immersi nel mondo della grafica correggesca, con una scelta molto ampia dei suoi disegni, esemplificativa della varietà delle tecniche da lui impiegate e con una speciale attenzione riservata ai disegni preparatori per i cicli di affreschi che sarà poi possibile ammirare nel corso delle altre visite in città.

Le perle della maturità del genio Infine, nelle Sale della Rocchetta della Pinacoteca il percorso di mostra conoscerà il suo culmine con la sfolgorante maturità artistica di Correggio: accanto alle più celebri ed inamovibili pale d’altare del maestro - la «Madonna di San Girolamo» e la «Madonna della Scodella», da sempre vanto della nostra città – troveranno posto capolavori sacri provenienti dai maggiori musei del mondo, come la tenera «Madonna del latte» del Museo di Budapest e la delicatissima «Madonna che adora il Bambino» degli Uffizi, per arrivare alle famose tele di carattere profano. Gli spettatori lasceranno la mostra avendo negli occhi la spettacolare serie degli «Amori di Giove»: Danae bagnata dalla pioggia d’oro, Ganimede rapito in cielo dall’aquila, Io abbracciata da un’impalpabile nuvola rappresentano il punto d’arrivo di un itinerario artistico capace di dare carne e sangue all’ideale umanistico della rinascita della cultura classica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

3commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Vendono iPhone: ma è una truffa

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

Calcio

Brodino per il Parma

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Fidenza

La giunta: «L'aggregazione aiuterà il Solari»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

4commenti

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

Anche al Tardini un minuto di raccoglimento per la Chapecoense (Video

2commenti

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

6commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

17commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti