11°

28°

Arte-Cultura

Correggio: tanti stranieri nella prima giornata - Vi spieghiamo perchè è una mostra da non perdere

Correggio: tanti stranieri nella prima giornata - Vi spieghiamo perchè è una mostra da non perdere
0

Dopo l'inaugurazione ufficiale con le autorità, da oggi Correggio è per tutti. Subito tanti visitatori, per l'evento culturale parmigiano, e tanti gli stranieri. Resta invece sospeso il giallo provocato da Vittorio Sgarbi, che ha parlato di un "falso" esposto in mostra ma non ha voluto dire di più.

Perchè un parmigiano non "deve" perdersi questa mostra? La risposta l'affidiamo a questo articolo di Katia Golini, la giornalista che ha curato l'inserto sul Correggio pubblicato nei giorni scorsi dalla Gazzetta di Parma

UNA MOSTRA DA NON PERDERE    -  di Katia Golini

Qual è l'importanza di questa mostra?
Innanzi tutto questa mostra è la più importante mai dedicata a Correggio. L'ultima era stata fatta a Parma nel 1935, ma non era tanto ricca. Da oggi al 25 gennaio i visitatori potranno conoscere, ammirare e capire un grande maestro presentato in tutta la sua grandezza, dalle opere giovanili a quelle della maturità.
Correggio, la cui vicenda critica risente a lungo del giudizio non troppo entusiastico di Vasari, è rimasto in un certo senso sconosciuto al grande pubblico. Inoltre Antonio Allegri ha scelto di vivere e lavorare in un raggio di terra tra Reggio, Mantova, Modena e Parma. Ha quindi preferito la provincia alle grandi capitali del Rinascimento. In realtà i pittori suoi contemporanei lo imitavano, i critici del tempo ne parlavano, i pittori venuti dopo hanno fatto i conti con la sua lezione. Ma questa è davvero l'occasione per scrivere il nome di Correggio nell'Olimpo dei grandi del Rinascimento. Correggio al pari di Raffaello, Michelangelo e Tiziano.
 
In questa mostra tutti i capolavori sono uno vicino all'altro?
Il percorso espositivo inizia alla Galleria Nazionale, dove sono esposte tele provenienti da tutti i musei del mondo. Qui, oltre alla tanto amata dai parmigiani <Madonna di San Girolamo>, sono esposti una trentina di capolavori che hanno fatto scuola dal <Compiano per Cristo morto> a tre dei quattro <Amori di Giove>: <Ganimede>, <La ninfa Io e Giove> e la bellissima <Danae> di Galleria Borghese (per la <Leda con il cigno> di Berlino purtroppo non è stato autorizzato il prestito).
Dopo i quadri e dopo la visita alla camera di San Paolo il tuffo nella luce. Nelle due cupole Correggio si esprime con la massima potenza. Il suo genio esplode. Quei grovigli di corpi bellissimi, quei putti festanti, l'intensità del chiarore divino lo rendono un pittore tra i grandi. 
 
 
 
Perché i parmigiani non possono perderla?
Intanto ci sono le tele esposte in Galleria: per rivederle tutte bisognerebbe fare il giro del mondo. Inoltre c'è una bellissima sezione dei disegni:  con il <dolcissimo lapis rosso> Correggio progettava e definiva i soggetti e i particolari delle grandi composizioni corali.
Ecco, questo solo per quando riguarda la parte in Galleria. Ma c'è un'occasione unica, da sfruttare assolutamente, anche in Cattedrale e in San Giovanni. Solo fra altri 100 anni - sono pronti a scommettere in tanti - si potranno rivedere le cupole dal punto di vista dell'artista. Infatti, grazie alle impalcature montate alla base delle due cupole è possibile ammirare da vicino gli affreschi, i capolavori assoluti di Correggio. 
 
Ma gli affreschi sono fatti per essere visti dal basso?
Sì, sono fatti per essere visti dal basso, ma vederli da vicino è altrettanto fantastico. E' un altro modo per vedere Correggio. Di coglierne sfumature e particolari non visibili dal basso, ma non trascurati dal grande maestro. Vorrà dire che i parmigiani, alla fine della mostra, torneranno a vedere le opere affrescate dal basso e poi faranno i dovuti confronti. 
 
In cosa è tanto grande Correggio?
Si narra che Tiziano, il grande pittore veneziano, di passaggio da Parma al seguito di Carlo V, di fronte agli affreschi in Duomo abbia detto di Correggio: <Rovesciate questa cupola, riempitela d'oro e non lo  avrete pagato abbastanza>. Tiziano di arte se ne intedeva, non c'è dubbio. Basterebbe questo per convincere chiunque abbia un po' di passione per il bello a visitare la mostra. 
 
 
Perché le figure di Correggio sono così belle?
Ogni figura di Correggio è straordinariamente umana, sensuale. Come dice la la curatrice della mostra e responsabile scientifica Lucia Fornari Schianchi: <Correggio non ti lascia sulla soglia, ti attira dentro la sua opera e ti tiene per mano alla sua scoperta>.

GUIDA ALLA MOSTRA - Vai allo speciale Il Correggio in 10 minuti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Felino: gli Sfigher al Be Bop

PGN FESTE

Felino: gli Sfigher al Be Bop Foto

diamante

Inghilterra

Compra anello in mercatino per 10 sterline, ne vale 350mila

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

SEMBRA IERI

Parma invasa dalle matricole (1986)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I due gatti

CHICHIBIO

"I due Gatti": qui è nata la pizza gourmet... E non solo

di Chichibio

Lealtrenotizie

Gravissimo incidente a Ostia Parmense: auto contro bus

BORGOTARO

Auto contro pullman ad Ostia Parmense: muore una 79enne

Il pullman trasportava un gruppo di ragazzi diretti a Gardaland

Oltretorrente

Si infila nel letto della ex ma trova la madre: arrestato 32enne Video

Nella fuga, l'uomo ha rubato un cellulare ma ha perso il suo: rintracciato e fermato dai carabinieri

2commenti

mercoledì

Parma-Piacenza: "Biglietti, non venite all'ultimo" I consigli - Video

CALCIO

Tifosi parmigiani aggrediti a cinghiate a Piacenza

Due tifosi sono rimasti feriti, illesi gli amici

1commento

lega pro

Piovani: "Parma, ecco cosa fare mercoledì contro il Piacenza" Video

Ieri lo 0-0 dell'andata (guarda gli highlights): "Dal Parma ci si apetta di più"  - Questa sera Bar Sport si Tv Parma (ore 20.30)

1commento

PLAY-OFF

Fischi e insulti a Piacenza, Lucarelli: "Non ho nulla da rimproverarmi" Video

3commenti

NEVIANO

Torna Paolo Garulli e sfida i matematici di tutto il mondo

PARMA

Fritelli: "Nessun rapporto tra la Provincia e Guido Fanelli"

Il presidente risponde a un'interrogazione sul caso Nanopain

26 maggio

Richard Peto professore ad honorem università di Parma

Storie di vita

Roberto Grassi, da architetto a sacerdote

evento

Migliore Malvasia 2017 (Cosèta d'or) alla cantina Oinoe

A Oinoe anche la Cosèta d'or (la migliore malvasia per i visitatori)

Congresso

Lega, tutti i big a Parma al fianco della Cavandoli

1commento

Volanti

Furti al Centro Torri e all'Esselunga: denunciate due coppie

2commenti

Provincia

Costerà 12 euro il tesserino semestrale per la raccolta dei funghi in pianura

paura

Nube di gas? "No, nessun pericolo, era un odorizzante"

Riaperta la tangenziale Nord

11commenti

FORNOVO

Addio a Dodi, per trent'anni tra frutta e verdura

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La forza di saper dire "scusate, ho sbagliato"

di Michele Brambilla

4commenti

EDITORIALE

Il pasticciaccio di Tuttofood

di Aldo Tagliaferro

2commenti

ITALIA/MONDO

Misano

Spunta un video dell'incidente di Nicky Hayden in bici

VENEZIA

Camion contro bus: 24 feriti a Mestre

SOCIETA'

avvistamenti

Centro ufologico nazionale: "Flottiglia di Ufo nei cieli di San Marino" Foto

CICLISMO

Viitor Fonseca salva il gattino e... è subito amore Video

SPORT

playoff

Piacenza - Parma 0 - 0 Gli highlights del match

Play-off

Il Parma sfiora il colpaccio a Piacenza

6commenti

MOTORI

ANTEPRIMA

Skoda Karoq, si allarga la famiglia Suv del marchio ceco

CAMBIO

L'automatico manda in pensione il manuale? I 5 miti da sfatare