Arte-Cultura

Il racconto della domenica - Che cosa fai oggi?

Ricevi gratis le news
0

di Marta Silvi Bergamaschi

Ore sette. Mattia apre gli occhi, sbadiglia, alza le corte braccia pelose e osserva dalle imposte socchiuse la timida luce bagnare il davanzale. Un altro giorno, pensa, smarrito, lo scapolo Mattia disteso in un letto matrimoniale troppo largo e vuoto. Si alza, saltella su due gambette cosparse di peluzzi biondocenere. E’ sovrappeso, quindi, prima della doccia, s’impegna in una ginnastica frettolosa. La chioma, raccolta a coda di cavallo, che Mattia esibisce con estremo compiacimento, è maltrattata e dalla notte e dagli esercizi ginnici. Dopo gli esercizi un dolorino alla pancia: miodio, che cosa sarà, pensa turbato Mattia, ogni giorno un nuovo disturbo. Ipocondriaco? Forse. Ascolta se stesso, è impegnato con se stesso, nonostante le parole gentili gli salgano alle labbra con estrema facilità. Poi, improvvisamente, il pensiero fisso lo afferra: al diavolo questa ingiusta società. Lavorare e lavorare, pochi soldi e troppo impegno. Una parte di ragione Mattia ce l’ha: ricchi, poveri o quasi poveri: lavorare per vivere o vivere per lavorare. L’ha detto anche il Papa: troppo lavoro indurisce il cuore. Ma che cosa c’è di giusto nella vita. La vita è uno squallido rivolo di precarietà, pensa Mattia. Esce dalla doccia: afferra l’accappatoio con un lirico, magnifico gesto e asciuga con cura il corpo grassoccio. Il viso gradevole, gli occhi azzurri sorridono. E’ squillato il cellulare. Il cellulare piace molto a Mattia: parlare gli piace. Le parole gli escono fluide dalla bocca allegra, possiede un’invenzione fervida per le parole: le trasforma, le mastica, le succhia, le tronca, le allunga: è bravissimo. Non può farne a meno. Infatti è spesso attaccato al cellulare. Ora un pensiero lo turba: il tumore al cervello. Sarà poi vero? No, dice, non voglio crederci. Ci sarà, piuttosto, qualche oscura trama politica. Si veste casual. Esce. Si dirige verso il luogo di lavoro, percorrendo i viali della zona residenziale della città. Cammina svelto. Il primo sole estivo lambisce la strada. Un gatto se lo gode disteso su un muretto. Mattia si ferma, lo accarezza. Ama gli animali e le piante. Ha l’animo gentile. Peccato che l’estate gli porti via gli amici. L’amicizia è un prezioso dono della vita. Cerca gli amici, li annusa, li apprezza. Li ama? Suvvia, non indaghiamo troppo nei sentimenti. I suoi amici sono comunque amici. Ha l’impressione che gli sia uscita una frase importante, quasi filosofica. E’ soddisfatto: possiede un alto concetto di se stesso. Arriva nel negozio di CD che dirige. E’ un fine intenditore di musica. Musica classica, musica moderna, industriale e postindustriale. Musica lirica e sinfonica. Conosce tutto. Saluta gli amici collaboratori che già sono arrivati e il lavoro inizia. Subito, di primo mattino, entra una bella ragazza. –Faccio io- sussurra ai collaboratori. Mattia si aggiusta i capelli, saluta la ragazza, un saluto naturale come una boccata di fumo; e parla. Parla con disinvoltura di mille cose affastellate. La ragazza lo guarda, disincantata. In un attimo di silenzio dice:-Potrei spiegare che cosa desidero?- -Ma certo, risponde Mattia, sono qui apposta.- Poi continua, imperterrito:- Come trascorrerà la giornata questa splendida ragazza?- Dalla voce esce una nota di emotività. La voce di Mattia sa modulare tonalità varie. –E a lei che cosa interessa come trascorrerò la giornata?- risponde la fanciulla. Mattia non ha mai incontrato una giovane così spudoratamente sgarbata. –Le proponevo…- inizia Mattia. –Lei deve soltanto cercarmi ciò che mi occorre, ribadisce la ragazza, ho fretta: lo sa fare il suo mestiere?- Mattia si agita, diventa ansioso, permaloso. Il CD è pronto. La giornata è ormai iniziata male. Facciano pure i suoi collaboratori. I clienti sono esigenti e pedanti. Mattia non ha più voglia di parlare. E’ diventato improvvisamente intrattabile. Gli altri? Tutti da snobbare. Nessuno lo capisce. Neppure sua madre lo capisce. Non lo ha mai aiutato a risolvere il problema di “se stesso”. –Che cosa significa, gli ha chiesto, tu sei un problema? Non dire sciocchezze. Io avrei partorito un problema? Prendi moglie e fai dei figli. Poi ne riparliamo.- E’ una parola, pensa Mattia. Le sue “passioni” sono bolle di sapone: colorate, leggere, suggestive. La vita di Mattia è una suggestione? Occorre parlare di se stessi, con se stessi. Afferra il cellulare, compone un numero. –Ciao Itala, che cosa fai oggi? Potremmo andare…sì…dove? No, a pranzo no, non sto molto bene. Paghi tu? No…non posso…Davvero? Così, improvvisamente, ti ricordi di un altro impegno? Ma che razza di amica sei!- Chiude. Compone un altro numero –Emma? Che cosa fai oggi? Potremmo andare…sì…dove?...

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Scomparso a 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

Gara

La grande sfida degli anolini

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

calcio

Il Parma s'accontenta

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

LENTIGIONE

Tentano di forzare posto di blocco: denunciati un giovane di Sissa Trecasali e un africano

Il giovane parmense guidava in stato d'ebbrezza e ha cercato di evitare i controlli della Municipale

2commenti

VOLANTI

Picchia l'addetto del Coin e fa fuggire il complice con la refurtiva: arrestato 31enne

Si tratta di un senegalese richiedente asilo. Denunciati anche due giovani del Ghana: avevano 600 euro di vestiti non pagati negli zaini

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande