22°

Arte-Cultura

Il racconto della domenica - Che cosa fai oggi?

Ricevi gratis le news
0

di Marta Silvi Bergamaschi

Ore sette. Mattia apre gli occhi, sbadiglia, alza le corte braccia pelose e osserva dalle imposte socchiuse la timida luce bagnare il davanzale. Un altro giorno, pensa, smarrito, lo scapolo Mattia disteso in un letto matrimoniale troppo largo e vuoto. Si alza, saltella su due gambette cosparse di peluzzi biondocenere. E’ sovrappeso, quindi, prima della doccia, s’impegna in una ginnastica frettolosa. La chioma, raccolta a coda di cavallo, che Mattia esibisce con estremo compiacimento, è maltrattata e dalla notte e dagli esercizi ginnici. Dopo gli esercizi un dolorino alla pancia: miodio, che cosa sarà, pensa turbato Mattia, ogni giorno un nuovo disturbo. Ipocondriaco? Forse. Ascolta se stesso, è impegnato con se stesso, nonostante le parole gentili gli salgano alle labbra con estrema facilità. Poi, improvvisamente, il pensiero fisso lo afferra: al diavolo questa ingiusta società. Lavorare e lavorare, pochi soldi e troppo impegno. Una parte di ragione Mattia ce l’ha: ricchi, poveri o quasi poveri: lavorare per vivere o vivere per lavorare. L’ha detto anche il Papa: troppo lavoro indurisce il cuore. Ma che cosa c’è di giusto nella vita. La vita è uno squallido rivolo di precarietà, pensa Mattia. Esce dalla doccia: afferra l’accappatoio con un lirico, magnifico gesto e asciuga con cura il corpo grassoccio. Il viso gradevole, gli occhi azzurri sorridono. E’ squillato il cellulare. Il cellulare piace molto a Mattia: parlare gli piace. Le parole gli escono fluide dalla bocca allegra, possiede un’invenzione fervida per le parole: le trasforma, le mastica, le succhia, le tronca, le allunga: è bravissimo. Non può farne a meno. Infatti è spesso attaccato al cellulare. Ora un pensiero lo turba: il tumore al cervello. Sarà poi vero? No, dice, non voglio crederci. Ci sarà, piuttosto, qualche oscura trama politica. Si veste casual. Esce. Si dirige verso il luogo di lavoro, percorrendo i viali della zona residenziale della città. Cammina svelto. Il primo sole estivo lambisce la strada. Un gatto se lo gode disteso su un muretto. Mattia si ferma, lo accarezza. Ama gli animali e le piante. Ha l’animo gentile. Peccato che l’estate gli porti via gli amici. L’amicizia è un prezioso dono della vita. Cerca gli amici, li annusa, li apprezza. Li ama? Suvvia, non indaghiamo troppo nei sentimenti. I suoi amici sono comunque amici. Ha l’impressione che gli sia uscita una frase importante, quasi filosofica. E’ soddisfatto: possiede un alto concetto di se stesso. Arriva nel negozio di CD che dirige. E’ un fine intenditore di musica. Musica classica, musica moderna, industriale e postindustriale. Musica lirica e sinfonica. Conosce tutto. Saluta gli amici collaboratori che già sono arrivati e il lavoro inizia. Subito, di primo mattino, entra una bella ragazza. –Faccio io- sussurra ai collaboratori. Mattia si aggiusta i capelli, saluta la ragazza, un saluto naturale come una boccata di fumo; e parla. Parla con disinvoltura di mille cose affastellate. La ragazza lo guarda, disincantata. In un attimo di silenzio dice:-Potrei spiegare che cosa desidero?- -Ma certo, risponde Mattia, sono qui apposta.- Poi continua, imperterrito:- Come trascorrerà la giornata questa splendida ragazza?- Dalla voce esce una nota di emotività. La voce di Mattia sa modulare tonalità varie. –E a lei che cosa interessa come trascorrerò la giornata?- risponde la fanciulla. Mattia non ha mai incontrato una giovane così spudoratamente sgarbata. –Le proponevo…- inizia Mattia. –Lei deve soltanto cercarmi ciò che mi occorre, ribadisce la ragazza, ho fretta: lo sa fare il suo mestiere?- Mattia si agita, diventa ansioso, permaloso. Il CD è pronto. La giornata è ormai iniziata male. Facciano pure i suoi collaboratori. I clienti sono esigenti e pedanti. Mattia non ha più voglia di parlare. E’ diventato improvvisamente intrattabile. Gli altri? Tutti da snobbare. Nessuno lo capisce. Neppure sua madre lo capisce. Non lo ha mai aiutato a risolvere il problema di “se stesso”. –Che cosa significa, gli ha chiesto, tu sei un problema? Non dire sciocchezze. Io avrei partorito un problema? Prendi moglie e fai dei figli. Poi ne riparliamo.- E’ una parola, pensa Mattia. Le sue “passioni” sono bolle di sapone: colorate, leggere, suggestive. La vita di Mattia è una suggestione? Occorre parlare di se stessi, con se stessi. Afferra il cellulare, compone un numero. –Ciao Itala, che cosa fai oggi? Potremmo andare…sì…dove? No, a pranzo no, non sto molto bene. Paghi tu? No…non posso…Davvero? Così, improvvisamente, ti ricordi di un altro impegno? Ma che razza di amica sei!- Chiude. Compone un altro numero –Emma? Che cosa fai oggi? Potremmo andare…sì…dove?...

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Marino Perani

Marino Perani

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

PARMA

Furto alla ditta "Mef" di strada del Paullo: è il secondo in 8 giorni 

Bottino da quantificare

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

13commenti

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

ALIMENTARE

Torna il "World Pasta Day", San Paolo è la "capitale". E il 25 ottobre, pastici aperti anche a Parma

Aidepi presenta la Giornata mondiale del 25 ottobre

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 9

IL CASO

Parchi, bagni «vietati» ai disabili

BORGOTARO

Venturi: «Punto nascita, chiusura inevitabile»

1commento

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

rapimento

Alfano: "Liberato in Nigeria don Maurizio Pallù"

OMICIDI

Morto il serial killer delle donne di Bolzano

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

FOTOGRAFIA

Percezione e realtà negli scatti di Volumnia Fontana

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»