16°

Arte-Cultura

I luoghi e i versi: così Attilio rivive a Casarola

I luoghi e i versi: così Attilio rivive a Casarola
0

Due giorni da passare con Attilio. Con i suoi versi, con i suoi luoghi. A Casarola. È quanto propone «Una terra per viverci - Giornate di studio e riflessione, omaggio ad Attilio Bertolucci nel centenario della nascita», in programma sabato  e domenica nella frazione di Monchio che per decenni è stata teatro delle estati del poeta parmigiano e della sua famiglia, e che tanta parte ha avuto - insieme all’Appennino lì intorno - nelle sue opere. In primis in quella «Camera da letto» che certo rappresenta uno dei vertici poetici del Novecento italiano. Due giorni d’incontri e riflessioni aperti a tutti, e caratterizzati da due leitmotiv di fondo: il sabato («Pagine di pietra») sarà dedicato ad «Architettura e poesia nella Casarola di Attilio Bertolucci», e seguirà il filo di un percorso (curato da Vittorio Uccelli e Simone Cagozzi) nel quale i versi del poeta (riportati in apposite «targhe» installate sulle case del paese) interagiranno con il contesto, in un amalgama virtuoso e affascinante; la domenica («Una vita in versi») offrirà «Sguardi sull'opera di Attilio Bertolucci», e sarà caratterizzata dall’apertura straordinaria della casa del poeta, che si potrà visitare.
L'iniziativa è organizzata dalla Provincia con il Comitato Pro Casarola, il Comune di Monchio, il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-emiliano e il Parco dei Cento Laghi, ed è realizzata in collaborazione con il Parma Poesia Festival. «La novità più rilevante della prima giornata sta proprio in questo percorso che abbiamo voluto chiamare “Pagine di pietra”, e che crea un ulteriore legame tra la Attilio, la sua poesia, e Casarola. Nella seconda giornata invece la maggiore novità è senz'altro l’apertura della casa di Attilio: importante perché le persone potranno così vedere la parte vecchia di questa casa del Settecento, dove Attilio ha passato tutte le estati e dove ha scritto gran parte della sua produzione poetica», spiega Marta Simonazzi, presidente del Comitato Pro Casarola e cugina di Attilio, che racconta così la genesi dell’iniziativa: «Quando Attilio morì, con l’allora presidente della Provincia Andrea Borri abbiamo deciso di fare una commemorazione annuale nel giorno dell’anniversario della morte: ed eccoci qui. Quest’anno abbiamo voluto fare qualcosa in più anche in relazione alla nascita, per il centenario, e per questo abbiamo voluto aprire e coinvolgere ancor più il paese, e far vedere Attilio un poco nella sua intimità, anche se era un uomo molto discreto e riservato. E poi questa idea delle targhe apposte sugli edifici arricchisce il paese e la stessa poesia di Attilio, e il fatto che talvolta siano stati gli abitanti stessi a voler scegliere i versi da “trascrivere” sulle loro case dice molto sul coinvolgimento della comunità».
Non solo: «Ci sarà anche un’altra intimità di Attilio. Attilio come papà: Giuseppe Bertolucci leggerà infatti i testi che il padre ha dedicato a lui e alla sua vita nel corso degli anni». Com'erano le estati di Casarola? «Belle, molto semplici però molto ricche dal punto di vista umano. Finiva la scuola e Attilio arrivava da Roma con Giuseppe e Bernardo, e arrivavamo anche io e mia sorella: le estati di Casarola noi ragazzi di allora le abbiamo passate giocando insieme, chiacchierando molto e facendo tante passeggiate. E in queste estati c'era anche creatività: “La teleferica”, recentemente restaurato, è stato di fatto il primo film di Bernardo ispirato proprio a queste estati passate insieme. Gli attori di quel film eravamo noi: io, mia sorella e Giuseppe. E Bernardo, che lo realizzò, aveva 17 anni. Il mio ricordo - racconta Marta Simonazzi - è quello di un grande senso di comunità e di fratellanza».
Fortissimo, il legame di Attilio con quei luoghi; un legame che ha saputo «trasmettere»: «Per lui - continua - era un legame di radice, un cordone ombelicale, e anche per noi è così. È una cosa che tu hai dentro, innata. Questa iniziativa è un modo per celebrare e rinnovare ancora quel legame, ed è anche un ringraziamento per chi ci ha preceduti e ha saputo trasmettercelo: Attilio l’ha passato ai suoi figli, come mia mamma a me». Anche per questo Casarola è stata scelta dalla famiglia come fulcro del centenario della nascita del poeta della «Camera da letto»: «Nella commemorazione di Attilio nel centenario della nascita Casarola è il centro, anche per volontà dei figli. Bernardo e Giuseppe hanno voluto con me ricordarlo - conclude Marta Simonazzi -, ma ricordarlo a Casarola».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen tra bacio passionale e vestito d'oro: il web impazzisce

social

Belen tra bacio passionale e vestito (sexy) d'oro: il web impazzisce Gallery

Alessia sposa Michele, prima trans a dire 'sì'

CASERTA

Alessia sposa Michele, prima trans a dire sì

Giovanni Lindo Ferretti

Giovanni Lindo Ferretti

Parma

Rimandato il concerto di Giovanni Lindo Ferretti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

SALUTE

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

di Patrizia Celi

Lealtrenotizie

La vittima di una bulla: «Non voglio più andare a scuola»

Bullismo

La vittima di una bulla: «Non voglio più andare a scuola»

7commenti

bologna

Aemilia, via al processo d'appello. Bernini non è in aula

1commento

elezioni 2017

Pellacini si ritira dalla corsa a sindaco: "Sosterrò Scarpa"

2commenti

Raggiri

L'ombra della truffa dietro quei rilevatori di gas

1commento

meteo

Tra pioggia e arcobaleno in città, neve al Lago Santo Video

sorbolo

Danni alla parete del nuovo edificio: il sindaco sequestra i palloni

1commento

lega pro

D'Aversa carica il Parma: "Giocherà chi sta meglio" Video

wopa

I candidati sindaci "interrogati" dagli studenti Foto

ordinanza

Niente alcol in lattine o bottiglie durante lo Street Food Festival

gazzareporter

Rottura a un tombino: cortile della Pilotta allagato Video

3commenti

IL CASO

Ponte Verdi, i sindaci pronti alla disobbedienza civile

1commento

gazzareporter

Quando il buongiorno è uno spettacolo: l'arcobaleno "in posa" Foto

Inviate anche le vostre foto

LEGA PRO

Parma, adesso si cambia

Noceto

L'appello: «Salviamo l'oratorio di San Lazzaro»

Alimentare

Parmacotto, previsti 60 milioni di ricavi

PARMA

Bocconi avvelenati: caccia ai killer dei cani

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

1commento

ITALIA/MONDO

Suvereto

Lupo ucciso e scuoiato appeso a un cartello in strada

terremoto

Le Marche tornano a tremare: tre scosse in mezz'ora

SOCIETA'

nepal

Himalaya, intrappolato in un burrone, trovato vivo dopo 47 giorni

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

SPORT

Ciclismo

Michele Scarponi, murales sulle strade del Giro

calcio

Ecco la nuova maglia della Juve: ce la svela (con gaffe) Cuadrado

MOTORI

MOTO

500 Miles: da Parma la 24 ore delle Harley

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche