Arte-Cultura

Speciale: il Correggio in 10 minuti - Guida alla mostra di Parma

Speciale: il Correggio in 10 minuti - Guida alla mostra di Parma
0

Dieci minuti per "tutto quello che avreste voluto sapere sul Correggio" prima di visitare l'eccezionale mostra allestita a Parma fino al  25 gennaio.

1) CHI ERA IL CORREGGIO E PERCHE' VEDERE LA MOSTRA

Il Correggio, e questa mostra intende dimostrarlo, è uno dei cinque grandi del Rinascimento italiano, insieme a Raffello, Michelangelo, Leonardo e Tiziano. La visita alle cupole di Duomo e San Giovanni può offrire emozioni intensissime.

Gli inizi - Antonio Allegri nasce a Correggio nel 1489. Lì morirà dopo 45 anni, e dopo avere lasciato soprattutto a Parma i segni della sua grandezza. La prima opera da ricordare è però a Mantova, dove a 17 anni lavora nella cappella funeraria di Mantegna, nella chiesa di Sant'Andrea.

Il mistero del viaggio a Roma -  Dopo una Madonna di San Francesco per un altare a Correggio, ecco il giallo della trasferta a Roma: qui il Correggio sarebbe entrato in contatto con l'arte dei grandi: Raffaello e Michelangelo. Ma c'è anche chi sostiene (come ad esempio Vittorio Sgarbi) che le sue conoscenze furono tratte da viaggi più vicini: Mantova, Milano (per Leonardo) e Bologna.

I capolavori di Parma - La prima grande opera è il ciclo di affreschi del Convento di San Paolo (la Camera della Badessa). Siamo nel 1518: due anni dopo mette mano al ciclo di affreschi della chiesa di San Giovanni Evangelista, e quattro anni dopo gli vengono affidati gli affreschi della cupola del Duomo

La morte - Antonio Allegri muore il 5 marzo 1534 e viene sepolto nella chiesa di San Francesco a Correggio (tomba distrutta nel 1641)

VUOI SAPERNE DI PIU'? -  Dall'inserto pubblicato dalla Gazzetta di Parma, leggi Un genio di provincia (di Pier Paolo Mendogni) , Un illusionista straordinario (intervista di Katia Golini a Lucia Fornari Schianchi) , Pittore divino e sensuale (intervista di Stefania Provinciali a Vittorio Sgarbi).

 

2) TRE CUPOLE DA TOGLIERE IL FIATO

"Riempite la cupola d'oro, e non sarà mai pagata abbastanza". Sono parole di Tiziano, con cui il grande maestro veneto mise per sempre a tacere i canonici della Cattedrale, sconcertati da quella cupola così audace che descrivevano spregiativamente come "un guazzetto di rane". Ebbene, mettetevi sotto quella cupola e lasciatevi risucchiare dal vortice dell'Assunzione della Vergine: è una delle più grandi emozioni mai regalate dall'Arte italiana. E sfruttate l'occasione irripetibile della mostra per ammirare anche da vicino, grazie ai ponteggi, le cupole della Cattedrale e di San Giovanni, nella stessa posizione in cui operò l'artista (anche se l'opera è ovviamente pensata per essere vista dal basso).

VUOI SAPERNE DI PIU'? -  Per il Duomo e San Giovanni, leggi Risucchiati nel vortice delle cupole , di Pier Paolo Mendogni. Per la Camera di San Paolo, leggi Il mistero dei segni, di Luisa Viola.

 

3) GALLERIA NAZIONALE: UNA MOSTRA SENZA PRECEDENTI

Se le cupole sono un gioiello quotidianamente a portata degli occhi dei parmigiani, quella allestita alla Galleria Nazionale è una mostra senza precedenti, e forse irripetibile, per offrire un panorama davvero organico dell'opera pittorica del Correggio. In Pilotta sono arrivate opere dai musei di tutto il mondo: del Correggio e anche di artisti che ne segnarono l'itinerario umano ed artistico.

VUOI SAPERNE DI PIU'? - Leggi Da tutto il mondo tele "sacre" e "profane"  di Davide Gasparotto. E guarda le opere esposte nella Galleria virtuale del sito ufficiale della mostra sul Correggio

 

4) PER VISITARE LA MOSTRA

Il sito ufficiale della mostra è www.mostracorreggioparma.it .   E questo è il link per prenotare il biglietto direttamente.

 

5) CORREGGIO A TESTA IN SU: GUARDA I NOSTRI VIDEO

Gazzettadiparma.it ti porta in anteprima sotto le cupole di Cattedrale e San Giovanni: guarda i nostri video "Correggio a testa in su", con l'intervista  a Luca Sommi, responsabile dell'organizzazione della mostra

 6) IL DVD DELLA GAZZETTA

«Correggio a Parma»: in un dvd talento e mito di un artista unico Un viaggio dentro l'opera dell'Allegri firmato da Sgarbi e Sommi Un viaggio dentro l’opera di Antonio Allegri, detto il Correggio, ma anche un ritratto del contesto in cui ha operato uno dei più grandi artisti del Rinascimento. Le opere della Galleria nazionale, la Camera di San Paolo e le cupole della Cattedrale e della chiesa di San Giovanni sono l’oggetto del dvd «Correggio a Parma» che Vittorio Sgarbi, insieme a Luca Sommi, ha realizzato in occasione della mostra sul Correggio e che da domani sarà in edicola con la Gazzetta di Parma al prezzo speciale di 6,90 euro (più il prezzo del quotidiano). Un racconto, quello del critico d’arte più famoso d’Italia, che parte da lontano, dagli inizi del pittore fino alla maturazione, e che analizza le opere attraverso la lente del rapporto con il suo territorio e con il presunto viaggio a Roma. Il confronto con gli altri grandi del Rinascimento diventa uno dei codici narrativi del dvd: le diversità rispetto a Michelangelo, le affinità con Leonardo, i rapporti stilistici con Raffaello e Tiziano, sono tutti elementi che Sgarbi, con la solita maestria, approfondisce in modo chiaro e «leggibile» per tutti, anche per coloro che non sono esperti d’arte. Nel dvd c’è anche un contributo speciale con l’intervento del tre volte premio Oscar Vittorio Storaro, autore dell’illuminazione delle cupole, che spiega alcuni suoi punti di vista della luce correggesca. Il documentario in cui Vittorio Sgarbi accompagnerà lo spettatore attraverso le opere e la vicenda umana di Correggio è curato da Luca Sommi, ha le immagini di Filippo Chiesa, la voce narrante di Paolo Rossini e la consulenza di Paolo Cerati. Il compenso di Luca Sommi per il dvd «Correggio a Parma» sarà interamente devoluto al reparto di Oncoematologia pediatrica dell’Ospedale Maggiore di Parma diretto da Giancarlo Izzi. Guarda il video (stralcio di 3')

7) LE VOSTRE EMOZIONI

A questo punto, non rimane che lasciare spazio alle vostre emozioni. Ai parmigiani e a chi verrà da fuori per visitare la mostra, apriamo uno speciale spazio-commenti (nella colonna centrale a fianco di questo articolo), per ospitare i vostri commenti, le osservazioni sull'organizzazione della mostra, sull'accoglienza di Parma: dite la vostra e inserite il vostro commento

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

SOCIETA'

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

musica

La canzone di Natale di Radio Dj. Torna Elio e...c'è Valentino Video

SPORT

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)