10°

18°

Arte-Cultura

Correggio: tanti stranieri nella prima giornata - Vi spieghiamo perchè è una mostra da non perdere

Correggio: tanti stranieri nella prima giornata - Vi spieghiamo perchè è una mostra da non perdere
0

Dopo l'inaugurazione ufficiale con le autorità, da oggi Correggio è per tutti. Subito tanti visitatori, per l'evento culturale parmigiano, e tanti gli stranieri. Resta invece sospeso il giallo provocato da Vittorio Sgarbi, che ha parlato di un "falso" esposto in mostra ma non ha voluto dire di più.

Perchè un parmigiano non "deve" perdersi questa mostra? La risposta l'affidiamo a questo articolo di Katia Golini, la giornalista che ha curato l'inserto sul Correggio pubblicato nei giorni scorsi dalla Gazzetta di Parma

UNA MOSTRA DA NON PERDERE    -  di Katia Golini

Qual è l'importanza di questa mostra?
Innanzi tutto questa mostra è la più importante mai dedicata a Correggio. L'ultima era stata fatta a Parma nel 1935, ma non era tanto ricca. Da oggi al 25 gennaio i visitatori potranno conoscere, ammirare e capire un grande maestro presentato in tutta la sua grandezza, dalle opere giovanili a quelle della maturità.
Correggio, la cui vicenda critica risente a lungo del giudizio non troppo entusiastico di Vasari, è rimasto in un certo senso sconosciuto al grande pubblico. Inoltre Antonio Allegri ha scelto di vivere e lavorare in un raggio di terra tra Reggio, Mantova, Modena e Parma. Ha quindi preferito la provincia alle grandi capitali del Rinascimento. In realtà i pittori suoi contemporanei lo imitavano, i critici del tempo ne parlavano, i pittori venuti dopo hanno fatto i conti con la sua lezione. Ma questa è davvero l'occasione per scrivere il nome di Correggio nell'Olimpo dei grandi del Rinascimento. Correggio al pari di Raffaello, Michelangelo e Tiziano.
 
In questa mostra tutti i capolavori sono uno vicino all'altro?
Il percorso espositivo inizia alla Galleria Nazionale, dove sono esposte tele provenienti da tutti i musei del mondo. Qui, oltre alla tanto amata dai parmigiani <Madonna di San Girolamo>, sono esposti una trentina di capolavori che hanno fatto scuola dal <Compiano per Cristo morto> a tre dei quattro <Amori di Giove>: <Ganimede>, <La ninfa Io e Giove> e la bellissima <Danae> di Galleria Borghese (per la <Leda con il cigno> di Berlino purtroppo non è stato autorizzato il prestito).
Dopo i quadri e dopo la visita alla camera di San Paolo il tuffo nella luce. Nelle due cupole Correggio si esprime con la massima potenza. Il suo genio esplode. Quei grovigli di corpi bellissimi, quei putti festanti, l'intensità del chiarore divino lo rendono un pittore tra i grandi. 
 
 
 
Perché i parmigiani non possono perderla?
Intanto ci sono le tele esposte in Galleria: per rivederle tutte bisognerebbe fare il giro del mondo. Inoltre c'è una bellissima sezione dei disegni:  con il <dolcissimo lapis rosso> Correggio progettava e definiva i soggetti e i particolari delle grandi composizioni corali.
Ecco, questo solo per quando riguarda la parte in Galleria. Ma c'è un'occasione unica, da sfruttare assolutamente, anche in Cattedrale e in San Giovanni. Solo fra altri 100 anni - sono pronti a scommettere in tanti - si potranno rivedere le cupole dal punto di vista dell'artista. Infatti, grazie alle impalcature montate alla base delle due cupole è possibile ammirare da vicino gli affreschi, i capolavori assoluti di Correggio. 
 
Ma gli affreschi sono fatti per essere visti dal basso?
Sì, sono fatti per essere visti dal basso, ma vederli da vicino è altrettanto fantastico. E' un altro modo per vedere Correggio. Di coglierne sfumature e particolari non visibili dal basso, ma non trascurati dal grande maestro. Vorrà dire che i parmigiani, alla fine della mostra, torneranno a vedere le opere affrescate dal basso e poi faranno i dovuti confronti. 
 
In cosa è tanto grande Correggio?
Si narra che Tiziano, il grande pittore veneziano, di passaggio da Parma al seguito di Carlo V, di fronte agli affreschi in Duomo abbia detto di Correggio: <Rovesciate questa cupola, riempitela d'oro e non lo  avrete pagato abbastanza>. Tiziano di arte se ne intedeva, non c'è dubbio. Basterebbe questo per convincere chiunque abbia un po' di passione per il bello a visitare la mostra. 
 
 
Perché le figure di Correggio sono così belle?
Ogni figura di Correggio è straordinariamente umana, sensuale. Come dice la la curatrice della mostra e responsabile scientifica Lucia Fornari Schianchi: <Correggio non ti lascia sulla soglia, ti attira dentro la sua opera e ti tiene per mano alla sua scoperta>.

GUIDA ALLA MOSTRA - Vai allo speciale Il Correggio in 10 minuti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

4commenti

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

1commento

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

1commento

foto dei lettori

Se un arcobaleno abbraccia un castello Foto

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

LEGA PRO

Le difficoltà compattano il Parma

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

VIA VOLTURNO

Ospedale, rispunta un parcheggiatore abusivo. Fermato un nigeriano

Identificate e sanzionate altre sette persone

8commenti

anteprima gazzetta

L'emergenza droga ancora in primo piano. E i lettori ci ringraziano

Da San Leonardo alle scuole nuovi episodi. Intervista all'assessore Casa

6commenti

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

4commenti

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

3commenti

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Siamo uomini o robot?

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

IL CASO

Mandano alla madre la tessera sanitaria della figlia scomparsa

1commento

Londra

Il momento in cui la donna si getta nel Tamigi

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

GAZZAREPORTER

Che bell'arcobaleno a Langhirano

SPORT

f1

Australia: nelle libere Hamilton vola, Raikkonen quarto

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery